MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Nord?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Villaggi a Nord

58 villaggi a Nord

Villaggi di Valença
La Fortaleza
(29)
Fortezza medievale che ospita uno dei più famosi mercati del nord del Portogallo. Terra di asciugamani e accappatoi. Oltre a potersi godere un buon pranzo (a base di frango o merluzzo) potete fare i vostri acquisti. Ci si può trovare di tutto a un ottimo prezzo.
Villaggi di Ponte
Ponte de Lima
(10)
Ponte de Lima è un piccolo paese caratterizzato da un'archiettura rustica e situato in un'ampia valle bagnata dal fiume Lima. Appartiene al distretto di Viana do Castelo ed è considerato come la zona più antica del Portogallo, in cui potrete trovare ristoranti, monumenti, piazze, antiche ville come il Pazo del Marqués, musei, un grande giardino botanico, una bella chiesa ed un arco millenario. Qui i portoghesi celebrano inoltre una grande festa che coinvolge tutto il paese e viene svolta vicino al fiume.
Villaggi di Amarante
Amarante
(5)
Amarante direi che è una grande localita' con circa 12.000 abitanti che una volta che vi si entra, la prima cosa che attira l' attenzione è il suo centro storico e con questo mi rivolgo al ricco patrimonio culturale e arquitettonico che possiede, come l' emblematico Convento di S. Gonçalo appena passato il ponte è il monumento più spettacolare della città e poi passeggiare per le sue stradine antiche sembra essersi fermato il tempo. Attualmente non è facile porre dei limiti a questa città portoghese che è aumentata con il passare del tempo, ma si dice che Amarante è formata da tre parrocchie: Amarante-S. Gonçalo, Cepelos e Madalena. Evidenziando l'antico ponte romano sul Rio Tâmega e dove si incontra il Convento di S. Gonçalo, il Museo di Amarante e le spiaggie del fiume, vicino alle piscine comunali e al Parco Forestale. In Alameda Pascoaes Teixeira, proprio accanto al Convento, una grande scultura in granito e l'ufficio del turismo segnano il limite della città.
Villaggi di Vila Nova de Famalicão
Vila Nova de Cerveira in Portogallo
(6)
Vilanova de Cerveira (o semplicemente Cerveira)è un incantevole villaggio situato a nord del Portogallo ed il nome deriva dai gruppi di cervi che vivevano in queste terre, ricordati anche dall'artista José Rodrigues attraverso la realizzazione di una scultura di ferro. L'opera commemora anche un'antica vittoria del popolo lusitano sull'esercito spagnolo: i primi collocarono delle luci sulle corna dei cervi che popolavano i boschi e gli spagnoli credendo si trattasse di soldati, fuggirono a folle velocità. Una delle attrazioni turistiche del luogo è il traghetto che porta al villaggio di Goian in Galizia, attraversando il fiume Miño.
Villaggi di Santa Maria da Feira
Santa María da Feira
(3)
Santa Maria da Feira è una bella cittadina portoghese, a circa 30 km da Porto. Siamo stati a Porto, e un giorno abbiamo deciso di andare a vedere questa città, soprattutto per visitare il castello. La città è affascinante, con strade belle e pulite, come se gli anni non fossero passati. Si può vedere tranquillamente in un giorno. Abbiamo visitato il villaggio di mattina e poi siamo andati a mangiare al Café Restaurante Areal Praia.
Villaggi di Sever do Vouga
Sever do Vouga in Portogallo
(5)
Sever do Vouga è un municipio situato nella parte centrale del Portogallo, a circa mezz'ora da Aveiro e si caratterizza per il paesaggio naturale (fiumi, cascate, panorami) e per la presenza del fiume Vouga che dà il nome alla zona. E'una località ben collegata al resto del paese grazie all'autostrada che conduce a Aveiro e Porto. Vi consiglio di visitare inoltre la Cascada de Cabreia situata nel parco naturale che si può raggiungere in auto e la spiaggia fluviale Quinta de Barco.
Villaggi di Valença
Valença do Minho
(8)
Nella parte opposta di Tuy attraversando il fiume Miño, passando per il ponte di ferro incontriamo la localitá di Valença. Nella sua fortezza, il centro della città. Facciate con piastrelle e molti negozi. Ma meglio a fare la spesa al mercato il mercoledì appena fuori.
