Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Santo Domingo?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Santo Domingo

216 Collaboratori
Il più visitato a Santo Domingo
Spiagge di Santo Domingo
Spiaggia di Bayahibe
(44)
Quartieri di Santo Domingo
Zona Coloniale di Santo Domingo
(47)
Vie di Santo Domingo
Calle El Conde a Santo Domingo
(32)
Giardini di Santo Domingo
Giardino Botanico
(28)
Riserve Naturali di Santo Domingo
Parco Nazionale Los tres ojos a Santo Domingo
(28)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Faro di Colombo a Santo Domingo
(27)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Il Pantheon Nazionale a Santo Domingo
(25)
Giardini di Santo Domingo
Parco Colón di Santo Domingo
(14)
Vie di Santo Domingo
Calle Las Damas a Santo Domingo
(20)
Musei di Santo Domingo
Museo delle Case Reali a Santo Domingo
(15)
Musei di Santo Domingo
Alcazar de Colon
(14)
Di interesse culturale di Santo Domingo
Fiera del libro Republica Dominicana 2009
(10)
Stabilimento Balneare di Santo Domingo
Località balneare La Toma
(1)
Giardini di Santo Domingo
The Botanical Garden, El Malecón
(9)
Centri Commerciali di Santo Domingo
(23)
Monumenti Storici di Santo Domingo
(15)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Mura a Santo Domingo
(12)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Faro di Colombo a Santo Domingo
(27)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Il Pantheon Nazionale a Santo Domingo
(25)
Monumenti Storici di Santo Domingo
(15)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Mura a Santo Domingo
(12)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Monumento Fray Anton de Montesinos a Santo Domingo
(6)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Ospedale di San Nicolás de Bari a Santo Domingo
(2)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Porta di San Diego o de la Mar a Santo Domingo
(4)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Colonna commemorativa a Santo Domingo
(1)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Orologio del Sole a Santo Domingo
(4)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Monumento alla Città Coloniale a Santo Domingo
(1)
Monumenti Storici di Santo Domingo
(1)
Giardini di Santo Domingo
Giardino Botanico
(28)
Giardini di Santo Domingo
Parco Colón di Santo Domingo
(14)
Giardini di Santo Domingo
The Botanical Garden, El Malecón
(9)
Giardini di Santo Domingo
(7)
Vie di Santo Domingo
Calle El Conde a Santo Domingo
(32)
Vie di Santo Domingo
Calle Las Damas a Santo Domingo
(20)
Vie di Santo Domingo
(6)
Vie di Santo Domingo
(2)
Vie di Santo Domingo
Musei di Santo Domingo
Museo delle Case Reali a Santo Domingo
(15)
Musei di Santo Domingo
Alcazar de Colon
(14)
Musei di Santo Domingo
Museo di Ambar a Santo Domingo
(2)
Musei di Santo Domingo
(3)
Musei di Santo Domingo
Chiese di Santo Domingo
Cappella del Battesimo a Santo Domingo
(1)
Chiese di Santo Domingo
Sepolcro di Geraldini a Santo Domingo
(1)
Chiese di Santo Domingo
(1)

103 cose da fare a Santo Domingo

Spiagge di Santo Domingo
Spiaggia di Bayahibe
(44)
A soli 20 minuti da La Romana si trova Bayahibe, un piccolo paese di pescatori nel quale si trova una delle più belle spiaggia dell'Est. la spiaggia di Bayahibe. Le acque sono cristalline e si può placare la sete con il fresco liquido di un cocco appena caduto dall'albero. In qualche baretto della spiaggia si può degustare l'eccellente pesce ed i molluschi del Mare dei Caraibi. La spiaggia Dominicus è l'altra spiaggia famosa in questa zona. Da entrambe salpano barche, catamarani e motoscafi diretti all'Isola Saona e all'Isola Catalina. L'isola Saona è più grande di Catalina e si trova immersa nel Parco Nazionale dell'Est; è bellissima, le spiagge sono stupende e si possono praticare tutti gli sport acquatici.
