MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Manali?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Manali

50 Collaboratori
Villaggi di Manali
Vashisht and Manali-
Villaggi di Manali
Naggar
Villaggi di Manali
(1)
Villaggi di Manali

21 cose da fare a Manali

Valli di Manali
Spiti Valley
(1)
Spiti Valley, al nord-est della città di Manali, si trova a Himachal Pradesh, nel distretto di Lahaul e Spiti) al nord dell'India, nel cuore dell'Himalaya. Ci si arriva solo con un lungo percorso, sia in autobus che in jeep, ma solo d'estate. Questa valle racchiude immensi paesaggi, ostili deserti e piccoli villaggi, ma soprattutto tempi buddhisti e monasteri diseeminati sulle alte montagne. Il Monastero Ki ne è un esempio: situato a 4.100 metri d'altezza e abitato da 250 monaci, è il più grande della valle. Offre anche delle stanze per i pellegrini. Abbiamo visitato anche la comunità di Kaza, data la sua alta posizione, per la spettacolare vista sulla valle, sulle alte vette, sui fianchi impinnati e sul deserto attraversato dal fiume.
Villaggi di Manali
Vashisht and Manali-
Questo villaggio si trova dall'altra parte della valle, esattamente di fronte a Manali. Si trova dall'altra parte del fiume ma siccome è impossibile attraversare il fiume senza usare il ponte bisogna camminare sui 6KM per arrivare li.C'è una via principale con molti negozi d'abbigliamento e souvenirs, qui possiamo trovare i famosi"chals"copnfezionati con la non meno famosa lana Cachemire, se non vuoi visitare la via principale,si può vedere il villaggio come era una volta,basta fare un giro nei dintorni dove si possono contemplare panorami spettacolari della valle e della città di Manali. Quello che è sicuro è che il villaggio sta crescendo rapidamente,grazie agli innumerevoli turisti che arrivano a Manali e trovano qui alloggi più economici e tranquillitá.
Cascate di Manali
Jogini waterfall
Questa cascata sacra per gli indù discende e termina nella parte dei Beas. Si tratta di dover fre poco piú di un'ora di strada per arrivare in quest'area partendo dal villaggio di Vashisht, e dal momento che tutti i presenti lo sanno, chiunque può domandare come poter arrivare (non é ben segnalato). La cascata delimita il villaggio Vashisht a nord. Come ci si avvicina si sente perfettamente il rumore dell'acqua che cade e piú ci si avvicina piú il rumore diventa impressionante, e se la freschezza che segue la caduta zampillo non rimette indietro, si può ben dare una nuotata rinfrescante. Il giorno che siamo andati abbiamo avuto molti bambini escursioni con Cole, che ha reso la visita più divertente, perché poi ha cominciato a roteare intorno a noi (per scattare foto con noi, così ci prendiamo un po 'di divertimento con i sempre curiosi abitanti di questo grande paese (curioso per fare leva, non che essi sono persone strane).
Piazze di Manali
Central square of Manali
Le immagini della piazza centrale di Manali, in giorno tanto bello e soleggiato, era solo il preludio ai grandi momenti che ho trascorso in questa città. Un pulisci scarme molto simpatico voleva sapere come funzionava la mia macchina fotografica, gliela lasciai e...Questo fu l'inizio di una grande amicizia. Lui e la sua famiglia mi fecero trascorrere dei giorni bellissimi, giá che visitarli é stato sicuramente il massimo...tutti i giorni andavo da loro per circa una settimana intera. Tra le molte altre cose da vedere e muoversi, ho avuto la fortuna di partecipare a un festival musicale regionale che è durata ... tutta la settimana! Fortunato me .. Ho avuto un colpo in questa piccola città ...
