MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Tavernes de la Valldigna

19 Collaboratori

7 cose da fare a Tavernes de la Valldigna

Spiagge di Tavernes de la Valldigna
(6)
Di interesse turistico di Tavernes de la Valldigna
(3)
Fiumi di Tavernes de la Valldigna
(3)
Spiagge di Tavernes de la Valldigna
Spiaggia di Tavernes de la Valldigna
(4)
Tavernes di Valldigna è il nucleo urbano più grande situato ai piedi della montagna di Las Cruces. Oggi decidiamo di trascorrere un po’ di tempo al mare, e così solo pochi chilometri separano il centro cittadino dalla costa mediterranea. L’urbanizzazione della Platja di Tavernes non è diversa da quelle fino ad ora incontrate in Spagna, con edifici moderni, compatti ed uniti, spesso molto alti, che racchiudono appartamenti abitati quasi esclusivamente nel periodo estivo. Siamo nel mese di dicembre, e proprio per questo ci troviamo a girovagare per le vie, soli, i negozi sono quasi tutti chiusi, così pure i ristoranti e i bar. All’ingresso del nucleo troviamo un piccolo laghetto dove si specchiano alti palazzi dove anatre e papere nuotano felici nello specchio d’acqua. Sul corso principale pedonale e ombreggiato da numerose palme troviamo un meraviglioso orologio solare disegnato da Joan Olivares. Le spiagge sono dotate di infrastrutture necessarie per la pratica di sport acquatici; nonostante ciò la costa è ricca di dune popolate da flora e fauna, che testimoniano la grande bellezza naturale di questo incantevole luogo. Potete scegliere di trascorrere le vostre vacanze in solitaria nei mesi invernali, o più animate nei mesi estivi, per vivere momenti indimenticabili nella solare penisola Iberica.
Spiagge di Tavernes de la Valldigna
(2)
Laghi di Tavernes de la Valldigna
(3)
Di interesse turistico di Tavernes de la Valldigna
Torre de La Vall
(1)
Eccoci nella città marina di Tavernes di Valldigna, e andiamo a scoprire la Torre de la Vall. Entriamo dalla spiaggia di Tavernes e la troviamo in mezzo ad uno spazio enorme piuttosto desolato, ma che verrà presto ripristinato grazie ai lavori di manutenzione già cominciati. L’esigenza di avere una guardia costiera portò intorno agli inizi del XV secolo la creazione di torri per difendere ed avvertire per tempo quando le invasioni turche e berbere che venivano dal mare demolivano e rovinavano tutti i villaggi, tutte le coltivazioni, e imprigionavano tutti senza pietà. La Torre de la Vall era una delle tante fortezze disposte sulla costa valenciana, di grande importanza nel corso della storia spagnola. La pianta della Torre ha una forma circolare di sei metri, costruita con pietre e malta. Al piano terra troviamo un’unica porta cancello, chiusa naturalmente, e al piano superiore sporge un parapetto in declino. La Torre è abbastanza ben conservata, ma speriamo che dopo aver ultimato i lavori di ripristino ambientale che la circondano, il Ministro dei Beni culturali investa ancora molto per conservarla e permettere a molti altri turisti di poterla ammirare ancora per lungo tempo.