Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Nord?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Nord

4.641 Collaboratori

1.934 cose da fare a Nord

Ponti di Porto
Ponte di Luis I
(166)
Il ponte Dom Luis I, attraente per la sua elegante struttura in metallo e diventato uno dei simboli della città di Porto. Ci sono anche dei altri ponti ma questo davvero attira la nostra attenzione. Il momento più bello per ammirarlo e nella luce del tramonto, una straordinaria vista su Ribeira e d’altra parte, Villa Nova di Gaia. Un architettura in metallo, due piani che facilitano la circolazione dei pedoni e dei automobili. Ogni volta quando arrivo a Porto rimango tutta la sera acanto a lui per godermi una meravigliosa vista sulla città, sul Monastero da Serra do Pilar, sulle barcos rabelos, attrezzate per il trasporto del celebro vino di Porto come qualche secoli fa. Per finire la serata vai a visitare una delle case di vini, ti consiglio Sandeman per il fascino della presentazione ma ci sono delle altre, ce solo l’imbarazzo della scelta. Di notte atmosfera diventa magica e viverai con tutte questi emozioni molto tempo.
Fiumi di Porto
La riva del Duero
(59)
Porto è la seconda città più grande del Portogallo dopo Lisbona. Ha 233.465 abitanti e 1.610.468 nel Porto Grande, che è la regione dove si trova. Si trova a nord del paese, sulla riva destra del Douro sulla foce che va nell'Oceano Atlantico. Ospita il distretto di Porto, nel nord del Portogallo. Famosa in tutto il mondo per i suoi vini. Porto è una delle città più belle Portogallo, soprattutto la parte sulla riva del fiume Duero, dove si possono vedere centinaia di case dipinte in colori diversi, i vari ponti che attraversano il fiume (il più famoso il ponte di metallo Luis I), le barche che percorrono il fiume, i caffè e i ristoranti all'aperto. Possiamo anche vedere le cantine sulle altre sponde del Duero. In questa zona vi è un vivace turismo, ma attenzione agli orari. Se volete mangiare fatelo prima delle 2, se si vuole bere un bicchiere di vino occorre uscire dall'albergo presto perché l'atmosfera non dura tutta la notte.
Quartieri di Porto
Cais Da Ribeira
(78)
La zona più tipica della città di Porto è il molo della Ribeira, situato nella zona bassa sulla riva del Duero. È una sorta di lungomare fluviale, pieno di terrazze e bar con molto frequentati; ci sono anche varie pensioni dove alloggiare e l'ascensore per raggiungere la zona alta, fino alla via Mouzinho Silveira. A uno degli estremi si trova la Piazza della Ribeira, che era il centro dell'attività commerciale della città nel periodo che va dal XVI al XIX secolo, dove si trova la Cappella di Nossa Senhora do Ó. Alla fine del molo si trova l'emblematico Ponte Luis I, che unisce Porto con Vila Nova de Gaia, dove si trovano le cantine di vino. Sul molo diverse imprese organizzano crociere sul Duero e uno dei simboli della città sono i "rabelos", piccole barche di legno originariamente costruite per il trasporto del vino e che ora trasportano anche le persone. La Ribeira è il posto più tradizionale di Porto, dichiarato dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
Negozi di Porto
Livraria Lello
(97)
Le origini di questa struttura risalgono al 1869, anche se l'edificio che si vede oggi fu inaugurato solo nel gennaio del 1906. La prima cosa che colpisce il visitatore è la spettacolare facciata neogotica con alcuni particolari modernisti. Su un grande arco si possono vedere su entrambi i lati di una finestra tripla, due figure dipinte sul muro del palazzo che rappresentano le arti e la scienza: entrambe sono opera di Jose Bielman. Oltrepassando la porta ci si addentra negli interni della libreria ed è come immergersi in un ambiente caldo e accogliente. È un viaggio nel tempo che vi porta a mettervi nei panni dei grandi letterati che circolavano tra i suoi corridoi alla ricerca di qualche volume che li interessasse. Sembra di trovarsi dentro un film. In questa libreria sono state girate anche alcune scene di Harry Potter. L'arredamento degli interni è sublime e lo spazio è accogliente. I soffitti e le mensole in legno conferiscono un senso di calore a questo vero "Santuario dei Libri"; la grande vetrata, raffinata e ricca di colore, aggiunge un tocco di eleganza e, per finire, la grande scalinata ornamentale in legno intagliato con la sua originale forma a spirale apporta un tocco di spettacolarità che lascia il visitatore perplesso e disorientato. Lello e Irmão è classificato come patrimonio nazionale ed è senza dubbio una delle librerie più belle del mondo, non c'è da meravigliarsi quindi che vi venga voglia di portarvi a casa un libro, anche solo una semplice guida della città.
