Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Meknes-Tafilalet?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Meknes-Tafilalet

716 Collaboratori
Attività a Meknes-Tafilalet
Civitatis
(13)
35
Civitatis
90
Il più visitato a Meknes-Tafilalet
Deserti di Merzouga
Merzouga Dunes
(32)
Deserti di Merzouga
Erg Chebbi
(26)
5 attività
Città di Meknes
Meknes
(1)
Rovine di Meknes
Volubilis
(1)
1 attività
Di interesse turistico di Merzouga
PSP Travel Viajes by Maroc
(17)
Deserti di Merzouga
Merzouga
(8)
2 attività
Monumenti Storici di Meknes
Porta di Bab el Mansour a Meknes
(3)
Villaggi di Erfoud
Oasis de Tafilalet
(3)
1 attività
Città di Ifrane
Ifrane
(6)
4 attività
Villaggi di Khamlia
Khamlia
(2)
3 attività
Deserti di Merzouga
The desert in Hassi Labied
(2)
Monumenti Storici di Meknes
Mausoleum of Moulay Ismail
Cittadelle di Meknes
Meknes Medina
1 attività
Posti insoliti di Merzouga
Haimas of the desert
(4)
2 attività
Riserve Naturali di Ifrane
(1)
Fiumi di Ifrane
El refugio cascade
(2)
Villaggi di Al Rashidiya
Hassi Labied
Stazioni Ferroviarie di Meknes
La stazione El Amir Abdel Kader a Meknes
(1)
Deserti di Merzouga
Merzouga Dunes
(32)
Deserti di Merzouga
Erg Chebbi
(26)
5 attività
Deserti di Merzouga
Merzouga
(8)
2 attività
Deserti di Merzouga
The desert in Hassi Labied
(2)
Deserti di Erfoud
Il Deserto di Erfoud
(1)
Deserti di Ouzina
Deserti di Errachidia
(2)
1 attività
Deserti di Merzouga
Deserti di Errachidia
1 attività
Deserti di Goulmima
Deserti di Khamlia
1 attività
Deserti di Errachidia
Monumenti Storici di Meknes
Porta di Bab el Mansour a Meknes
(3)
Monumenti Storici di Meknes
Mausoleum of Moulay Ismail
Monumenti Storici di Ifrane
The lion of Ifrane
(3)
Monumenti Storici di Er-Rich
Meski city
(1)
Monumenti Storici di Meknes
Dar el Ma
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
(1)
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Meknes
Monumenti Storici di Moulay Driss Zerhoun
Monumenti Storici di Moulay Driss Zerhoun
Monumenti Storici di Al Rashidiya
Vie di Imilchil
The streets of Imilchil
(1)
Vie di Moulay Driss Zerhoun
Mulay idris Holly City
Vie di Erfoud
The streets of Erfoud
(4)
Vie di Ifrane
Vie di Ifrane
Vie di Goulmima
(2)
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Meknes
Vie di Moulay Driss Zerhoun
Vie di Moulay Driss Zerhoun
Vie di Moulay Driss Zerhoun
Villaggi di Erfoud
Oasis de Tafilalet
(3)
1 attività
Villaggi di Khamlia
Khamlia
(2)
3 attività
Villaggi di Al Rashidiya
Hassi Labied
Villaggi di Volubilis
Mulay Idris and Volubilis
Villaggi di Imilchil
Imilchil
(1)
Villaggi di Azrou
(2)
4 attività
Villaggi di Jenifra
Villaggi di Alnif
(1)
Villaggi di Boudnib
Villaggi di Er-Rich

247 cose da fare a Meknes-Tafilalet

Deserti di Merzouga
Merzouga Dunes
(32)
Il Marocco, un paese di sogni, bellissimi paesaggi, tanti tradizioni, i suoi abitanti sempre calorosi e accoglienti. Da sempre o voluto raggiungere il deserto e ci sono riuscita, ogni volta e statto un viaggio diverso. L’immensità di colori in cambiamento, il sentimento di essere piccolo, piccolissimo davanti a questo splendore di sabbia rossa nella luce crepuscolare, rosa o gialla con ombre e luci che ci seguono. Passare la notte a cielo aperto darà a te il desiderio di conoscere da più vicino la vita dei nomadi, guardare il