MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace León?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Monumenti Storici a León

66 monumenti storici a León

Monumenti Storici di Astorga
Mura medievali di Astorga
(15)
Una delle immagini più belle e caratteristiche di Astorga sono le mura fiancheggiando il centro storico, con gli edifici della Cattedrale e del Palazzo Episcopale che le sovrastano. È una fotografia degna di un ritratto. Sebbene esistano resti delle mura romane, quelle che si vedono oggi furono costruite sopra di queste, nei secoli XIII, XIV e XV. Si apprezzano due settori in perfetto stato di conservazione, uno di fronte al Parco El Melgar e un altro tra il Giardino della Sinagoga ed il Paseo de la Muralla. L'altezza è impressionante e si caratterizzano per avere diversi cubi circolari ogni 15 mt. Dal Paseo de la Muralla si accede al centro storico attraverso delle scale metalliche, arrivando direttamente al Palazzo Episcopale. Accanto alle scale ci sono i resti di una porta romana che permetteva l'accesso alla città.
Monumenti Storici di Ponferrada
Torre dell'orologio a Ponferrada
(15)
La Torre dell' Orologio, che dà accesso a Plaza del Ayuntamiento(Piazza del Municipio), è una delle costruzioni più particolari di Ponferrada. E'situata in Calle del Reloj (Via dell'Orologio), la quale comunica Plaza del Ayuntamiento con Plaza de la Encina (dove si trova la Basilica). La torre venne costruita sopra la Porta di Eras, una delle porte di accesso alla città, dalle mura medievali; è in stile rinascimentale, realizzata in pietra e costituita da tre parti. Il meccanismo rudimentale di funzionamento dell'orologio è spiegato all'interno del Museo del Bierzo.
Monumenti Storici di Astorga
Monumento dei Sitios ad Astorga
(4)
Questo monumento si erige nella Piazza del Generale Santocildes, una piazza enorme che si trova in un contesto semi pedonale nelle vicinanze del Comune e della Piazza Mayor, nel pieno centro di Astorga. La scultura è composta da una fontana e da un piedistallo scaglionato su cui si alza un leone che afferra un'aquila. Sul piedistallo di granito c'è un'iscrizione decorata con scudi. Questo monumento venne costruito in omaggio ai caduti durante la guerra di Indipendenza, dato che a Astorga si ingaggiò una grande battaglia contro i francesi, che si commemora e rappresenta teatralmente in tutta la città ogni anno.
Monumenti Storici di Leon
Ponte dei Leoni a Leon
(9)
Se ti rechi a Leon, sicuramente attraverserai questo ponte dato che è uno dei principali accessi alla città, sia da sud che dalle stazioni dei treni e degli autobus. E' un ponte molto largo, con cinque corsie di circolazione e due marciapiedi per i pedoni, che attraversa il fiume Bernesga dalla stazione dei treni fino alla Piazza Guzman il Bueno, e la principale strada commerciale della città. Prende il suo nome dai quattro leoni di pietra bianca che proteggono le entrate, opera di Victor de los Rios Campos, nel 1967, che si è convertito in uno dei simboli della città e dell'antico regno di Leon.
Monumenti Storici di Hospital de Órbigo
Monoliti del Ponte del Órbigo
(1)
Sull'estremità più vicina alla località di Puente de Órbigo, sul ponte del Passo Honroso, si trovano questi due monoliti che commemorano la vittoria del cavaliere Don Suero de Quiñones e dei suoi nove accompagnanti nelle Giuste Medievali del 1434. I monoliti, collocati nel 1951, sono costruiti in pietra e incisi con la storia del Paso ed i nomi dei dieci valorosi. Fu questo il più famoso avvenimento militare dell'Età Media; le Giuste durarono un mese e accorsero cavalieri da tutta Europa, così come le famiglie e le dame della nobiltà dell'epoca.
Monumenti Storici di Leon
Mura di León in Spagna
(6)
Le mura di questa città sono di origine romana e anche se inizialmente vennero costruite in legno, quelle che tuttora si conservano sono in pietra e ghiaia, in quanto vennero modificate nel corso degli anni, per volere di Alfonso V e Alfonso IX. In passato servivano per difendere l'accampamento militare della Legione VII, mentre attualmente circondano il quartiere storico della città e sono state anche dichiarate Monumento Storico Artistico. Le parti meglio conservate, si trovano nella Avenida de los Cubos (Corso del Cubi),il cui nome deriva dagli enormi cubi che circondano le mura, Avenida Independencia, Calle La Rúa, Avenida Ramón y Cajal che si prolunga fino alla torre della Colegiata de San Isidoro, El Arco de la Cárcel, Puerta Castillo, Torre de los Ponces, dietro Plaza Mayor, i Giardini del Cid in cui è stato ritrovato un condotto idraulico che risale all'epoca dei Romani.
