Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Braga?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Braga

404 Collaboratori

184 cose da fare a Braga

Chiese di Braga
Santuario del Bom Jesús do Monte
(24)
Il Santuario si trova a un cinque chilometri dal centro, sulla collina del Monte Espinho e oltre ad essere uno dei principali richiami turistici di Braga, dichiarato Immobile di Pubblico Interesse, costituisce uno dei maggiori centri di pellegrinaggio del Portogallo. La chiesa si trova a 116 metri d'altezza, alla fine di una monumentale scalinata in cui vi sono svariate cappelle che rappresentano la Vai Crucis, fontane e sculture. Si può accedere fin ai piedi della scalinata sia con autobus di linea sia con mezzo proprio e, una volta lì, risalire a piedi gli scalini o prendere la funivia. ll Santuario è circondato da un parco naturale in cui vi sono vari hotel, numerosi giardini ben curati, varie cappelle, fontane, statue, una grotta naturale e finanche un lago in cui si può fare un giro in barca. Accanto alla chiesa c'è anche un negozio di souvenir (la Casa das Estampas),e un belvedere da cui si contemplano vedute spettacolari di tutta la città. L'attuale chiesa s'iniziò a costruire nel 1784 ma già esisteva dal XIV secolo nel medesimo luogo una precedente cappella dedicata a Santa Cruz che fu ricostruita varie volte. La costruzione del tempio attuale fu incoraggiata da Rodrigo de Moura Telles, vescovo di Braga, e disegnata dall'architetto Carlos Amarante in stile neoclassico (fu uno dei primi tempi portoghesi in tale stile). Dell'aspetto esteriore, di rilievo è il corpo centrale, coronato da un frontale triangolare e fiancheggiato da due torri più alte. A entrambi i lati della facciata si trovano le statue di San Isaías e San Jeremías. Ha una pianta a croce latina e tre navate separate da colonne che formano arcate di mezzo punto. Ha quattro cappelle laterali e rimasi sorpreso che il "Bom Jesús", a cui è dedicato il tempio, si trovi in una di queste piccole cappelle e non nell'altare maggiore come mi sarei aspettato. L'interno è maestoso, di un'altezza impressionante e tetti a boveda tutti ricoperti da affreschi; sopra l'altare maggiore vi è una cupola circolare con diverse finestre che lasciano passare la luce naturale. Il retablo maggiore è un'autentica meraviglia; consta di varie sculture che rappresentano la Crocefissione, opera dello scultore José Monteiro de Rocha. L'interno della chiesa è tutto molto ricco in quanto a decorazione, con numerosi oli, retabli e sculture barocche e roccocò, come l'Altare delle Reliquie, o la magnifica scultura lignea della Vergine con i sette pugnali conficatti nel petto. Davvero, questo posto mi impressionò e se visitate Braga non potete perdervelo; antateci disponendo di tempo, io ci passai tutta una mattinata. L'entrata è gratuita e il tempio è aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 20.00.
Monumenti Storici di Braga
Monastero Tibaes
(8)
Questa chiesa è l'origine del Monastero benedettino di São Martinho de Tibães, Santo a cui fu intitolato il monastero. L'entrata costa 4 € e si accede dal Chiostro del Cimitero. La vista vale davvero la pena, poiché questo è considerato uno dei grandi templi del paese, una delle opere maestre del barocco portoghese. Fu costruito nel XVII secolo sui resti del precedente templo romanico e al progetto lavorarono architetti del calibro di Manuel Alvares e André Soares. La facciata è fiancheggiata da due campanili e l'interno è molto spettacolare, soprattutto nella parte del coro alto, da dove si ha una prospettiva magnifica del tempio. All'interno, una sola navata con molteplici cappelle laterali e altissimi soffitti a volta, decorazione barocca e rococò con molte ancone dorate, quasi tutte elaborate da José Ferreira Vilaça, il quale si fece benedettino. Nella parte superiore si segnala la pietra lavorata del coro, il Cristo Crocefisso (XVIII secolo) e l'organo, con sculture suñña base. Tra le ancone si segnalano le sculture, intagliate nel castagno, di S. Martín de Tours, S. Benito, il gruppo scultoreo di San Joaquñin, Sant'Anna e la Sagrada Familia, così come il mobilio rococò dell'altare e la Cappella Maggiore,. Orari: da martedì a domeniche, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.