cielo, quasi, quasi toccarlo, guardare le stelle e poi questo silenzio che colpisce, la solitudine ma anche l’approccio del deserto, l’ebrezza spensierata di solo respirare di solo vivere, rimarrà un esperienza unica. Le dune di Merzouga sono le più belle del Marocco, attraente per la loro altezza, impressionante il colore della sabbia e poi la bellezza del paesaggio da Ouarzazate fino a Rissani e poi Merzuga. Ci sono tanti alberghi e proposte per arrivare nel mezzo delle dune. Il mio consiglio e di partire nel pomeriggio e di arrivare nel mezzo delle dune con una caravana di dromedari, poi passare la note in bivacco in una tenda nomade. Indimenticabile sarà la luce nel tramonto, la sabbia dorata, il mare di sabbia, le onde di sabbia, il canto della sabbia, la voce della natura davanti a noi e poi la nostra dipendenza della natura. Aspettare lo sveglio del sole, dei altri colori, più forti impressioni a quali sognerai ancora al tuo ritorno. Si la vostra strada passera la città di Ouarzazate non perdete l’occasione di visitare il Ksar Ben Ait Haddou che rappresenta un esempio di vita berbera. Di sicuro incontrerete dei abitanti, non perdete l’occasione di cambiare con loro le vostre impressioni e si arriva di essere invitati a bere un “te alla menta” non rifiutare mai, e una tradizione che esprime il loro calore con quale ti invitano nella loro casa. Penserete che questa esperienza, può darsi, arriva una sola volta nella vita.
Deserti di Merzouga
Erg Chebbi
(26)
Come molti spettacoli offerti dalla natura, le rosse dune di Merzouga bisogna guadagnarsele. Compaiono dal nulla, dopo ore stancanti passate attraversando le desolate, brulle pianure del marocco orientale, un po' deprimenti, punteggiate come sono di sacchetti di plastica strappati dal vento alle discariche a cielo aperto e impigliati negli arbusti. Poi, improvvisamente, appare un 'mostro' rosso pesantemente adagiato sulla pianura che presto si manifesta per quel che è: altissime dune a perdita d'occhio. In realtà la distesa di sabbia, in zona di nomadi berberi, non è sconfinata, come alcuni erg (deserto di dune) algerini o libici: circa 22 chilometri di lunghezza e cinque di larghezza. Ma nonostante sia relativamente piccolo - particolare che vi sarà omesso dalle guide locali che amano lo slogan, non falso ma un po' fuorviante, 'qui inizia il Sahara' - questo aspetto non toglie niente alla sua bellezza, al fascino di un luogo che vi regalerà comunque sabbia a perdita d'occhio in ogni direzione. L'Erg chebbi si visita praticamente solo con viaggi organizzati anche perché è distante da tutto (è a 50 chilometri dal confine algerino). Molti tour partono da Marrakech e vi condurranno alle dune in tre (la maggior parte dei quali passati in macchina) o cinque giorni, con alcune interessanti fermate intermedie e un lungo, estenuante ritorno di 12 ore consecutive. In genere è prevista una cammellata nel deserto all'andata e il ritorno e la notte in un 'accampamento' berbero approntato per i turisti. E' uno dei luoghi più caldi del marocco d'estate, ma specie in inverno l'escursione termica è molto forte e si finisce sotto zero, quindi, anche se nessuno ve lo suggerirà, se non andate in luglio o agosto, il consiglio è di portarsi il sacco a pelo. Comunque ne vale la pena.
