Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace León?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Ristoranti a León

992 Collaboratori

397 posti dove mangiare a León

Bar da Aperitivo di Leon
El Rebote
(13)
Le migliori crocchette di Leòn! Ogni volta che andiamo a provare delle tapas nel Barrio Humedo di Leon, passiamo sempre dal Bar Rebote. Per me è uno dei migliori perché mi piacciono le crocchette e qui ce ne sono di tutti i tipi. È uno dei bar tipici ed è sempre pieno. Si fa fatica ad arrivare al bancone, un motivo ci sarà...dico bene? Ci sono crocchette con un po' di tutto: bacon e formaggio, morcilla, tonno, chorizo, formaggio, pizza...insomma, c'è davvero di tutto... sono così famosi che la gente chiede anche crocchette da portare a casa. Immagino che ben presto organizzeranno servizio a domicilio, perché è proprio l'unica cosa che manca.
Ristoranti di Leon
La Trastienda del 13
(21)
Lo chef, David Castaño, ha saputo trasmettere la sua creatività alle materie prime più tradizionali. Il menu è ampio, sia negli antipasti (che si possono dividere fra più persone), sia nei secondi di carne e pesce e varia a seconda della stagione. L'altro giorno sono andato con un'amica, e ci sembrava tutto talmente appetitoso che alla fine abbiamo deciso di ordinare tre piatti da dividerci, per provare più cose: insalata di spinaci, formaggio affumicato e asparagi verdi con cipolla croccante, spiedini di polpo con patate, mela renetta alla griglia "con bolla di paprika e cristalli di sale" e infine un medaglione di foie gras con pane tostato speziato e pesche alla griglia (eccezionale). Come dolce, ananas al naturale con zuppa di cioccolato caldo e frutti rossi. Le porzioni sono molto abbondanti e presentati in modo eccellente. Erano tutti buoni, anche se il piatto che mi ha stancato di più è stata l'insalata (troppo formaggio per i miei gusti). Sul menu sono presenti anche alcuni piatti di cucina orientale, come sushi o tempura vegetale, insieme ad alcune proposte di riso o pasta. Il locale non è molto grande ed è diviso in due zone, una destinata all'enoteca-bar di tapas e l'altra al ristorante vero e proprio. Vi consiglio di prenotare se volete cenare il sabato sera. Mi è sembrato arredato con un gusto ottimo, una combinazione di legno, mattoni a vista e metallo, riutilizzando mobili e lampade antiche. La Trastienda del 13 si trova nella frequentata Calle Ancha, a pochi passi dalla cattedrale. Il prezzo medio à la carte si aggira sui 30-35 euro a persona. Vale davvero la pena andarci, io ci tornerò.
Ristoranti di Valdevimbre
Ristorante La Cueva del Cura a Valdevimbre
(15)
Anche se Valdevimbre è una piccola città senza attrazioni turistiche, è diventata nota per la sua gastronomia, e si trova a soli 15 minuti fuori Leon. Inizialmente vi erano solo due "ristoranti grotta" la Cueva del Tunel e la Cueva del Cura, ma oggi ce ne sono molti di più. Erano antiche cantine scavate nella roccia trasofrmate poi in ristoranti, decorate in modo molto rustico, con antichi attrezzi per fare il vino e una luce soffusa che rende l'ambiente gradevole. Tutte queste cantine hanno una menù molto simile con piatti tipici leonesi, ma suggerisco di ordinare l'ottima tortilla cotta, una frittata di patate cucinata in una casseruola di terracotta, accompagnata da una salsa di pomodoro con peperoni stufati e poco piccanti. È delizioso! Anche la carne alla griglia, le animelle alla griglia, i salumi Leon, sanguinaccio con cipolla ... Ora che c'è più concorrenza, hanno esteso il menù, e si possono trovare altri tipi di piatti come arrosti di agnello o di pesce, ma consiglio di chiedere il menu tipico e del buon vino. Anche i prezzi sono aumentati un tantino, di solito per circa 25 € a persona (prima era molto più conveniente).