Chiese di Braga
Igreja do Pópulo di Braga
(9)
Una delle chiese più belle di Braga. Si trova in Piazza Conde de Agrolongo, angolo con Rúa S. Martinho, e fa parte della parrocchia di S. João de Souto. È la chiesa del Convento del Popolo, fondato nel XVI secolo su ordine dell'arcivescovo Frei Agostinho de Jesús. La facciata è in granito, opera dell'architetto Carlos Amarante nel XVIII secolo, con una porta fiancheggiata dalle torri che ospitano le campane e gli orologi. È in stile barocco, con influenze manieristiche e neo-classiche. Si segnalano gli interni, con la navata centrale coperta da volta in pietra e cassettoni, oltre alle tre cappelle laterali ed il coro alto. Tutte le pareti all'interno sono ricoperte da bellissime piastrelle, in tonalità azzurre e bianche, che si ripetono anche all'interno del convento. Ci sono anche molti oli e ancone intagliate in legno dorato e policromato, di diversi stili (barocco, rococò, neoclassico). La chiesa è visitabile negli orari di culto.
Cattedrali di Braga
Cattedrale di Braga
(11)
La Cattedrale di Braga di stile romanico fu commissionata dal vescovo Pedro de Braga Braga nel 1070. Nel 1128 iniziò la costruzione di un edificio con cinque cappelle al fondo della navata, per iniziativa di Paio Mendes direttore dei lavori di Nuno Paio. La facciata fu costruita da Jorge da Costa nel XVI secolo ed i lavori terminarono sotto Diogo de Sousa, che si occupó delle barre di chiusura. La facciata ha due campanili. L'interno si divide in tre navate ricche di decorazioni di legno. Nel 1688 l'Arcivescovo Rodrigo de Moura Teles volle cambiare l'aspetto della facciata in stile barocco con una amplia cupula che illumina la crocera. La cappella fu costruita da Juan del Castillo all'inizio del XVI secolo. Si compone di due organi, ancora in uso, uno per il Vangelo e terminato nel 1737, l'altro della Epistola che appartiene al 1739, realizzati da Simon Fontanes con decorazioni di Marceliano de Araújo. Ci sono numerose cappelle intorno al chiostro e la cappella di S. Gerald fu costruita per volontá di Mons. Geraldo de Moissac. Quando l'arcivescovo fu dichiarato santo, l'arcivescovo Fernando da Guerra dedicó una cappella in suo onore e lo fece seppellire nella pala dell'altare maggiore. Sul pavimento è sepolto Rodrigo de Moura Teles, questa tomba è in stile barocco con decorazioni del pittore Antonio de Oliveira Bernardes. La Cappella dei Re, in stile gotico, è stata costruita dal Arcivescovo di Braga Lorenzo Vicente. Ci sono anche le tombe dei genitori di Alfonso I, primo re del Portogallo, e la tomba di Lorenzo Vicente. La Cappella della Madonna della Gloria, è stata costruita da Mons. Gonzalo Pereira per ospitare la sua tomba. La tomba in stile gotico, è opera degli scultori Maestro Pero e Telo Garcia. Il campanario è stato inaugurato nel XVII secolo ed è uno dei più grandi che ci sono in Portogallo con più di 200 campane. Nel 1996 si sostituirono 23 campane che ora si trovano nel Museo del Tesoro del Duomo. É uno spettacolo poter ascoltare il suono di queste campane, sia per la loro melodia che per la durata, anche se alla fine della giornata si è un poco saturi. Nei locali della ex casa del Cabildo, commissionata nel XVIII secolo da Mons. Rodrigo de Moura Teles, si trova il Museo-Tesoro della Cattedrale. Non siamo riuscita ad entrare nel Museo del Tesoro, in quanto, la prima volta c'éra la messa e per una strana ragione che non riuscimmo a comprendere ci proibirono la entrata. Ci dissero che dovevamo aspettare mezz'ora, ma quando tornammo si stava celebrando un matrimonio e cosí decidimmo abbandonare l'idea...Non si possono fare foto all'interno della cattedrale, nemmeno nel chiostro o senza flash. Inoltre ci sono persone incaricate di controllare chiunque scatti o intenti scattare foto. Mentre intentavamo scattare un paio di foto una persona molto poco intelligente fece una foto e per di piú utilizzando il flash cosí che da quel momento i controllori prestarono molta piú attenzione. La visita alla cattedrale è imprescindibile.