Cascate di Manali
Cascate Rahala a Manali
Le cascate Rahala sono formate da tre salti d'acqua. Ci si può avvicinare a due di essi -il primo e il secondo- al punto da poterli toccare. Il terzo, invece, è solo alla portata delle aquile; queste spettacolari immagini appartengono proprio a questo luogo, che è il primo che si incontra se si arriva dal villaggio di Vashisht. Il salto è quasi di 100 metri e si getta in un precipizio che è stato levigato dal contatto con l'acqua durante i secoli. È un luogo bellissimo, che vi raccomando di visitare se vi trovate nei paraggi, ma non se soffrite di vertigini; in alcuni tratti potreste soffrirne, e la strada arriva addirittura a essere pericolosa, quindi attenzione a dove si mettono i piedi. Se andate lì non dimenticate cibo e acqua, affronterete la giornata molto meglio. Queste incredibili cascate mi hanno lasciato senza aggettivi... L'altezza, la forza e la natura inontaminata fanno di questa escursione una delle migliori che ho fatto in India. Ho impiegato quasi due ore per arrivare fin là, lungo alcuni sentieri da togliere il respiro. È un luogo che non compare molto sulle guide turistiche, ma che merita una menzione speciale, visto che la sua bellezza e il fascino del tragitto valgono altamente la pena. Durante il ritorno verso il villaggio di Vashisht ci si imbatte in punti panoramici davvero spettacolari. Anche se mi avevano detto che era la strada più facile, di facile non aveva niente. All'inizio dà l'impressione di essere un sentiero più "potabile" di altri, però... è meglio concentrarsi sulla discesa, perché questa stradina prende ben presto una pendenza tale che in alcuni punti è difficile mantenere l'equilibrio. Siccome è una zona piuttosto ombreggiata, la terra del sentiero è umida anche in giorni di sole a picco, e questo è un altra cosa pericolosa, come se non ce ne fossero abbastanza. per quanto riguarda il tragitto, vi consiglio di non perdervi il video della prima discesa, con la cascata, sono immagini spettacolari. Le considero fra le riprese più belle che abbia mai fatto. Le cascate si trovano a 16 km dalla città di Manali, ai piedi del passo Rohtang (sull'Himalaya), ad un altitudine di 2501 m. Immersi nella foresta, è possibile avere una vista mozzafiato dell'intero paesaggio circostante; è, inoltre, possibile attraversare le cascate e osservare dall'interno il salto dell'acqua. E' possibile, poi, svolgere numerose attività, tutte a costo zero per rendere ancora più indimenticabile la vostra giornata.
Riserve Naturali di Manali
Van Vihar forest
Non so se l'elemento dominante di Manali è il fiume Beas, la magnifica silhouette della catena montuosa che rimpicciolisce di gran lunga qualsiasi cosa si metta sul suo cammino o la magica foresta Dhungri (nessun bisogno di competere per questo onore, sono perfettamente compatibili, anzi formano una grande squadra, semplicemente impressionante). L'attività del bosco è dovuta principalmente al tempio di Hadimba tempio, dato che ci sono centinaia di devoti che vengono al tempio ogni giorno per rendere omaggio alla dea, ed a questi si aggiungono i venditori e gli abitanti che si avvicinano qui a passeggiare, mangiare, ... beh, a godere di questo bel posto. Ed anche se il tempio è molto bello, non è l'unica cosa interessante che salva questa foresta, oltre a godere della passeggiata in sé, per il fresco dell'interno della foresta, si può fare una foto con i famosi conigli dell'Himalaya, particolari conigli bianchi e cicciottelli e, per qualche rupia (10 per l'esattezza) mostra la sua bella chioma davanti all'obiettivo; abbiamo anche trovato un paio di grandi yak (bue tibetano) all'ingresso ed all'uscita del bosco (anche con questi abbiamo potuto farci le foto). Poi abbiamo scoperto che all'interno della foresta (vicino ad una delle uscite) c'è anche un museo di arte tradizionale dell'Himalaya. Una passeggiata nel bosco è sempre piacevole, qui, è anche sorprendente.
Fiumi di Manali
River Beas-Manali-
Questo è il fiume Beas che passa attraverso Manali. Si drige con forza verso la zona bassa, facendo un sacco di rumore e pulendo il suo letto. Le sue acque fredde scendono direttamente dallo scioglimento dei ghiacciai dalla cima della montagna, hanno un fantastico color azzurro turchese e da la idea che é il signore di tutto ciò che le passa intorno. Molto poco vá abanzando su entrambi i lati di questo fiume e questo fiume dà la sensazione che si è intatto nei secoli dei secoli. Ho visitato diverse città e luoghi a nord ea sud di questa zona e mi sono reso conto che quasi tutto funziona in tutto questo grande fiume. ..