Cattedrali di Porto
Sé Catedral - Cattedrale di Oporto
Il più importante edificio religioso di Oporto è la Cattedrale, che si trova nella zona alta della città (quartiere di Batalha), vicino alle antiche mura, in una grande piazza che ospita, tra l'altro, anche il Museo della Cattedrale, un edificio di giustizia e il Palazzo Vescovile. Per arrivarci la cosa migliore è quella di prendere la funicolare dos Guindais, che vi lascia quasi accanto. È stato dichiarato Monumento Nazionale. Nel corso della sua storia ha subito molte vicissitudini e ricostruzioni e quindi presenta un interessante mix di stili. Le opere di costruzione vennero iniziate nel XII secolo: la struttura ha una facciata romanica con torri merlate (sembra più una fortezza che un edificio religioso); romanici sono anche il rosone e il corpo della chiesa. Gotici sono invece il chiostro e la cappella di San Giovanni Evangelista (che ospita la tomba del Cavaliere dell'Ordine di Malta, João Gordo, con la statua giacente). La maggior parte della Cattedrale, però, è in stile barocco: la parte superiore, il portico aperto laterale pieno di mosaici realizzati con piastrelle, le balaustre, le cupole delle torri e la pala d'altare. All'interno ci sono tre organi, un'immagine della Madonna Vergine di Vandoma (XIV secolo), patrona della città, e molte altre sculture e pale d'altare situate all'interno delle varie cappelle. Degno di nota è l'enorme altare d'argento della cappella del Santissimo Sacramento, in cui sono rappresentate scene bibliche, e che è considerato un capolavoro dell'argenteria portoghese. Il chiostro è in stile gotico e risale al XIV secolo. È decorato con piastrelle che rappresentano scene della vita della Vergine e delle Metamorfosi di Ovidio. Si raggiunge la cima per mezzo di una scala, considerata un capolavoro dell'architetto Nicola Nasoni. Annessa al chiostro c'è la Casa do Cabildo, del XVIII secolo, che ospita oggetti di oreficeria di diverse dimensioni (il "tesoro del Duomo"); segnalo anche la camera notarile (con piastrelle a mosaico), la sala capitolare ( con l'immagine sul soffitto di San Miguel, circondata da dipinti) e il battiscopa realizzato con piastrelle di Lisbona in cui sono raffigurate scene di caccia.
Chiese di Porto
Chiesa dei Chierici
(40)
Uno dei simboli della città di Oporto è la Torre di Chierici, parte integrante del complesso della Confraternita dei Chierici, composto da chiesa, case dei Chierici e torre. È uno dei migliori esempi di architettura barocca internazionale, costruito in granito nel XVIII secolo da Nicolau Nasoni. È formata da sei corpi e misura 7,50 metri di altezza, essendo visibile da quasi tutti i punti della città. Per visitare l'interno si pagano 2,40 euro e si sale per 240 gradini. Lo sforzo vale la pena, dal momento che ci sono viste spettacolari su tutta la città, specialmente sui Giardini della Cordoaria.