Ristoranti di Leon
Zuloaga
(11)
Questo ristorante è uno dei più particolari della città ed è situato a pochi passi dalla cattedrale, ma secondo il mio parere, si mangia malissimo e i prezzi sono piuttoto elevati. Si trova precisamente all'interno dell'edificio Zuloaga, un palazzo del XX secolo, dichiarato Patrimonio Artistico, in cui si notano le pareti rivestite da piastrelle del ceramista Daniel Zuloaga. Appena si entra, si può vedere un bellissimo patio in cui vi è anche il Pub El Cabildo, ideale per un aperitivo prima di cenare. Nella parte destra del ristorante, vi è un'enorme sala e nella parte sinistra, vi è una zona che può essere riservata per feste private. Per quanto riguarda il menu, questo varia in base ai prodotti di stagione ed in qualche occasione, vengono organizzate giornate gastronomiche . Vi è inoltre un menu a 18 euro ed un menu degustazione a 32 euro (Iva e bevande escluse). In ogni caso, posso assicurarvi che quando sono andato lì a mangiare, le porzioni erano scarse, di cattiva qualità ed i prezzi veramente troppo alti!! Tuttavia vi consiglio di andare anche solo per vedere il bellissimo edificio nel quale si trova...
Ristoranti di Astorga
(12)
Caffè di Leon
Mongogo
(8)
In una delle zone più suggestive del centro storico di Leòn, nei pressi della Basilica di San Isidoro, si trova questo pub-ristorante che serve cibo messicano. Ha una decorazione un po' "particolare": le sue pareti sono interamente ricoperte da quadri realizzati con le locandine dei film dell'orrore. Le pareti dipinte di rosso e il tocco "animalier" (con una greca e il bancone in simil-pelle di zebra) fanno in modo che questo locale sia molto differente da tutti gli altri che si trovano in zona.
Ristoranti di Leon
Casa Nalgas
(10)
Questo ristorante è aperto da oltre un secolo e si trova a 10 minuti dalla Cattedrale ed è abbastanza nascosto. Si trova in una casa di un piano nella Piazza Jacinto Benavente, di fronte alla fontana. Il locale non è molto grande (fortemente consigliata la prenotazione) ed ha forma a L. Entrando si trova il bancone, dove prendere un vino con stuzzichino incluso, nella zona fumatori. Lungo il corridoio si trova il refettorio, collegato al patio della casa, che viene aperto durante la bella stagione. La specialità della casa è il baccalà, oltre alle carni ed al pesce. Gli stuzzichini (tapas) sono molti e deliziosi, si può cenare anche a base di stuzzichini. Tra questi si segnalano il maiale con peperoni del Bierzo, la tortilla, polipo, crocchette e l'insalata. Gli stuzzichini sono molto abbondanti, quindi è meglio non esagerare nell'ordinazione. I prezzi sono molto convenienti (15 € a persona per una cena con bevande). Il menù del giorno costa 8,50 €.
Ristoranti di Leon
Latino
(5)
Il Latino è uno dei classici del Barrio Húmedo (zona di bar di tapas e di movida per eccellenza della città) e si trova in Plaza San Martín. È un locale che esiste da sempre, e la gente lo conosce ancora come "la Droguería" per la vecchia insegna che restò esposta per molti anni e apparteneva al negozio che occupava lo stesso locale tempo addietro. Possiede tre zone: bar di tapas, sala da pranzo-ristorante e cantina-taverna. Il ristorante propone una vastissima scelta di piatti di tapas e anche menu alla carta (carne e pesce). Alcune delle specialità sono i gamberi avvolti nella pancetta con salsa di formaggio, crocchette di spinaci, "revuelto" di avocado con gamberi e funghi, insaccati, insalate assortite, quiches, "pastel de cabracho" (scorfano cucinato alla maniera locale), ecc. I dolci sono fatti in casa e meritano una nota il cosiddetto "blanco y negro" (un budino di cioccolato) e le "torrijas" (fette di pane raffermo impanate e fritte) con miele e cioccolato caldo. Le porzioni sono abbondanti e c'è un buon rapporto qualità-prezzo (si spendono circa 25 euro). La tapa più richiesta del bar sono le patate con alioli, anche se vanno forte pure i gamberi lessati, il pollo fritto e le cozze in salsa. Conviene prenotare, dato che nel Barrio Húmedo, soprattutto nel fine settimana, tutti i ristoranti di solito sono pieni e c'è un gran movimento.