Villaggi di Vila Nova de Cerveira
Terras de Cervaria
(3)
Vilanova de Cerveira è situata a 16 km dal confine di Tui (Spagna) e proprio di fronte al paese di Goian, dall'altra parte del Miño. Questa città portoghese era un tempo conosciuta come "Terras de Cervaria", per questo la sua immagine più rappresentativa è il cervo, collocato in una delle principali rotatorie del bellissimo e tranquillo paesino e sulla cima della montagna, che viene utilizzato come ottimo osservatorio. La città murata di Vilanova de Cerveira è stata fondata nel 1320 dal re D. Dinis, che avrebbe poi dato nome alla splendida Pousada che ancora oggi si trova là, una fortezza del XVI secolo. Nel paese vi sono eleganti palazzi dei secoli XVII e XVIII, di cui uno recentemente ristrutturato, conservando nella sua facciata un bellissimo mosaico verde, così come la Chiesa Madre situata nel centro storico della città. Attirano poi l'attenzione le sue strade strette dall'aspetto tranquillo che rinforzano il suo fascino pittoresco, rotto solo dal rumore della gente del mercatino del sabato, frequentato da molte persone della regione, così come da molti galiziani.
Villaggi di Ucanha
Ucanha
Seguendo il percorso della Strada dei Vigneti cistercensi sono arrivato a Ucanha per visitare il suo ponte fortificato, una notevole costruzione medievale unica nel paese dichiarata Monumento Nazionale portoghese. Ucanha è una piccola località appartenente al consiglio di Tarouca, di soli 5 km2 e circa 400 abitanti, situata sulle rive del fiume Varosa e circondata da paesaggi di vigneti. Fino al 1836 fu sede del consiglio. Oltre al ponte, conserva un bel quartiere medievale di strade acciottolate e case con facciate in granito e balconi in legno (alcune di queste con creste), così come la casa natale di José Leite de Vasconcelos (famoso etnologo, filologo e archeologo). Nel suo patrimonio bisogna ricordare anche la Chiesa Madre del XVII e il Pelourinho o gogna.
Villaggi di Mondim de Basto
Mondim de Basto
(1)
Una delle principali ricchezze di questo concello è il suo patrimonio naturale, quindi abbiamo deciso di fare questo viaggio, con un gruppo di amici, ma devo anche sottolineare la sua cucina tipica regionale e il suo patrimonio. In primo luogo, una volta che si arriva a questo villaggio salta all'occhio una grande montagna di quasi mille metri di altitudine che, allo stesso tempo è un ottimo punto di osservazione e dove si trova il famoso Santuario di Nossa Senhora da Graça. Per quanto riguarda la natura la cosa da evidenziare è il Parque Natural do Alvo, dove si trovano le spettacolari Fisgas de Ermelo o cascate spettacolari in un ambiente incantevole, circondato da rocce granitiche di grande bellezza. Per quanto riguarda il patrimonio culturale o storico troviamo alcuni ponti medievali, incluso nel centro della città, fortezze, crociere attraverso la storia e la tradizione. Questo concello è segnato da due zone completamente diverse, una lungo le sponde del fiume Tamega e l'altra tipicamente di montagna, dove saltano all'occhio i villaggi e la sua cucina tradizionale è famosa per la sua carne e i suoi salumi (enchidos).
Villaggi di Caminha
Vilar de Mouros
(1)
Nella parte nord del Portogallo, a Caminha, si trova Vilar de Mouros, un villaggio affascinante, famoso per celebrare i festival della musica, di numerosi gruppi pop e rock, non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Questi festival, ai quali ogni volta si reca sempre più gente giovane, si celebrano nel mese di luglio in un ambiente idilliaco, circondato da alberi, principalmente eucalipti, per il quale passa il fiume Coura, attraverso un centenario ponte romano. Vilar de Mouros si trova nell'entroterra e soltanto a tre chilometri di Camiña e, come già detto in un'atmosfera naturale che chiama l'attenzione per la sua tranquillità e perché, con l'arrivo del bel tempo, si possono fare regate di canoa sul fiume Coura. Molto vicino al villaggio si trova un mulino e una piccola spiaggia sul fiume che in estate è affollata. A fianco al ponte romano e sulle sponde del fiume c'è un bellissimo ristorante chiamato O Retiro da Ponte, assieme a una piccola chiesa e una caffetteria con terrazza chiamata Central, nella quale si può trascorrere del tempo disfruttando del paesaggio o leggendo un libro.
Villaggi di Ponte
Lindoso
(3)
Nei centinaia di chilometri che ho fatto questo fine settimana per la zona interna ed al nord del Portogallo, ho trovato questo grazioso villaggio di frontiera che si chiama Minho e che fa parte della provincia di Orense (Spagna). Il villaggio è composto da tipiche case antiche principalmente di granito e con diverse ed antiche strutture agricole e zootecniche che tuttora restano attive. Tuttavia ho notato un vecchio castello, una antica fortezza che ora é un interessante museo e un grande spazio aperto pieno di tanti granai che chiamano "Espigueiros" (mai visto tanti fienili tutti insieme) tra il forte e la croce di pietra. La diga dell'Alto Reservoir Lindoso che corre per centinaia di chilometri e consente lo sviluppo idroelettrico di tutta la regione, è di una bellezza incredibile, anche se i livelli dell'acqua sono scesi così tanto. Così anno dopo anno, è notare la scarsità d'acqua, perché forse le piogge non sono così pesanti come prima.