Di interesse turistico di Braga
Elevador do Bom Jesus a Braga
(10)
Questa funicolare è la scelta più comoda per non dover salire a piedi l'interminabile scalinata che s'innalza fino a 166 metri d'altezza fino a giungere alla cima del Monte Espinho, dove si trova il Santuario do Bom Jesús. Si prende ai piedi della scalinata, quindi bisogna arrivare prima lì in auto (c'è un parcheggio) o con bus urbano; si trova a circa 5 km dal centro della città. È la funicolare più antica della penisola iberica (aperta nel 1832) e curiosamente funziona a contrappeso d'acqua. Fu fatta costruire dall'imprenditore Manuel Joaquim Gomes, ed è composta da un antico vagone con sedili di legno, capienza 38 persone. Parte ogni 15 minuti, sia verso che dal Santuario, anche se vi consiglio di usarla per salire e poi di scendere a piedi per poter vedere tutta la scalinata, uno degli elementi più importanti e caratteristici di questo centro di pellegrinaggio. Il tragitto è di soli 274 metri, ma con una pendenza di 42 gradi, la durata del viaggio è di 3-4 minuti e costa 1 euro a tratta. Funziona tutti i giorni dalle 7:30 alle 20.
Monumenti Storici di Braga
Piazza della Repubblica
(5)
Uno degli edifici più notevoli della centrale Praça da República, conosciuto come "Arcada" per gli archi e i sottoportici che lo ornano al piano strada. Fu fatto costuire nel XVI secolo dall'arcivescovo Diego de Sousa, anche se poi fu modificato nel 1715 da un suo successore, Rodrigo de Moura Teles. La sua funzione era facilitare il passaggio dei veicoli trainati da animali e dei muli che portavano le mercanzie ai venditori della piazza, passando da rúa do Souto. In seguito si costruì, nel corpo centrale dell'edificio, la chiesa di Ntra. Sra. De Lapa. Adesso, nei sottoportici c'è un gran numero di caffetterie, bar e ristoranti, molto frequentati e affollati, con tavolini anche sulla piazza; uno dei più famosi per la sua tradizione è il Café Vianna, esistente dal 1858. Si trova esattamente dietro la "Torre dell'Omaggio" (dove si possono visitare le rovine del castello e una sala mostre).
Monumenti Storici di Braga
Arco da Porta Nova di Braga
(6)
Questo monumentale arco collega la commerciale Via do Souto, di fronte al Museo dell'Immagine, con il Campo das Hortas, ed è classificato come Monumento Nazionale. Era un'antica porta delle mura, fatta costruire dall'arcivescovo Diego de Sousa nel XVI secolo, sebbene l'aspetto attuale deriva dalle riforme operate da André Soares nel XVIII secolo per ordine di Gaspar de Bragança. L'arco presenta due lati differenti: la faccia esterna in stile rococò è incorniciata da due colonne unite da un frontone, con due pinnacoli laterali sui quali si vedono gli stemmi di Gaspar de Bragança e dell'Esercito Portoghese, mentre la parte interna presenta un solo pilastro con al centro una nicchia con l'immagine della Vergine.