Stazioni Ferroviarie di Porto
Stazione di San Bento a Oporto
(59)
Questa stazione è un autentico documento. Fu costruita sui resti dall'antico convento di San Bento del Ave Maria, attorno all'anno 1900 e disegnata da Marques de Silva. L'aspetto esteriore è signorile, con influenze dell'architettura francese dell'epoca, ma al suo interno sembra più una chiesa che una stazione. E' completamente ricoperta di mosaici (più di 20.000) realizzati dal pittore Jeorge Colaço, nei quali sono rappresentate differenti storie: in tutta la parte superiore è rappresentata la storia cronologica dei mezzi di trasporto fino alla comparsa della linea ferroviaria; nella parte bassa ci sono scene della storia portoghese. Ce ne sono altri più piccoli dedicati a scene della vita quotidiana della regione o a fatti storici precisi, come il torneo di archi di Valdevez. Ci sono inoltre enormi vetrate che la illuminano molto. Di fronte alla magnifica stazione si trova la chiesa di San Antonio de los Congregados.
Giardini di Porto
Parco del Palazzo di Cristallo ad Oporto
(32)
Il Parco del Palazzo di Cristallo si trova nella parte alta di Oporto e rappresenta il polmone verde della città..da qui potrete godere di una straordinaria vista sul Duero e vi sono anche vari punti panoramici..il parco è enorme ed è costituito da tre zone, ovvero i Giardini Romantici del Palazzo di Cristallo, la Quinta de Maiairinha e la Quinta Tait che conservano varie fontane, statue, laghi e vari giardini tematici come quello delle Piante Aromatiche, quello delle Piante Medicinali, il giardino dei Sentimenti, quello delle Rose, il Bosco, ecc...Vi sono inoltre vari edfici come la Biblioteca Municipale Almeida Garrett, la Galleria del Palazzo, la Cappella Carlos Alberto così come un bar-caffetteria ed un'area di giochi per bambini. L'edificio più interessante è il Palazzo di Cristallo che dà il nome al parco, di forma circolare e con una cupola di colore verde, che venne edificato per l'Expo del 1865 e che attualmente viene utilizzato per la celebrazione di eventi e concerti. Potrete raggiungerlo con l'autobus urbano (linee 3,20,35,37) o con l'auto (c'è un parcheggio sotterraneo a pagamento, proprio sotto il parco, al quale si accede dalla Rúa (Via) Jorge Viterbo Ferreira).
Di interesse turistico di Porto
Crociera dei sei ponti
(28)
Esiste una gita in barca sul fiume Duero molto interessante e turístico. Ci vogliono circa tre ore per visitare i ponti del fiume E' meglio vedere tutte le facciate rivolte verso il fiume, sia a Porto che nella città vicina chiamata Gaia, dove ci sono le cantine dei vini di Oporto. Nella zona fluviale ci sono molti ristoranti, ma sono esagerati pensano che l' intera montagna è origano ed è che la vita del turista è sofferenza.
Mercati di Porto
Mercato di Bolhão
(49)
Questo mercato è senza dubbio uno dei luoghi più tipici della città, che ogni visitatore deve conoscere. Occupa un intero isolato e si trova proprio di lato del moderno Centro Commerciale Porto Gran Plaza; vi si può arrivare in metro, la fermata ha lo stesso nome (Bolhao). È un posto curioso, dato che l'edificio all'interno è cavo. Ha diversi piani, e i negozi si distribuiscono in corridoi perimetrali intorno a un grande cortile centrale. Fondamentalmente è un mercato alimentare, ed è raggruppato per prodotti, ma ci sono altre zone dove si vendono fiori, candele e oggetti di cera, regali tipo bomboniere, e così via. Ci sono anche delle caffetterie e dei bar, che hanno un menu e alcuni piatti per un pasto veloce. In realtà l'edificio da fuori ha un bell'aspetto, ma quando entri dà un'impressione di trascuratezza e sporcizia (credo che lo rifaranno tra poco). Non comprerei niente per motivi igienici, ma è consigliabile farci un giro per conoscerlo, visto che è un luogo molto tipico.