Templi di Manali
Hidimba Devi Temple
Un paio di chilometri da Manali (seguendo le indicazioni al tempio), giungemmo ad una spettacolare foresta di cedri, una bellissima passeggiata nel bosco ci conduce fino a questo tempio-pagoda dedicato a Hidimba Devi (14 maggio ricorre il compleanno del dea, una festa in cui le donne, vestite con i loro costumi colorati, danzano nel loro rituale per placare Hadimba). Questo santuario di legno è stato costruito nel 1503 su un'enorme roccia che sorge dalla terra ed oggi rimane lì per la gente di qui più importante che mai. La leggenda vuole che il Maharaja Bahadur Singh, che comandò di costruirlo, era così felice che ordinò di tagliare la mano destra dell'artigiano affinchè non potesse rifarlo. Anche se all'interno del tempio non ci sono immagini nè statue, all'esterno figure colorate e simboli decorano la porta principale, e le belle sculture in legno appaiono su pilastri ed architravi. Un'enorme fila di turisti indiano aspettano pazientemente il loro turno, sotto un sole cocente, per rendere omaggio alla dea, anche se l'attesa è piuttosto divertente in questa foresta animata, la foresta Dhungri Van Vihar. Il tempio è aperto tutto l'anno, tranne nella stagione dei monsoni (luglio ed agosto) e l'orario di visita è dalle 5:00 alle 20:00.
Villaggi di Manali
Naggar
Questo bellissima cittadina si trova a un ora di autobus al sud di Manali,per molti viaggiatori è un ottima opzione per alloggiarsi,ma con i prezzi un pò più cari che nei dintorni. Comunque sicuramente è una città affascinante,tranquilla e senza persone intriganti ,localizzazione ideale per fare trekking per la valle di Kullu o come collegamento nel caso siano escursioni di più giorni con l'altrettanto spettacolare valle di Parvati. Offre vari punti d'interesse come un castello della sua antica tappa come capitale della regione,un piccolo museo di pittura,con quadri di un unico artista russo che visse qui molti anni.Forse anche per questo i prezzi dell'alloggio qui sono un po più alti.In ogni caso è una cittadina che non puoi non visitare se passi le vacanze da queste parti..
Porti di Manali
Rohtang La(3.978m.) -Port Mountain-
Queste magnifiche immagini parlano da sole della bellezza e della spettacolarità di questo viaggio (il famoso viaggio di Manali-Leh). Questo è stato solo il primo passo, e anche il più basso, di tutti quelli che avremmo dovuto attraversare in questo viaggio in bus di due gg. Non eravamo ancora arrivati alla cima ma ci trovavamo già in quello che abbiamo denominato 'il passo della montagna'; già da qui la vista era da film. Verso nord la fine della valle di Kullu, con i suoi ghiacciai quasi sciolti essendo agosto, riempiendo di ruscelli tutta la zona e di acqua il centro della valle per formare più avanti il fiume Beas, che in questa epoca scende con una portaa immensa e una potenza fuori dal comune. Semplicemente dando uno sguardo nei dintorni ho potuto vedere animali in pericolo d'estinzione come l'asino dell'Himalaya, gente volando in parapendio e ruscelli appena formati dove gli abitanti e i pastori della zona riempivano le loro borracce d'acqua. Da Manli fino a qui non ci sono più di 50 km ma vi assicuro che ho visto quasi 100 cascate uscire da qualsiasi foro della montagna, ero eccitatissimo per la bellezza e per questo non smettevo di parlare e gridare, non per niente stavo iniziando ad attraversare il sistema montagnoso più giovane del mondo, 'l'altipiano' che si trova tra India e Asia centrale, un luogo unico al mondo...