Teatri di Braga
Teatro Circo di Braga
(2)
Il teatro è situato nella parte pedonale della centrale Avendida de la Liberdade. È un edificio che si riconosce per via della sua facciata monumentale, nella quale c'è un netto predominio della pietra e di zone dipinte di rosso. Il teatro fu costruito nel 1911 ed è uno dei più grandi e belli del Portogallo, con capienza per 1.500 spettatori. Come successo con la maggior parte dei teatri, con la rivoluzione del cinema fu trasformato in cinema, sino a che, nel 1988, fu acquisito dalla Camera Municipale di Braga che ne ordinò il restauro e lo trasformò nel principale nucleo culturale della città, dove si tengono distinti tipi di eventi e spettacoli artistici (opere di teatro, balletto, concerti, conferenze, esposizioni, etc.).
Palazzi di Braga
Palácio do Raio - Casa do Mexicano a Braga
(5)
Nella parrocchia di São José de São Lázaro, proprio dietro al C.C. Granjinhos e alla Fontana do Ídolo si trova questo palazzo dichiarato Inmueble de Interés Público. E' considerato uno dei più bei palazzi di architettura rococó d'Europa, che è conosciuto anche con il nome di "Casa do Mexicano". E' stato costruito nel secolo XVIII dall'architetto André Soares, anche se è stato ristrutturato nel XIX (avendo aggiunto azulejos alla facciata). E' un edificio molto monumentale e sontuoso, a due piani di altezza e con facciata simmetrica nella quale risalta la profusa decorazione che circonda finestre e balconi. La parte superiore è rifinita con una balaustra di granito e decorata con vasi. Attualmente appartiene alla Santa Casa da Misericórdia di Braga, insieme all'Ospedale di São Marcos.
Chiese di Braga
Chiesa Ospedale di São Marcos a Braga
(1)
L'ospedale di São Marcos si trova nel Largo Carlos Amarante, davanti alla chiesa di Santa Cruz, nella "freguesía" (entità amministrativa) di São Lázaro. L'edificio è stato classificato Immobile di Interesse Pubblico dal governo portoghese, e fu fondato da Diogo de Sousa nel 1508 come centro di assistenza e carità, su progetto di Manuel Pinto Vilalobos, a cui collaborarono anche Manuel Fernandes da Silva, André Soares e Carlos Amarante. È molto grande, con una facciata simmetrica e caratteristica del barocco portoghese, con influenze rococò, sormontato da una balaustrata su cui si ergono varie statue di granito. La chiesa è al centro, affiancata da due torri campanarie e l'immagine di São Marcos in una nicchia sopra il portale. Possiede una sola navata, con soffitti a volta e interamente affrescati.
Chiese di Braga
Chiesa di Santa Cruz a Braga
(1)
La chiesa di Santa Cruz si trova nella Piazza Carlos Amarante di fronte all'ospedale di San Marco e ha la facciata più impressionante di tutta la città. E' stata costruita nel XVII secolo secondo il progetto dell'architetto Geraldo Geraldes in stile barocco manierista. Tutta la facciata è fatta di pietra scolpita, nella quale sono rappresentati vari scudi, la croce di Cristo, l'albero della vita. Ha tre portoni di accesso, incornicati tra tre colonne, la centrale è la più alta. Ai suoi lati ha le torri campanile che ospitano orologi. L'interno è a volta, la decorazione e il design è stato fatto da Fray Josè di Santo Antonio Vilaca, tra i quali distaccano l'organo e il pulpito dorato.