Ristoranti di Leon
El Chorco
(7)
Il bar Il Chorco è uno dei bar con più famosi per le tapas a Leòn. Non si trova proprio in centro, ma in una zona denominata La Junta (perché si trova proprio di fronte al Consiglio di Castilla y Leòn), a pochi metri da monumenti rappresentativi come il MUSAC o il Parador de San Marcos. Il Chorco si è meritato uno spazio all'interno del panorama delle tapas di Leòn ed è particolarmente frequentato nelle ore di punta (cioè alle 14.30 e alle 20.30). L'ultima volta che ci sono stata ho scoperto che il Chorco funziona anche come ristorante, che offre menù del giorno e che ogni giovedì serve il "cocido". C'è anche un menù di stuzzichini. Non avrei immaginato tutte queste cose, perché io di solito ci andavo solo a colazione (per 2,00 euro avevo caffè, succo di frutta, frittata o panino) e, naturalmente, per le sue tapas. Tra le mie tapas preferite ci sono le bruschette: con affettato, frittata di chorizo, di prosciutto, con pasticcio di scorfano, sanguinaccio, formaggio e acciughe, ecc ...
Ristoranti di Astorga
Ristorante Serrano
(11)
Il ristorante Serrano è stato innaugurato nel 1982 nel contorno monumentale di Astorga a circa 50 metri dalla cattedrale e dal palazzo di Gaudi, di fronte al convento di Santospirito. E' un ristorante a conduzione familiare, 2 generazioni al comando del destino della nostra cucina, persanalizzata. La decorazione è tradizionale con dei tocchi innovatori, molto accogliente e rilassante, tavoli con lampade e candele, ha due saloni: uno fumatori e uno non fumatori.
Ristoranti di Arganza
Restaurante Palacio De Canedo Prada A Tope a Arganza
(15)
Il ristorante sorprenderà tutti i suoi ospiti con la sua magnifica architettura, elegante, e il suo stile che lo distingue dagli altri locali della zona. Si potranno degustare delizie della cucina castigliana tradizionale in un'atmosfera confertevole e signorile.Per gli amanti del buon bere, si potrenno accompagnare i pasti con alcuni vini di produzione propria delle spettacolari botteghe che si trovano in zona.
Bar da Aperitivo di Leon
Bar Pub In Situ di León
(1)
Situato in una delle tipiche piazzette del Quartiere Húmedo, assieme ad altri bar quali La Competencia o il Latitud, si trova questo spazio multifunzionale, adatto tanto alle tapas quanto ai cocktail. Il locale si sviluppa su due piani ed è arredato in stile rustico, con grandi travi di legno, volte a vista, pareti in pietra. Il piano inferiore, aperto solo quando c'è molta gente, presenta motivi taurini e andalusi. Sia a mezzogiorno che in orario aperitivo è un bar di tapas, che offre 4 tipi di tapas gratuite per accompagnare la consumazione. Le tapas si possono prendere sino all'una della notte, quando si spengono le luci, si alza il volume e il locale si trasforma in un pub.
Bar da Aperitivo di Leon
Bar El Botijo
(3)
Si tratta di uno dei bar di tapas di Leòn che preferisco. Si trova in Plaza de San Martin, nel cuore del Barrio Hùmedo di Leòn, uno dei posti migliori in città per assaggiare le tapas. La tapa tipica è costituita da un piatto di patate fritte con calamari; se non ci sono calamari, invece vi servono funghi alla griglia con l'aglio.... buonissimi! Prima era solamente uno dei tanti bar di tapas, ma adesso ha un menù con tantissimi piatti diversi, porzioni da condividere e insalate; ci sono sia tavoli all'interno che tavoli all'esterno (in estate).