Villaggi di Monção
Lapela
(2)
Lapela è una piccola città nel nord del Portogallo situata sulle rive del fiume Miño, sul suo margine a destra. La sua popolazione si aggira sui 300 abitanti e la base della sua economia è l'agricoltura, la pesca d'acqua dolce e piccolo commercio. Se si visita la città di Monçao, culla di Albariño, non dimenticate di passare per Lapela dato che si trova a circa 5 km da questa località ed è poco conosciuta, ma che merita una visita in quanto dalla strada si avvista la grande Torre di Omaggio che raggiunge i 35 metri di altezza e formava parte di una fortezza, intorno al XII secolo. Attualmente è conservata solo la Torre di pietra, conosciuta come la "Torre di Betlemme". Un'altro visita obbligata è la sua chiesa parrocchiale, come la Torre, si trova in un idilliaco ambiente naturale lungo le rive del fiume Miño e con cui accompagno queste fotografie che ho fatto di recente.
Villaggi di Miranda do Douro
Old town of Miranda do Douro
(3)
Voglio solo lasciare in questo cantuccio un paio di foto che ho fatto a qualche strada del centro storico di Miranda perché, oltre a visitare i principali monumenti (la Cattedrale, il Castello, le mura, il palazzo vescovile, le chiese ... ), è un piacere passeggiare tra le sue stradine acciottolate, ammirare l'architettura tipica delle case imbiancate a calce (mi ha ricordato l'Andalusia) e l'atmosfera quasi rurale che ancora conserva, con i loro costumi, le loro tradizioni e soprattutto con la lingua mirandese.
Villaggi di Vila Nova da Telha
Biennial of Vila Nova de Cerveira
Ogni due anni un paese nel nord del Portogallo, Vila Nova de Cerveira, diventa, durante un mese (di solito in estate), la capitale dell'arte contemporanea portoghese con la celebrazione della sua Biennale. Inoltre, a partire dal 2003 comprende anche una sezione speciale di arte galiziana (oltre all'arte proveniente da tutti i continenti), dal momento in cui si firmarono gli accordi con il Museo de Pontevedra, la Facoltà di Belle Arti e il Centro Cultural di Ourense, e questo costituisce un importante punto di scambio di idee artistiche tra i due territori che hanno tanta storia in comune. Il villaggio di Cerveira è incantevole e i suoi abitanti sono molto ospitali, e credo sia una buona escursione che può essere fatta se si sta nel nord del Portogallo o in Galizia. Fare un tale evento, in una città come Cerveira, è una dimostrazione di spirito di decentramento culturale in Portogallo, e sembra che ci siano riusciti, in quanto sono già trascorsi 25 anni che lo organizzano con successo. Oltre alle mostre ci sono dibattiti, conferenze e taller . Ogni due anni la città del nord del Portogallo Vila Nova de Cerveira diventa per un mese (di solito in estate) la capitale dell'arte contemporanea portoghese con la celebrazione della sua Biennale. Inoltre, dall'anno 2003 include anche una sezione speciale di arte galiziana (in più la sezione di arte da tutti i continenti), da quando si fermarono accordi sottoscritti con il Museo di Pontevedra, la Facoltà di Belle Arti e il Centro Culturale di Ourense, che è un importante punto di scambio di idee artistiche tra questi due territori che hanno tanta storia insieme. Il villaggio di Cerveira è incantevole ed i suoi abitanti sono molto ospitali, quindi penso che sia un buon viaggio da fare vi trovate nel nord del Portogallo o in Galizia. Organizzare un evento di questo tipo in una città come CERVEIRA è una dimostrazione della volontà di decentramento culturale in Portogallo e sembra esserci riuscito perché da ormai 25 anni viene organizzato con successo. Oltre alla mostra si tengono lezioni, conferenze e workshops.