Musei di Braga
Nossa Senhora da Torre - Museo di Storia di Braga
(1)
Questo edificio faceva parte dell'antico collegio e Seminario di Santiago, ed era l'antica cappella, costruita nel XVIII secolo come ringraziamento alla Vergine per avere protetta la città durante il devastante terremoto che colpì Lisbona e tutto il Portogallo. Si segnala l'alta torre medievale, oggi convertita in museo di storia della città, la cui visita fa parte del tour del Museo Pio XII. L'entrata costa 4 euro; la torre è alta 5 piani, raggiungibili grazie all'ascensore interno. Su ogni piano è stato collocato uno schermo interattivo che narra i differenti momenti storici della città: conquista, epoca medievale, rinascimento, espansione urbanistica e Braga attuale. All'ultimo piano c'è un belvedere che viste spettacolari sulla città e sul Largo de São Tiago, dove sorge il Seminario. L'entrata si effettua da Largo de São Tiago, di fronte alla Chiesa de São Paulo.
Musei di Braga
Casa Museo dos Biscaínhos a Braga
(2)
Questo palazzo-museo si trova nella strada che va dalla Igreja do Pópulo all'Arco de Porta Nova, ed è stato dichiarato Inmmobile di Interesse Pubblico dal governo portoghese. Fu costruito nel XVII secolo come dimora del Dottor Constantino Ribeiro Lago (una delle personalità più illustri di Braga in quel periodo), anche se restaurata in seguito (nel 1721) da Francisco Pereira da Silva, che commissionò i lavori al celebre architetto Manuel Fernandes da Silva. È un edificio barocco composto di due corpi uniti fra loro a formare una L, con due ingressi, uno per le persone e l'altra per le carrozze; la facciata è lineare ed è caratterizzata per le molte finestre al pianterreno e balconi al piano superiore. Il museo mostra come era un palazzo del XVIII e le abitudini di vita della nobiltà del tempo; si possono vedere mobili, gioielli, oggetti di ceramica, di vetro e di tessuto, strumenti musicali, mezzi di trasporto, incisioni, statue lignee, azulejos, dipinti, ecc. dal XVIII al XIX secolo. Si possono visitare anche i giardini del palazzo (10.000 m2). Ingresso adulti: 2 euro, gratis la domenica e i festivi (mattina). Orari: lun-dom 10-12.15 e 14-17:30.
Chiese di Braga
Cappella e Casa Dos Coimbras a Braga
(1)
La Casa e Cappella Dos Coimbras si trova a Largo São João do Souto, addossata al lato destro della Igreja São João do Souto, ed è stata dichiarata Monumento Nazionale del Portogallo. E' conosciuta anche come Capela de Nossa Senhora da Conceição, Capela dos Coimbras o Capela do Senhor Morto. Si compone di due edifici: di fianco alla Igreja São João do Souto si trova la piccola cappella privata (una torre di pianta quadrata, con la facciata in pietra, dedicata a Nostra Signora dell'Immacolata Concezione), separata dal secondo edificio da un piccolo giardino. Il secondo edificio è un palazzo in stile manuelino costruito nel XV secolo come residenza per il clero.
Chiese di Braga
Chiesa Convento dos Congregados a Braga
Questa chiesa si trova sul lato destro e pedonale dell'Avenida Central, nella "freguesía" (dipartimento amministrativo) di S. José de S. Lázaro. Per il suo carattere monumentale è classificato come Immobile di Interesse Pubblico. Era la chiesa del convento della Congregación di S. Felipe de Neri. La costruzione inizió nel XVIII secolo, su disegno dell'architetto André Soares, anche se fu terminata solo nel XX secolo da Manuel Fernandes da Silva. Possiede una notevole facciata rococó, affiancata da due alte torri. Sopra l'ingresso si ergono, in due nicchie, le statue di S. Filipe de Neri e S. Martinho de Dume, opera dello scultore Manuel da Silva Nogueira nel 1964. Di rilievo, all'interno, il soffitto della cappella, decorata con gesso secondo lo stile rococó, la magnifica pala d'altare di Nuestra Señora de los Dolores (opera di André Soares nel 1.760) e l'altare di San Antonio, realizzato da Marceliano de Araújo. Marceliano de Araújo. Vicino alla chiesa si trova l'edificio dell'Università del Miño, il cui chiostro apparteneva al Convento dei Congregados.