Strade di Manali
Road from Manali to Leh
(1)
Forse questo è il viaggio più impressionante su strada che ho fatto finora,quella volta non viaggiammo in autobus pubblico,ma decidemmo darci un piccolo capriccio e nolegiammo un 4X4 con autista per coprire questo tragitto,già che con il viaggetto di 20 ore da Delhi a Kasol(Parvati)ne avevamo abbastanza.Questo tratto statale è aperto solo in estate da metà giugno a fine settembre,la maggior parte della strada non è asfaltata e spesso si possono vedere lavoratori asfaltare in condizioni inumane tratti di strada o rendere agibili passi che erano stati chiusi dovuto alle terribile inverno.La prima parte del percorso va da Manali salendo per una serpeggiante strada attraversando boschi,ruscelli e il paesaggio delizia la vista con boschi fitti,enormi cascate e picchi innevati,mano a mano che ascendiamo la vegetazione inizia a scarseggiare fino a trasformarsi in un autentico paesaggio lunare degno di un altro pianeta.Questa strada attraversa valichi altissimi,il primo è Rohtang a 3978 metri,seguita dal Lachlung La,di 5060metri e infine il secondo valico più alto al mondo il Taglang La, con i suoi 5328metri e viste mozzafiato dall'alto della catena del Himalaya,sinceramente io non accusai il cosi detto mal di montagna solo un po di mal di testa e un leggero senso di nausea,ho letto che colpisce di più agli sportivi e alla persone sane..forse è per questo che noi non lo notammo.Durante il viaggio incontrammo 3-4 accampamenti dove fermarsi a prendere qualcosa,in uno ci fermammo a dormire,era una tenda da campeggio abbastanza grande che era utilizzata come ristorante e casa,dove si alloggiavano sia viaggiatori che camionisti dividendosi enormi coperte.Quella notte non so se fu per l'altezza o per l'assenza di inquinamento,ma potemmo vedere un cielo totalmente stellato,unico,con le stelle letteralmente a portata di mano..(forse qualcosa di simile lo notai a Pagang Island,Sumatra,ma qui per l'altezza era veramente il non plus ultra) A me quello che realmente mi affascinava erano i camionisti,solo sentivo per loro ammirazione,condurre quei vecchi TATA,decorati con disegni,luci e frasi indicando la provincia di appartenenza,per questi valichi così elevati,in quei tratti di strada dove io non passerei neppure con un 4X4,dovendo fare anche da meccanico(qui non arriva il soccorso stradale..)riparando persino dei ponti se è necessario per continuare,aiutando ai colleghi se hanno problemi e un lungo elenco di altre cose che devono fare.Se a noi risulta faticoso percorrere questa strada,che sentiranno loro? Sono arrivato alla conclusione che sono fatti di un altra pasta,che hanno una forza di volontà che non tutti possiedono.Lavoratori che fanno un mestiere romantico e durissimo allo stesso tempo.Da ammirare questi professionisti che percorrono una delle strade più dure di tutto il pianeta. Ogni tanto bisogna fermarsi a dei piccoli Cheekpoint,dell'esercito,controllano il passaporto e annotano il nome delle persone,è una certa forma di controllo. Così dopo due giorni a momenti duri a momenti affascinanti arrivammo alla capitale di Ladack,Leh Aggiungerei che certi viaggiatori fanno questo incredibile percorso nella classica e interessante Royal Enfield, e questo si che deve essere una sensazione unica,noi non potemmo,non disponevamo del tempo necessario per comprar le moto,riempire i vari formulari e poi rivenderle...sarà per un altra volta!!!
Di interesse turistico di Manali
Naggar-Manali bus ride
Il viaggio dura circa un'ora: si arriva per primo alla strada con direzione verso la zona della valle del Kullu, che si raggiunge all'altezza di Patikuhl, una piccola città che si è sviluppata lungo la strada e, come molti altri nella stessa situazione, ha perso un poco del loro fascino a causa di questa urbanizzazione. Comunque sia non impedisce che sia molto interessante riuscire a vedere il flusso dei passeggeri salire e scendere dal bus, un sacco di fermate che fa e come abitanti della valle vivono il loro giorno per giorno, utilizzando l'unico mezzo di trasporto diverso da chiara delle proprie gambe. Dalla cima del bus si vede i suoi negozi, le folle e alcune delle loro abitazioni, anche lasciato nudo i loro piccoli orti e giardini. In breve, una raffica di "ogni giorno" e la monotonia della gente della valle di Kullu ...