Quartieri di Santo Domingo
Zona Coloniale di Santo Domingo
(47)
La città coloniale di Santo Domingo è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Il suo tracciato urbano a forma quadricolare e la sua eredità architettonica le hanno valso questa distinzione, anche se naturalmente ha subito un evoluzione nel corso del tempo. La città fu fondata nel 1498 da Bartolomé Colón; nei primi insediamenti le abitazioni erano a un piano solo, costruite in mattoni crudi e coperte con un tetto in fibra di palma. Nel XVII secolo le case si costruivano in pietra calcarea della zona, avevano due piani e tegole di legno, obbedendo il modello arabo che prevedeva un patio interno per la circolazione dell'aria, modello che durò quattro secoli. Il pianterreno era dedicato al commercio e il superiore alle stanze private. Le facciate avevano finestre e balconi, che all'inizio erano decorate con pannelli di legno e più tardi con inferriate (curiosamente chiamate "guardavecinos"-che proteggono dai vicini- per difendere gli abitanti da intrusi o ladri) o listoni torniti; alcune terminavano in archi decorati con vetrate a motivi geometrici. L'ingresso erano formate da due porte sufficientemente grandi per far passare le carrozze. È delizioso fare una passeggiata per il centro della zona coloniale ammirando le differenti costruzioni e le strade lastricate, immaginando come erano quelle passeggiate sul far della sera delle dame borghesi. Si può ancora vedere circolare qualche vettura trainata da cavalli, sebbene non siano "veri" ma una semplice attrazione turistica; ti trasportano comunque indietro di secoli.
Vie di Santo Domingo
Calle El Conde a Santo Domingo
(32)
La Calle El Conde scorre lungo il lato settentrionale del Parque Colón, unendolo con il Parque de la Independencia, dove si trova la Puerta del Conde. Fu battezzata con questo nome in onore del conte di Peñalba, governatore e capitano generale dell'isola all'inizio del XVII secolo, che guidò la trionfante battaglia in difesa della città contro gli inglesi nel 1655. È l'unica strada pedonale di Santo Domingo e attraversa, da est a ovest, tutta la zona coloniale; è molto rumorosa e qui si trovano i negozi più importanti, soprattutto quelli di scarpe, di gioielli e di souvenirs. All'angolo della Calle Conde con Calle Arzobispo Meriño si trovano il Cabildo (consiglio municipale) della città e il monumento a Bartolomé Colón. Nella zona che costeggia il Parque Colón il visitatore troverà inoltre un Hard Rock Café e il Museo del Ámbar (ambra).
Giardini di Santo Domingo
Giardino Botanico
(28)
L'Orto Botanico di Santo Domingo è una tappa obbligata per i turisti che visitano la brillante capitale di questa bella isola. Tra la sua collezione esuberante di piante endemiche, potrete trovare alcune specie sconosciute anche alla gente del posto. Si tratta di una zona protetta di dimensioni impressionanti. I suoi spazi sono destinati alla ricerca, alla formazione e alla sensibilizzazione dei cittadini. È interessante notare che, ogni tanto, questo giardino venga usato per attività quali maratone di beneficenza per aiutare i bambini in difficoltà o chi è affetto da diabete. Infine mi sembra importante sottolineare che tra le diverse aree che compongono il nostro giardino botanico, il giardino giapponese è senza dubbio quella più bella.
Riserve Naturali di Santo Domingo
Parco Nazionale Los tres ojos a Santo Domingo
(28)
Questo bellissimo posto è così chiamato perché ci sono quattro laghi d'acqua dolce sommersi in una grotta impressionante di 15 metri di profondità, e ai quali si accede tramite una scala. Solo che, quando hanno scoperto questo luogo, ne videro solo tre e il nome è rimasto quello. I laghi sono collegati tra loro, rendendo più facile il passare da una parte all'altra con piccole imbarcazioni o ponticelli. E' pieno di vegetazione tropicale, e di stalagmiti e stalattiti ce n'è ovunque. Ci hanno detto che è stata utilizzata come luogo per girare alcuni pezzi del film di Tarzan. Il primo lago è quello dell'"Acqua di zolfo", che è stato scoperto nel 1916, ha 20 metri di profondità. Il secondo lago è conosciuto come "Il frigorifero" e il terzo è "Il lago delle donne". Il Parco Naturale di Los Tres Ojos è aperto dalle 8:30-17:30 ed è ha un prezzo ridotto di 5$ per i bambini e di 10$ per gli adulti. I laghi hanno acque chiare e cristalline, e ti viene vogliamo di fartici una nuotata, dopo esserti fatto tutte le scale, ma non lo permettono, altrimenti sarebbe magnifico. Ah! C'è anche una leggenda che dice che ci vive un alligatore, ma noi non l'abbiamo visto ... ah ah.