Ristoranti di Villamanín
(7)
Ristoranti di Leon
Camarote Madrid
(6)
Il Camarote Madrid, conosciuto popolarmente come "El Madrid", è uno dei bar più frequentati del quartiere romantico del Cid. Si tratta di una birreria e bar di tapas, che ha anche una piccola mensa in fondo al locale, con una capacità di solo 2 o 3 tavoli. È un bar abbastanza grande, con una barra rotonda nel centro del locale. Il suo proprietario, Javi, è una persona molto conosciuta nella capitale di León, e appassionato della corrida come è, ha decorato tutto il locale con motivi della corrida: un vestito appariscente, manifesti di corride emblematiche, e molte fotografie di toreri nelle quali lui stesso è accompagnato da toreri famosi. Come è solito nei bar di León, la tapa è gratuita se si ordina da mangiare; in questo bar in genere in inverno servono patatine fritte o zuppa di aglio, anche se nei fine settimana c' è la paella (soprattutto riso con pollo); d' estate cambiano per un' insalata di stagione e gazpacho. Hanno anche porzioni, e stranamente non sono le tipiche di León (anche se hanno pure sanguinaccio, ventriglio cucinato), ma soprattutto dell' Andalusia: un buon prosciutto di Jabugo, delle vongole alla marinara, gattuccio di mare, gamberoni alla griglia, cozze in vinaigrette...La qualità dei prodotti è buonissima, ma è anche caro.
Ristoranti di Leon
Cortijo Susi
(8)
Il ristorante si trova in una stretta via del quartiere romantico, nel centro storico e pedonale di León, nei pressi del Collegio di San Isidoro e della Cattedrale. L'arredamento è moderno e minimalista, con un netto predominio del legno dalle tonalità chiare sulle pareti, panche tappezzate all'interno e lampade. I proprietari sono gli stessi del locale di fronte, Le Bistró. Il rapporto qualità-prezzo è ottimo e si offre una cucina sana ispirata alla dieta mediterranea. Le specialità della casa sono i taglieri di carne, pesce, frutti di mare, misti o vari; quasi tutto preparato alla piastra. Le porzioni sono molto abbondanti e ci sono anche due menù del giorno, uno da 12 € e uno da 18 €. Il servizio è attento e gentile; è permesso fumare.
Ristoranti di Cacabelos
Ristorante La Moncloa di San Lázaro
(6)
Il Ristorante La Moncloa di san Lázaro si trova a Cacabelos, nella provincia di León, e presenta un menù non molto vario ma di assoluta eccellenza. Si rispetta ciascuno dei sapori e degli ingredienti attentamente scelti ed esposti. I prodotti sono di primissima qualità e vengono offerte diverse specialità regionali.
Bar da Aperitivo di Leon
Bar Correo
(5)
A León ci sono varie zone per andare a mangiare tapas, e uno di questi è il quartiere romantico, conosciuto anche come zona del Cid, molto vicino al Barrio Húmedo, la Collegiata di San Isidoro e la Cattedrale. Il Correo è il solito vecchio bar che è stato ristrutturato di recente e trasformato in un bar da tapas; prima era il classico cocktail bar frequentato da cinquantenni, con un'illuminazione scarsa e arredato con sofà di sky e legno molto pesanti, che conferivano un aspetto lugubre. Il nuovo bar è aperto da un po', ma io ci sono entrato solo qualche giorno fa e mi è piaciuto, quindi da adesso lo aggiungerò nel mio giro abituale quando andrò in quella zona. È un locale piuttosto grande, con il bancone all'entrata, e più all'interno uno spazio con tavoli più alti sgabelli. In fondo si trova un tavolo abbastanza grande per sedersi in gruppo. Hanno tolto tutti gli orribili sofà mantenendo alcuni oggetti antichi come decorazioni per le pareti, e lo hanno illuminato un po'di più. Si possono ordinare tutti i tipi di vino, bibite, birra... E la consumazione è sempre accompagnata da una tapa gratuita, come si usa a León. Questo bar offre una selezione di tapas diverse, tutte composte da pagnotte affettate con sopra: cecina (carne secca) con cotognata, prosciutto "serrano" con formaggio, Philadelphia e acciughe... In definitiva, mi sembra un posto piacevole e con buone tapas.