Stabilimento Balneare di Manali
Templi di Manali
Strade di Manali
Journey Rohtang La-Gramphu
Dopo aver raggiunto il picco del porto (Rohtang La 3.978m.) potendo godere o soffrire, a seconda dei punti di vista, tanto dei burroni scoscesi che confinano con alcune strade, vedendo passare delle mandrie e altri tipi di traffico tipici in questa zona, ci siamo diretti verso la prossima città, Gramphu, che si trova a soli 15 km. di distanza. Non vi racconteró la paura che ho avuto quando ogni volta che guardavo fuori dal finestrino vedevo questo grandi burroni e dirupi che sembravano non aver mai fine, mai fondo. Il vecchio bus che mi ha portato non ispira fiducia, i carretras inondato da fusione della neve e del ghiaccio fangosa .. Nor. Quindi, oltre a pregare per la mia vita, ho cominciato a registrare quello che ho potuto, per dimenticare un pó tutto quello che stava accadendo all'interno. Se si sale alla cima di tutti è stato un cattivo bere, devo dire che la bambina stava camminando accanto al calo di quasi 12 km di strada stretta con più curve che avevo visto in vita mia. Gramphu era lì, l'ho visto da sopra il porto, l'unica cosa che eravamo in ritardo di quasi 60 curve ha dovuto prendere l'autobus fino a quando siamo arrivati ​​giù. Che spaventano più grande, mamma mia!
Valli di Manali
Chandra Valley
Sebbene il viaggio sia un poco movimentato a causa dei dossi sulla via che provocano degli scossoni all'autobus considero di una bellezza quasi plastica e speciale la zona della Valle di Chandra. Naturalmente non ho potuto riportare tutta la valle nel mio filmino, perché avrei dovut perdere una settimana intera solo visitando la zona che, inoltre, si trovava in una direzione opposta a quella dove ero diretto. É stato nella parte meridionale della valle di fronte a un muro di punte 4-6000 piedi. C'era la sensazione che le montagne graffiavano il cielo ... E 'come se essi erano graffiare! Le nuvole adornavano le alte vette, come quando ho disegnato montagne e le nuvole nella scuola. Il quadro dipinto così come sta, con le cime innevate del bianco, con cielo blu e una piccola nube che circonda la vetta. La giornata era splendida e la mia visione comprendeva l'irraggiungibile, era come uno schermo cinematografico senza fine ... ma reale, come la vita stessa! Il mio entusiasmo ha preso tutto il giorno ingrandimento e Dio sa che non mi fermo fino a grande milioni parecchi giorni dopo, quando ho finito di attraversare la zona conosciuta come il "Altiplano", qui si è formata di anni fa dalla collisione di India, un'isola poi quelli vagare sul mare, con l'Asia centrale, questa zona diventa il sistema montuoso più giovane e nuovo mondo .. Sebbene scosso dal bus e dai dossi della strada, considero l'immagine della valle del Chandra di una bellezza e una plasiticità speciali. Ovviamente non ho ripreso tutta la valle, mi sarebbe costato quasi una settimana di tragitto in bus e in direzione contraria a quella dove andavo. Mi trovavo nella parte a sud della valle, di fronte a una parete con picchi di 4/6 mila metri. Dava la sensazione che le montagne toccassero il cielo...È che lo stavano effettivamente toccando! Le nuvole adornavano le altissime vette come quando disegnavo le montagne con le nubi da bambino. Le disegnavo esattamente come in queste immagini, con le cime innevate, il cielo azzurro e una nuvoletta accanto al punto più alto. La giornata era stupenda e il mio campo visuale raggiungeva l'irragiungibile, era come lo schermo di un cinema però infinito...Reale come la vita stessa! La mia emozione cresceva mano a mano che passava il tempo, e solo Dio sa che continuò ad aumentare fino a vari giorni dopo, quando conclusi di visitare la zona conosciuta come 'l'altipiano', che si formò milioni di anni fa per lo scontro tra l'India, un'isola che allora vagava per il mare, con l'Asia Centrale, facendo di questa zona il sistema montagnoso più giovane e nuovo del mondo...
Villaggi di Manali
(1)
Di interesse turistico di Manali