Monumenti Storici di Santo Domingo
Faro di Colombo a Santo Domingo
(27)
Il faro di Colombo è stato aperto nel 1992, anche se era stato progettato già molti anni prima. L'ex presidente Balaguer è stato colui che ha preso la decisione di realizzare il progetto e la costruzione di questo mausoleo. Ha una lunghezza di 800 metri e fu costruito con una pianta a croce. Un posto da visitare.
Monumenti Storici di Santo Domingo
Il Pantheon Nazionale a Santo Domingo
(25)
Uno dei must della città coloniale è il Pantheon Nazionale, di fronte all' Hostal Nicolas de Ovando nella popolare Calle Las Damas. Originariamente era un monastero gesuita, in seguito un magazzino di tabacco e un teatro prima che il dittatore Trujillo lo restaurasse nel 1958 come mausoleo dei capi militari e politici della nazione. L'intero edificio, inclusa la facciata neoclassica, è costruito con grandi blocchi di calcare. La sua grande cupola presenta affreschi raffiguranti "L'Apocalisse e La Resurrezione", opere di Rafael Pellicer Galeote, che s'ispirò nella Cappella Sistina. Il monumentale lampadario di bronzo è un dono del dittatore spagnolo Francisco Franco a Trujillo. Di fronte all'ingresso, un corridoio fiancheggiato da bandiere dominicane conduce alla "fiamma eterna", protetta sempre da un soldato in divisa, per ricordare "La Trinitaria": Duarte, Sanchez e Mella, che combatterono per l'indipendenza dell'isola. Orario d'apertura: da martedì a domenica, ore 9-17. Ingresso gratuito.
Giardini di Santo Domingo
Parco Colón di Santo Domingo
(14)
Il Parco Colón si trova al centro della zona coloniale, nucleo della vita culturale e politica sin dall'arrivo degli spagnoli sull'isola. La piazza è molto vivace ed è luogo frequentato da turisti, residenti, venditori ambulanti, guide turistiche, taxisti e agenti della polizia turistica. La piazza presenta diverse aree verdi, con panchine sulle quali riposare nel bel mezzo del caos della stessa. Attorno ad essa sorgono diversi importanti edifici, quali la Cattedral Primada de America, il Muaseo del Ámbar, la Fabbrica di Tabacco Cohiba, l'antico Municipio ed il Palazzo di Borgellà. Tra i caffè si segnala l'Hard Rock Cafè. Al centro della piazza sorge il Monumento al Almirante Colón. Nel parco si trova l'ufficio turistico ed una delle arterie commerciali píù importanti: Via El Conde.
Vie di Santo Domingo
Calle Las Damas a Santo Domingo
(20)
La strada più caratteristica della capitale dominicana è la Calle de las Damas, la via lastricata più antica del "Nuovo Mondo". Unisce la Fortaleza Ozama con la Plaza de España e vi sorgono gli edifici più importanti della città (nonostante sia lunga solo 366 metri): il Panteón Nacional, la Casa dei Dávila y Ovando, la Capilla de los Remedios, il Fuerte Invencible, il Reloj de Sol, la Casa de Francia... Risale al 1502 e deve il suo nome alla moglie di Diego Colón, María de Toledo, e alle sue dame di compagnia (spose di nobili spagnoli), le quali erano solite passare qui il pomeriggio andando e tornando dalla messa.