Villaggi di Sendim
Sendim
In realtà non so cosa mi ha spinto a imboccare la deviazione per andare a Sendim, però mi è sembrato un paese veramente incredibile! Sendim è una "freguesía" (unità amministrativa) di Miranda do Douro, che dista circa 20 chilometri, situata nel Parque Natural do Douro Internacional-Los Arribes del Duero. Ha 1500 abitanti e l'economia è basata essenzialmente sul settore rurale, coltivazioni (ulivi e vigneti) e allevamento. All'entrata del paese c'è una cooperativa agricola che dà l'impulso economico principale a tutta la comunità. Dispone di un discreto numero di servizi e infrastrutture (poste, supermercati, scuola, centro sanitario, campo di calcio, centro culturale, enti bancari, piscine, un piccolo agriturismo, pompieri, ecc.) e c'è perfino un festival di musica interceltica, molto famoso, (ultima settimana di luglio o prima di agosto) di ripercussione internazionale. Senza dubbio Sendim conserva le sue tradizioni: si parla la lingua mirandese, mantiene le feste popolari (canzoni e danze di gruppi di "paluteiros"). La cosa che mi è sembrata pazzesca è stato il contrasto fra tutte quelle infrastrutture moderne e il mondo rurale. Non potevo credere ai miei occhi quando, durante la mia passeggiata per il paese, quasi vengo investito da un asino che arrivava di gran carriera, con le bisacce piene e una signora vestita completamente di nero con il tipico fazzoletto in testa, che lo cavalcava all'amazzone, gridando e frustandolo con un bastone. È stata un'immagine incredibile!
Villaggi di Vila Verde
Vila Verde
(1)
Vila Verde è una cittadina molto poco conosciuta dai turisti, che non per i viaggiatori. Situato nel cuore della regione del Minho, offre paesaggi naturali di grande bellezza, famosa per i vigneti da cui ha origine il vino verde, villaggi carini, ricca di architettura, e popolare per il suo artigianato tradizionale. L'imponente Palazzo di Giustizia situato nel centro della città, circondato da un piccolo giardino, piazze, giardini, chiese, monumenti. Vila Verde è noto per la qualità del suo artigianato e il tipico "fazzoletto dell'innamorato" ricamato dalle donne locali, dal XVIII secolo ... La ceramica e vimini sono anche molto apprezzati. Molto vicino a Vila Verde, ad Amares, si trova abbandonato il Monastero di Rendufe e il Ponte Novo, attraverso il quale passa il fiume e di grande bellezza. A circa 5 km c'è il ristorante Torres se volete provare la cucina tipica regionale. Per quanto riguarda la cucina, così come in tutto il Miño, si caratterizza per i piatti abbondanti come il capretto arrosto, i rojoes, lo stufato alla portoghese, la sarrabullo, ecc. I buongustai troveranno il famoso pudim Abate che hanno inventato ed è fatto con le uova e il grasso di maiale annaffiato con vino di Porto, limone e cannella. Come obbligo, i pasti devono essere accompagnati dal "vinho verde" prodotto nelle aziende agricole in tutta la regione.
Villaggi di Dalvares
Dalvares
Dalvares è un frazione appartenente al distretto di Tarouca (2,5 km di distanza), che si ubica nella montagna di Santa Barbara, sulla sponda sinistra del fiume Varosa. E 'una piccola localita', che conta solo un migliaio di abitanti, che sono principalmente dedicati all' agricoltura (frutta, mais, patate, ecc), e in particolare alla coltivazione di vigneti dai quali si producono i vini spumanti, tipici di questa regione. Mi ha colpito l' aspetto molto rurale del paese, per esempio, conserva ancora le lavanderie pubbliche, che a giudicare dai vestiti che aveva stesi, sono ancora oggi utilizzati. Dalvares e' parte del percorso denominato i Vigneti cistercensi. Come eredità possiede una chiesa parrocchiale cinquecentesca, il Castro de Santa Barbara (primitivo insediamento della località' del XIII secolo, dove sorge la Cappella di Santa Barbara, sul monte omonimo) e la Casa do Paço, una ex fattoria medievale dichiarata monumento nazionale, che oggi ospita il Museo dello Spumante e un centro culturale.
Attività a Nord
GetYourGuide
(128)
4,54
GetYourGuide
(57)
10,91
GetYourGuide
(268)
13,63
GetYourGuide
(33)
13,91
GetYourGuide
(20)
20,72
GetYourGuide
(793)
22,91
GetYourGuide
(247)
11,82
GetYourGuide
(62)
10,91
GetYourGuide
(173)
19,09
GetYourGuide
(39)
63,63
GetYourGuide
(7)
13,59
GetYourGuide
(34)
9,09
GetYourGuide
(115)
62,63
GetYourGuide
(10)
10
GetYourGuide
(75)
77,26
GetYourGuide
(16)
21,27
GetYourGuide
(20)
10
GetYourGuide
40,90
GetYourGuide
(4)
5,45
GetYourGuide
33,18