Mercatini di Braga
Mercatino degli uccelli a Braga
(6)
Tutte le domeniche, a Braga, nel perimetro esterno del Mercato Municipale, si fa un mercato ornitologico, di uccelli. A noi attirò la folla e il cinguettio dei passeri. Ci trovammo di fronte a una gran quantità di bancarelle di posti ambulanti con un incredibile varietà di passeri di distinte specie, colori e misure, così come ogni tipo di accessori. C'erano anche alcune bancarelle, anche se poche, dove vendevano cuccioli di cane. Il Mercato Municipale è un edificio di cemento relativamente moderno, disegnato dall'architetto Eduardo Saouto de Moura.
Chiese di Braga
Cappella di San Bento a Braga
Si tratta di una piccola cappella situata in Via Hospital, attigua all'ospedale ed al centro ortopedico, chiamata "S. Bentinho da Porta Aberta" , poiché le porte sono sempre aperte. Deve il suo nome alla piccola statua di San Benito che si trova nella parte del tetto all'interno di una nicchia. La pianta è ottagonale e all'interno c'è un piccolo altare e pareti rivestite con piastrelle. Questo piccolo eremo gode di gran devozione popolare. Si segnala il portico che precede l'antrata, con una struttura metallica dove la gente ripone le proprie offerte al Santo.
Giardini di Braga
Giardino di Santa Barbara a Braga
(5)
Passeggiando per le vie pedonali del centro città, tra le vie Souto e Capelistas, ci si imbatte in questi bellissimi giardini, che spiccano per i molteplici e colorati fiori. La piazza ha forma triangolare e al centro sorge una fontana esagonale di pietra con la statua di Santa Barbara, da cui prende il nome la piazza. Sullo sfondo giacciono le rovine delle mura medievali del Palazzo Episcopale che, nella parte posteriore, danno sulla Piazza del Municipio. Sull'altro estremo della piazza si erige l'Omaggio a José Sagrado.

Cose da visitare e da fare a Braga

La Piazza della Repubblica è un buon punto di partenza per esplorare le cose da vedere a Braga. Vi si accede attraverso l'Arco de Puerta Nuova, l'antica porta della cinta muraria costruita nel XVI secolo e ristrutturata dall'architetto André Soares.

Passeggiando per le vie pedonali del centro storico ci sono due dei monumenti di maggiore rilievo a Braga, la Cattedrale di Braga e tra gli altri luoghi da vedere a Braga c'è il Palacio Arzobispal. È consigliata una visita alla
Iglesia do
Populo (che segue il disegno della Chiesa del Gesù a Roma), alla cappella di Coimbra, alla Chiesa della Misericordia e alla Chiesa di Nossa Senhora.È inoltre possibile visitare numerosi palazzi come Palazzo Rairo e il palazzo del Biscainhos, conpiastrelle e finestre incredibili. Tra i posti da vedere a Braga fuori città, il più famoso è il Santuario di Bom Jesus do Monte e il Santuario Sameiro, il secondo centro di pellegrinaggio più importante del Portogallo dopo Fatima.

Ma se vi chiedete cosa c'è a Braga e monumenti religiosi, due delle escursioni più interessanti dalla città ci portano al Parco Nazionale Pereda-Gerês (l'unico parco nazionale del paese ad appena un'ora da Braga) e l'alta valle del fiume Cávado, una delle più importanti risorse turistiche del Portogallo. Quindi se vi chiedete cosa vedere a Braga, cosa visitare a Bragae volete scoprire cosa fare e i posti da vedere a Braga, minube ha tutte le risposte!