Musei di Santo Domingo
Museo delle Case Reali a Santo Domingo
(15)
Il palazzo che ospitò il Palazzo del Governatore e la Corte Reale, dove gli emissari della corona mantennero la giurisdizione del Nuovo Mondo nel XVI e XVII secolo, ospita il museo delle Case Reali. Vi si esibisce una collezione di armi di diversi paesi, acquistate dal dittatore Trujillo al governo messicano, armature e arredi dell'epoca coloniale, mobili, dipinti, carrozze e tesori recuperati dai galeoni spagnoli affondati. Nel piano terra c'è un'esposizione dedicata ai viaggi di Cristoforo Colombo. Tra gli elementi più curiosi si trovano la farmacia e la collezione di bambole e vetri fatti a mano. Per il XX anniversario del museo, venne collocata nella facciata una Colonna Commemorativa. L'entrata sono 2 dollari e l'orario, dal martedi alla domenica dalle 9 alle 17,
Musei di Santo Domingo
Alcazar de Colon
(14)
Questo maestoso castello-fortezza si trova in Plaza España, vicino alla Puerta de San Diego. Fu costruito nel 1511 come residenza signorile per Diego Colón (vicerè, governatore e figlio di Colombo) e la sua sposa, María de Toledo (nipote di Fernando il Cattolico). Questa fortificazione, fra lo stile gotico-fiammeggiante spagnolo e quello arabo, fu il centro del potere e la sede del primo tribunale spagnolo nel "Nuovo Mondo", e subì un saccheggio da parte del pirata Drake. Dopo il restauro, avvenuto nel 1955 ospita il "Museo Alcázar de Colón". Si distribuisce su due piani di altezza, dove si possono ammirare 22 stanze arredate come in quell'epoca, con mobili coloniali, arazzi, utensili, oggetti d'argento, strumenti musicali, un'armatura da cavaliere... Si dice che alcuni di questi beni siano appartenuti a Cristoforo Colombo. Orario: mar-sab 9-17, dom 9-16. Ingresso: 2 dollari statunitensi.
Piazze di Santo Domingo
Plaza de España o de la Hispanidad a Santo Domingo
(13)
Alla fine di Calle Las Damas, ci siamo trovati in un grande spazio aperto, nella piú grande delle piazze coloniali: Plaza de España o de la Hispanidad. La statua di Nicola Ovando presiede il centro della piazza, scena di concerti e altri eventi pubblici. Sul lato sud-ovest (nella zona a fianco al Museo de las Casas Reales) s'erige un monumento in commemorazione della proclamazione del centro coloniale come Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO. Il lato nord della piazza è costituito da edifici che erano vecchi magazzini e taverne, collegati per mezzo di corti interne. Ora è piena di bar e terrazze, pieno di vita notturna. C'è anche la scuola di gioielleria e il curioso Museo del Jamón (che si rivelò un ristorante). Sul lato opposto si trova il Palacio Virreinal de Diego Colón, che ospita il Museo Alcázar de Colón. Alle sue spalle, la Puerta de San Diego, che dà accesso alla città dal porto. In questa vasta piazza sono anche altri edifici importanti: il Museo de las Atarazanas Reales (vicino alla fortezza Trujillo e alla Puerta de la Atarazana), il Palacio de Comunicaciones (in stilo art decó) e il Banco de Reservas (in stile modernista).
Di interesse culturale di Santo Domingo
Fiera del libro Republica Dominicana 2009
(10)
Come ogni anno, in questo paese si celebra la Fiera Internazionale del Libro, così anche come ogni anno è dedicato ad un paese e un personaggio: quest'anno il paese ospite è il Brasile, e il personaggio è il Professor Juan Bosch, per celebrare il centenario della sua nascita. Eminente uomo politico, scrittore, saggista, narratore è stato il primo presidente della Repubblica Dominicana eletto democraticamente dopo la morte del dittatore Rafael Leonidas Trujillo; fu fondatore dei due partiti del paese, il PRD (Partito Rivoluzionario Dominicano) nel 1939 e il PLD (Partido de la Liberaciòn Dominicana) nel 1973. Nato il 30 Giugno 1909, e morì il 1° novembre 2001. In questa fiera, oltre a vendere e a pubblicare libri, si realizzano diverse attività, come concerti dal vivo, divulgazione di opere teatrali e conferenze.. Spero che se un giorno avete l'opportunità di visitare il paese scegliete il 20 di aprile, che è la data in cui inizia la Fiera dell Cultura.