5 attività
Città di Meknes
Meknes
(1)
Miknas, o Meknes in arabo, si trova a due ore di treno da Rabat, capitale del Marocco, e un'ora da Fez. Fa anche parte delle città imperiali del Marocco, ed è stata la capitale del Marocco nel XVII secolo, sotto la dinastia di Moulay Ismail. Poi la capitale è stata spostata di nuovo a Rabat. Ci sono circa un milione di persone a Miknas. Non ho dormito lì, quindi non posso raccomandare degli alberghi, ma nel complesso in Marocco, gli alberghi economici sono dei vecchi edifici del centro ristrutturati dove va chi fa backpacking, mentre gli hotel lussuosi si trovano nella città nuova e sono dotati di piscina, aria condizionata e comfort europei. La città è stata creata nei pressi di un antica città romana,Volubilis, che si può visitare uscendo da Miknas con un autobus per Moulay Idris, o condividendo un taxi grande fino alle rovine. Miknas è famosa per le sue porte, che erano gli ingressi alla medina e solitamente erano chiuse, ma ora sono aperte 24 ore su 24. Alcune, come Bab Mansour, sono ancora molto belle. Siccome l'antica città è più piccola di Fez, Miknas può apparire più moderna. Per continuare il vostro viaggio, è possibile prendere un treno o un autobus per Fez o Rabat.
Rovine di Meknes
Volubilis
(1)
Volubilis era un rudere romano, situato a pochi chilometri dalla città imperiale di Meknes, tra Fez e Rabat. Per andare lì, si può prendere un treno verso Meknes, e poi prendere un autobus per Volubilis. La città più vicina è Moulay Driss, e se si va con i mezzi pubblici si dovrà camminare fino alle rovine. Ma è possibile condividere un taxi grande con altri visitatori, costa poco. I resti di questo sito archeologico, sono quelli conservati meglio del Marocco: è stato costruito nel secolo III aC, quando l'impero romano si sviluppava intorno al Mar Mediterraneo. Ora è un sito protetto, che fa parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. E' stata una colonia che proveniva da Cartagine a fondarla, e che nel suo apogeo era una città amministrativa che gestiva i territori fino a Mauritania. Successivamente Volubilis è stata distrutta da un terremoto, ma si può ancora vedere un arco trionfale, le colonne del Capitolio, mosaici molto ben conservati, e la basilica. Potete prendere visite guidate, per la maggior parte in francese, ma ci sono guide multilingue all'ingresso che potrai prendere, da solo o come parte di un gruppo.
1 attività
Di interesse turistico di Merzouga
PSP Travel Viajes by Maroc
(17)
Il Marocco è un paese di contrasti, sono stati 8 giorni meravigliosi, io e la mia ragazza ci siamo stati a maggio e abbiamo deciso di contattare PSP TRAVEL e la verità è stata la migliore esperienza iniziando con Marrakech attraverso l'Atlante al deserto di Merzouga e Ouzina terminando con le Gole del Todra e ancora ci manca molto tempo TORNEREMO grazie a tutto il team di PSP TRAVEL.
Deserti di Merzouga
Merzouga
(8)
Abbiamo trovato questo tour operator mediante ricerca in internet e grazie alle ottime recensioni lasciate dagli altri viaggiatori ci siamo imbattuti in questo fantastico viaggio. Posso solamente fare una marea di complementi a questi due fratelli ibrahim e hamid . Il viaggio è stato organizzato in ogni minimo dettaglio, loro sono molto disponibili ed attenti alle esigenze del cliente. Le guide che ci hanno accompagnato sono molto brave e preparate. Abbiamo soggiornato nei riad da loro proposti devo dire tutti posti fantastici, puliti e comodi anche per uscire da soli a fare qualche escursione nel centro storico delle città imperiali. Se dovete fare un viaggio in Marocco vi consiglio vivamente di andare con loro.
2 attività
Monumenti Storici di Meknes
Porta di Bab el Mansour a Meknes
(3)
Questa meravigliosa porta decorata in ceramica verde (il colore rappresentativo della città) è il monumento più famoso, nonchè uno degli ingressi alla città imperiale di Meknes. La porta fu costruita tra il XVII e il XVIII sec. per ordine di Moulay Ismail ed è considerata la porta più grande del Marocco e di tutto il Nord Africa. Ha tre archi realizzati in ceramica lucida, con alcuni intrecci artistici, e che, purtroppo, a causa degli scarichi delle macchine, stanno perdendo il loro colore. Non si può entrare dalla porta principale, che è chiusa per esigenze di conservazione, ma le porte lateriali possono essere attraversate. La porta collega la Plaza di Lalla Aouda con il popoloso quartiere di Dar El Kebira, in piazza è molto comune trovare "guide spontanee" che si offrono di accompagnarti a fare un giro alla scoperta della città.