Di interesse turistico di Porto
Funicolare dos Guindais di Oporto
(16)
La funicolare è il modo più rapido per raggiungere la parte alta della città dalla riva del Duero e visitare la Cattedrale situata nel quartiere di Batalha. La stazione è un po' nascosta e si trova di fronte al Ponte di Luis I, sale fino alla Rúa Auguto Rosa. I biglietti si comprano alle macchine presenti nella stazione e costano 0,95 euro per un tragitto di due minuti. Si tratta di una cabina moderna, con vetri panoramici e capienza per 20 persone. La funicolare esiste dal 1891, ma è stata da poco recuperata dopo più di un secolo di inattività. È gestita dalla società Metro di Oporto. Un altro modo per raggiungere la parte alta è prendere l'Ascensore da Ribeira (gratuito), che porta sino alla Via Mouzinho Silveira.
Chiese di Braga
Santuario del Bom Jesús do Monte
(24)
Il Santuario si trova a un cinque chilometri dal centro, sulla collina del Monte Espinho e oltre ad essere uno dei principali richiami turistici di Braga, dichiarato Immobile di Pubblico Interesse, costituisce uno dei maggiori centri di pellegrinaggio del Portogallo. La chiesa si trova a 116 metri d'altezza, alla fine di una monumentale scalinata in cui vi sono svariate cappelle che rappresentano la Vai Crucis, fontane e sculture. Si può accedere fin ai piedi della scalinata sia con autobus di linea sia con mezzo proprio e, una volta lì, risalire a piedi gli scalini o prendere la funivia. ll Santuario è circondato da un parco naturale in cui vi sono vari hotel, numerosi giardini ben curati, varie cappelle, fontane, statue, una grotta naturale e finanche un lago in cui si può fare un giro in barca. Accanto alla chiesa c'è anche un negozio di souvenir (la Casa das Estampas),e un belvedere da cui si contemplano vedute spettacolari di tutta la città. L'attuale chiesa s'iniziò a costruire nel 1784 ma già esisteva dal XIV secolo nel medesimo luogo una precedente cappella dedicata a Santa Cruz che fu ricostruita varie volte. La costruzione del tempio attuale fu incoraggiata da Rodrigo de Moura Telles, vescovo di Braga, e disegnata dall'architetto Carlos Amarante in stile neoclassico (fu uno dei primi tempi portoghesi in tale stile). Dell'aspetto esteriore, di rilievo è il corpo centrale, coronato da un frontale triangolare e fiancheggiato da due torri più alte. A entrambi i lati della facciata si trovano le statue di San Isaías e San Jeremías. Ha una pianta a croce latina e tre navate separate da colonne che formano arcate di mezzo punto. Ha quattro cappelle laterali e rimasi sorpreso che il "Bom Jesús", a cui è dedicato il tempio, si trovi in una di queste piccole cappelle e non nell'altare maggiore come mi sarei aspettato. L'interno è maestoso, di un'altezza impressionante e tetti a boveda tutti ricoperti da affreschi; sopra l'altare maggiore vi è una cupola circolare con diverse finestre che lasciano passare la luce naturale. Il retablo maggiore è un'autentica meraviglia; consta di varie sculture che rappresentano la Crocefissione, opera dello scultore José Monteiro de Rocha. L'interno della chiesa è tutto molto ricco in quanto a decorazione, con numerosi oli, retabli e sculture barocche e roccocò, come l'Altare delle Reliquie, o la magnifica scultura lignea della Vergine con i sette pugnali conficatti nel petto. Davvero, questo posto mi impressionò e se visitate Braga non potete perdervelo; antateci disponendo di tempo, io ci passai tutta una mattinata. L'entrata è gratuita e il tempio è aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 20.00.
Chiese di Porto
Cappella delle Anime
(24)
La Cappella delle Anime è situata nell'animata Rua de Santa Catarina ed è certamente un edificio che non passa inosservato. Non è molto grande, ma la facciata è completamente rivestita da piastrelle che raffigurano scene della vita di San Francesco d'Assisi e di Santa Catarina. Questo rivestimento in piastrelle è tipico di queste zone ed è opera del ceramista Eduardo Leite; risale al tardo 20 ° secolo (1929). La data di costruzione dell'edificio deve invece ritenersi il XVIII secolo.