Stabilimento Balneare di Santo Domingo
Località balneare La Toma
(1)
A circa 6 Km. a nord della città di San Cristobal si trova La Toma, località balneare alle falde di una collina rocciosa famosa per le sue fonti di acqua pura e cristallina. Qui, attorno all'anno 1520, Cristoforo Colombo costruì la prima diga in America, con una portata che sfiora gli 8.000 metri cubi. Le acque, una volta fuoriuscite dalla diga vanno lentamente a gettarsi nel fiume Nigua.
Giardini di Santo Domingo
The Botanical Garden, El Malecón
(9)
La mattina faccio una passeggiata, come parte del mio allenamento personale, intorno al giardino e dopo entro per fare esercizi di respirazione. Ogni giorno che passo per questo giardino ringrazio Dio per un posto come questo. La temperatura è sempre piacevole e nel giardino l'aria è pura. Ci sono parti totalemte vergini e molti tipi di alberi e piante che possiamo vedere dalle 05:00 alle 09:00 a.m., che è l'orario in cui si può entrare a passeggiare ed è totalmete gratis e vigilato da alcune guardie. Dopo si può entrare per soli 75.00 pesos domenicani (1 euro e 20 centesimi) e puoi venire con la macchina fotografica per fare tutte le foto che desideri. E' possibile utilizzarlo per eventi come compleanni, matrimoni e altre attività che si possono fare all'aria aperta, chiaramente dopo aver ottenuto l' autorizzazione. Ci sono guide per spiegarvi i tipi di piante e le loro origini, beh penso che mi posso fermare.
Centri Commerciali di Santo Domingo
(23)
Monumenti Storici di Santo Domingo
(15)
Monumenti Storici di Santo Domingo
Mura a Santo Domingo
(12)
Quando la città originaria (fondata da Bartolomeo Colombo, sulla riva orientale del fiume Ozama) è stata distrutta da un uragano, il governatore Nicolas Ovando la ricostruì all'altro lato del fiume e la circondò con delle mura per difenderla dagli attacchi dei pirati dalla foce del fiume con il mar dei Caraibi. Le mura dispongono di 6 porte dingresso e 20 baluardi che circondano la città coloniale. La miglior vista dalla mura si ottiene dal Porto dei Croceros Sans Souci, costruito in pietra corallina, e circondando la spianata dove venne costruita la Fortezza Ozama nel 1502

Cose da visitare e da fare a Santo Domingo

Stai organizzando il tuo viaggio e non sai bene cosa fare a Santo Domingo oggi? Non ti preoccupare, c'è molto in città, non resterai deluso. Tra tutte quelle che c'è a Santo Domingo, le spiagge sono dei veri paradisi naturali, non le puoi perdere. La città costiera ha bellissime spiagge dove è possibile rilassarsi e praticare sport acquatici. La lunghissima spiaggia di Juan Dolio è una tra le più conosciute.

Se vuoi anche conoscere i fondali più profondi della città, una delle cose da fare a Santo Domingo è visitare il Parco Sommerso di La Caleta. Perfetto per le immersioni e per ammirare le scogliere, la flora e la fauna marina e i meravigliosi contrasti di colori. Uno dei luoghi da vedere a Santo Domingo
è il centro storico, che ricorda il passato coloniale della città e dove il tempo sembra non sia passato mai. In questa zona, la Calle El Conde, la Catedral Santa María La Menor e l'Alcázar de Colón, sono dei posti da vedere a Santo Domingo
molto interessanti. Il Malecon è un'altra delle cose da vedere a Santo Domingo che non puoi perdere. Ottimo posto per andare mangiare, passeggiare o guardare il tramonto. Gli amanti dell'arte possono visitare alcuni dei musei che ci sono a Santo Domingo. Nella Plaza de la Cultura ci sono il Teatro Nazionale Eduardo Brito e il Museo di Arte Moderna, due degli edifici più interessanti tra gli altri luoghi dedicati alle attività artistiche e culturali E per terminare niente di meglio che conoscere la vita notturna della città. Santo Domingo è un allegra, vivace, siamo sicuri che non ti annoierai.