Villaggi di Erfoud
Oasis de Tafilalet
(3)
Non avevo idea, né potevo immaginare che in quel palmeto che si vedeva giù, dal villaggio, ci fosse così tanto vita, siamo scesi per fare treking nell'unico luogo del Marocco dove si può fare qualcosa di simile in agosto senza morire al sole (a meno che non sei un Tuareg), in un primo momento è stata una passeggiata gradevole tra le palme, con pendenze e roba del genere, ma ben presto siamo arrivati a un fiume e abbiamo trovato dei contadini che coltivano i loro campi, e poco più in là delle persone che trasportavano sugli asini i loro frutti, facendo il bagno, lavare i panni .... tutto ciò che il palmeto può dare il marocchino lo usa, e questo è un paradiso accanto alle desolate e bollenti strade che attendono il ritorno dal lavoro un po' più sopra delle loro teste. Non ho osato fotografare le persone che incontravamo, ora sono un po' più sfrontato (non molto di più), dato che era un po'come se stessimo entrando nelle loro vite senza permesso, nei loro posti di lavoro e nei loro mezzi di sostentamento e anche se ci hanno sempre accolti con il sorriso rimanevamo delle persone fuori luogo che senza dubbio apportano poco alle loro vite, magari solo qualcosa da raccontare alle loro famiglie. "Bè c'erano turisti che giravano per il palmeto questo pomeriggio!" Non so cosa cercavano, di sicuro niente di buono ...."
1 attività
Città di Ifrane
Ifrane
(6)
Ifrane è una città marocchina che ricorda da vicino la Svizzera. Si consiglia di visitarla in inverno, quando fa freddo, e prendere una buona tazza di Harira, la zuppa marocchina, nei caffè affollati di studenti. Si raccomanda di evitare i ristoranti di sciatori, dove fa un freddo polare e l'atmosfera è meno piacevole.
4 attività
Villaggi di Khamlia
Khamlia
(2)
Durante il nostro primo giorno nel deserto, siamo andati in questo piccolo paese in cui vivono persone di origine subsahariana. In una delle case del villaggio, abbiamo potuto apprezzato le danze berbere mentre prendevamo un buonissimo tè. E 'un modo per aiutare la gente comune a prendere un po' di soldi in questo modo.
3 attività
Deserti di Merzouga
The desert in Hassi Labied
(2)
Siamo stati poco più di una settimana nel paese, volevamo andare nel deserto sì o sì, lo lasciamo alla fine e avevamo solo 3 giorni per scendere e tornare a prender l'aereo. Siamo rimasti soddisfatti con il viaggio e quando siamo arrivati ​​al deserto era ancora più incredibile, è un posto magico, i paesaggi sono mozzafiato e la gente super cordiale. Siamo stati in casa della famiglia Ouala, che ci ha accolto molto bene nella loro casa, e ci hanno portati coi cammelli fino i negozi che ci sono nel deserto, abbiamo cenato nel deserto, è stata un'esperienza unica, è stato un peccato partire così presto .
Monumenti Storici di Meknes
Mausoleum of Moulay Ismail
Questo è il luogo dove riposano i resti del potente sultano nel centro della cittadella di Meknes, città che egli stesso aveva eretto come la capitale del Marocco nel XVII secolo. La maggior parte del mausoleo è a ingresso libero a musulmani e non. Si accede al centro del mausoleo attraverso una serie di stanze con un arredamento sobrio e minimale. Il centro tuttavia è una sala riccamente arredata con una moltitudine di elementi islamici di grande bellezza con una fontana in mezzo. Nonostante la totale apertura del palazzo ai visitatori di credi differenti, la tomba del sultano è chiusa ai non credenti (nell'Islam), anche se si può ammirare attraverso le finestre. Solo un avvertimento questo edificio è frequentato da visitatori, per cui nei giorni di grande affluenza preparatevi agli ammassamenti.