Monumenti Storici di Braga
Monastero Tibaes
(8)
Questa chiesa è l'origine del Monastero benedettino di São Martinho de Tibães, Santo a cui fu intitolato il monastero. L'entrata costa 4 € e si accede dal Chiostro del Cimitero. La vista vale davvero la pena, poiché questo è considerato uno dei grandi templi del paese, una delle opere maestre del barocco portoghese. Fu costruito nel XVII secolo sui resti del precedente templo romanico e al progetto lavorarono architetti del calibro di Manuel Alvares e André Soares. La facciata è fiancheggiata da due campanili e l'interno è molto spettacolare, soprattutto nella parte del coro alto, da dove si ha una prospettiva magnifica del tempio. All'interno, una sola navata con molteplici cappelle laterali e altissimi soffitti a volta, decorazione barocca e rococò con molte ancone dorate, quasi tutte elaborate da José Ferreira Vilaça, il quale si fece benedettino. Nella parte superiore si segnala la pietra lavorata del coro, il Cristo Crocefisso (XVIII secolo) e l'organo, con sculture suñña base. Tra le ancone si segnalano le sculture, intagliate nel castagno, di S. Martín de Tours, S. Benito, il gruppo scultoreo di San Joaquñin, Sant'Anna e la Sagrada Familia, così come il mobilio rococò dell'altare e la Cappella Maggiore,. Orari: da martedì a domeniche, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.
Riserve Naturali di Miranda do Douro
Parco nazionale del Douro - Los Arribes del Duero
(11)
Gli "arribes" sono delle valli scavate dal Fiume Duero, nella zona compresa tra la provincia spagnola di Zamora e il Portogallo. In questa sezione il fiume scende, in certi punti, per più di 400 mt., creando spettacolari canyon, delle vere e proprie gole geologiche che sono utilizzate per la produzione di energia idro-elettrica. Sul lato portoghese si organizzano escursioni in barca, con l'accompagnamento di biologi che descrivono tutti i posti che si osservano.
Stazioni Ferroviarie di Porto
Tramvia ad Oporto
(21)
Il tramvia è più di un mezzo di trasporto, è un'attrazione turistica poichè è stato ormai sorpassato da mezzi più moderni e veloci come la metro. A Oporto funzionano circa 12 tramvia su 4 linee, ma vale la pena anche visitare uno degli antichi mezzi elettrici in legno del centro città. Inoltre è possibile visitare il "Museu do Carro eléctrico" in cui sono vari esemplari di carrozze restaurate. Infine vi è una sorta di metro moderno che circola nella parte superiore del ponte Luis I e collega la città con Vila Nova De Gaia.
Monumenti Storici di Porto
Torre dos Clerigos
(29)
Questa torre di Porto è la torre più alta del Portogallo con i suoi 76 metri di altezza e i suoi 200 scalini. Dalla cima della torre potrete ammirare l'intera città di Oporto. Lungo le scale di questa torre troverete 49 campane che formano un grande carillon che vi farà fare un bel salto se suona mentre vi trovate nelle vicinanze! ahahah Una volta giunti in cima, tutti i vostri sforzi verranno ripagati dalla magnifica vista sulla città. La Chiesa e la Torre dei Chierici possono vantare uno dei più bei panorami di Porto.
Di interesse culturale di Porto
Casa da Musica
(12)
La Casa della Musica di Oporto è una sala concerti progettata dall'architetto olandese Rem Kookhaas, e vincitrice di vari premi di architettura. Ha rivoluzionato la cultura ed estetica della città. È composta da due sale differenti, dove si può ascoltare musica classica, popolare o elettronica. È ben collegata dai mezzi pubblici. La visita all'edificio è gratuita; possiede anche una biblioteca, una fonoteca e un'area ristoro.