Cittadelle di Meknes
Meknes Medina
Meknes è un luogo non troppo frequentato da turisti, solo qualche occidentale, ma è un luogo affascinante, magico e consigliato per il viaggiatore. Le strade della Medina, con le sue bancarelle raggruppate a gruppi sono una meraviglia, si può trovare di tutto, dalle spezie e alimenti a pelli e scarpe, da evidenzare l'architettura che dà al luogo un tocco molto arabo. Come nella maggior parte dei centri musulmani, molta vita comincia col calar del sole, con un mondo affascinante pieno di esperienze, persone, suoni, odori e avventure
1 attività
Posti insoliti di Merzouga
Haimas of the desert
(4)
Io non ci potevo credere! andare a dorso di un cammello che camminava con tutta facilità su dune altissime seguendo un Tuareg con una borsa di cibo (che gli aveva dato la nostra guida) da offrire alla prima famiglia di nomadi che avesse avuto la cortesia di ospitarci per un giorno nella loro Haima e condividere con noi quello che sarebbe uno delle migliori notti della mia vita. E dopo tre ore di cammello trovammo una famiglia e come era da immaginare ci accolsero. La moglie era nascosto in una tenda beduina e potemmo vedere un po' i suoi capelli, il marito curava il suo picolo premio e i 3 bambini ci guardavano come si potrebbe guardare un marziano appena sbarcati nella tua casa e per qualche strana ragione i tuoi genitori nemmeno gli chiedono il motivo della visita. Venne la notte, e dopo aver cenato con le mani, con praticamente nessuna luce e mangiando in parte cibo, in parte arena e qualche animaletto che era rimasto ancorato alla nostra fonte di fango, il cielo si riempì di stelle.... tutto per noi .. . ci sdriammo all'aperto sui nostri sacchi.. Non ho mai visto né so se vedrò un'altra volta tante stelle cadenti! la bellezza dello spettacolo che avevamo di fronte a noi ci impediva di dormire, volevamo non far finire mai questa notte e immortalare il momento ..... alla fine ci siamo addormentati per la stanchezza, ma per fortuna avevamo impostato la sveglia i nostri telefoni (qua servivano solo a questo) per vedere l'alba dalla duna più alta, e dopo uno sforzo prima di iniziare la salita. contemplammo uno dei più bei tramonti della nostra vita .......
2 attività
Riserve Naturali di Ifrane
(1)
Fiumi di Ifrane
El refugio cascade
(2)
Questo posto si trova nelle foreste del Medio Atlante, a dieci chilometri dalla città di Ifrane, nella strada di Zauia di Sidi Abdesslam (luogo noto a Ifrane). È un posto bellissimo, con le sue piccole cascate, che diventa ancor più gradevole durante anni umidi in Marocco, ad esempio, nel 2008, quando c'era più acqua.
Villaggi di Al Rashidiya
Hassi Labied
Un piccolo villaggio di case di adobe a sud-est del Marocco, di fronte alle impressionanti dune di Erg Chebbi, la porta d'entrata al deserto del Sahara. Negli anni 50, durante la siccità, un gruppo di antiche famiglie nomadi Amazigh (discendenti dei beduini) si lasciarono alle spalle la dura vita del deserto e si stabilì vicino ad un pozzo bianco, che ha dato nome al luogo. Coltivano una piccola porzione di terra, irrigata con un sistema di tubazioni che usano acqua proveniente dalle profondità del deserto.
Stazioni Ferroviarie di Meknes
La stazione El Amir Abdel Kader a Meknes
(1)
La stazione El Amir è la stazione principale del centro moderno di Meknes. Ci sono treni ogni ora per raggiungere Fes (un'ora), Rabat (due ore) e Casablanca (tre ore). I treni in genere funzionano bene, ma di tanto in tanto, soprattutto quando c'è pioggia o qualche festa religiosa, possono essere in ritardo. Il treno è a buon prezzo, per esempio anadre a Casablanca costa 9€. La stazione è piccola: ci sono un paio di dipendenti che parlano francese e gli orari sono indicati su uno schermo, anche questi in francese. Di fronte si trovano i taxi grandi e collettivi, per andare in periferia, e quelli piccoli e privati, per raggiungere l'hotel. Se si pernotta nel centro moderno, ci si puó muovere a piedi di giorno, ma di notte è meglio prendere un taxi.