Monumenti Storici di Molinaseca
Ponte Romano di Molinaseca
(5)
Una volta ricevuto il benvenuto del Santuario de las Angustias, i pellegrini del cammino di Santiago, raggiungono il centro della città, attraversando il Fiume Meruelo ed in particolare questo ponte che risale al XII secolo e che è costituito da 7 archi di differente grandezza. Da questo punto ha inizio la via principale del paese (Calle Real) che termina in un incrocio, in cui vi sono vari agriturismi, bar e ristoranti. Di fronte al ponte vi è una spiaggia fluviale, in cui durante l'estate, i locali adiacenti aprono le terrazze. Da questa zona, attraverso una scalinata, si accede alla chiesa di san Nicola da Bari.
Monumenti Storici di Gradefes
Il Monastero di San Miguel de Escalada a Gradefes
(1)
Il monastero si trova nella località di San Miguel de Escalada, comune di Gradefes (Leon), a circa 35 km dal capoluogo. L'ingresso è segnalato nell'autostrada N-625, voltando a sinistra verso la CV162-25. Il monastero fu fondato nel 914 dal vescovo Genadio di Astorga, sui resti di una chiesa visigotica dedicata a San Michele Arcangelo e ricostruita posteriormente fra i secoli IX e XI. Con l'Alienazione di Mendizábal abbandonata perse i connotati di monastero e attualmente si conserva la chiesa mozarabica con il suo caratteristico portico composto da dodici archi a ferro di cavallo, la torre e una cappella romanica. La chiesa ha pianta basilicale a tre navate con altrettante absidi nella croce latina e soffitto a cassettoni in legno. L'interno è privo d'arredo, non essendo adibita al culto, ed è possibile vedere soltanto la serie di archi a ferro di cavallo su colonne in marmo, sormontate da capitelli corinzi decorati con differenti motivi: vegetali(rami, foglie, palme), geometrici (reti e intrecci) e zoomorfici (uccelli beccando tralci di vite). Nella zona del presbiterio si conservano tre archi che separano tale area dalla navata principale con cancelli e altari di pietra, mentre sul portale d'ingresso si trovano rilievi con motivi vegetali. Dal portale laterale, sotto la torre, si può scendere nella cappella di San Fructuoso (meglio nota come "Panteón de Abades"). Quest'ultimo locale è abilitato a museo, dove si conservano resti architettonici e tombe rinvenute in sede. In tale sala viene proiettato un contributo audiovisivo che fornisce informazioni sulla storia e architettura del monastero. L'edificio fu dichiarato Monumento Nazioanle nel 1866. L'ingresso è gratuito e può essere visitato nei seguenti orari: nei giorni feriali dalle ore 10.30 alle 13.30 e dalle 16 alle 19; nei giorni festivi dalle ore 10.30 alle 13.30. La “rotta dei monasteri” continua fino a Santa Olaja di Eslonza, dove è possibile visitare le rovine del Monastero di San Pietro di Eslonza e successivamente la località di Gradefes, dove si trova il Monastero di Santa Maria la Real e vicino quello di Santa Maria di Sandoval.
Monumenti Storici di Leon
Opera Ospedaliera Nuestra Señora de Regla a León
Anche se oggi è un ospedale, questo edificio merita una visita per la monumentalità della facciata, che fu trasportata pietra su pietra dalla località di Renedo de Valdetuéjar, per costruirne, appunto, l'odierna facciata. Anticamente appartenne al Palazzo del Prado, in stile barocco, costruito tra il XV ed il XVIII secolo. I proprietari furono i Marchesi de Prado, dei quali si vedono ancora i numerosi stemmi sulla facciata. Si trova in pieno centro storico, nella parte posteriore della Cattedrale. Vi si accede anche da una scalinata sulla Avenida de los Cubos.
Monumenti Storici di Gradefes
Monastero di San Pedro de Eslonza a Gradefes
Di ritorno da Gradefes (dove avevo visitato il Monastero di Monasterio de Santa Mª la Real), sulla strada per León e molto vicino al Monastero di San Miguel de Escalada, si trova quello di San Pedro de Eslonza, nella località di Santa Olaja. Fu un monastero benedettino, fondato nell'XI secolo, anche se restaurato nel XVI. Sfortunatamente ne sono rimaste solo alcune rovine, in quanto dopo essere stato abbandonato alcune parti furono trasportate ad altre chiese della provincia, come per esempio il portale, oggi collocato come portico della chiesa di San Juan y San Pedro de Renueva, a León. Altre parti, perfino i muri, furono saccheggiate per essere utilizzate nella costruzione delle case dei dintorni. Il tesoro più prezioso conservato al suo interno era un'arca d'argento con le reliquie di San Adrián e della sua sposa, Santa Natalia, che attualmente si trovano nel convento delle Carbalajas a León, nella Plaza del Grano. Per proteggerle da nuovi saccheggi, queste rovine furono dichiarate Monumento Storico, e sono tutelate dalla legge in quanto Bene d'Interesse Culturale.
Monumenti Storici di Villafranca del Bierzo
Ex Convento dI San José
(2)
Passeggiando per la via più importante di Villafranca, via del Agua, si trova questo edificio, l'antico convento di San José, oggi rimodellato per ospitare la residenza delle Madri Agostine. È un edificio in muratura di pietra, con facciata liscia e sobria interrotta solo dalla porta della chiesa, incorniciata in pietra, sulla quale sorge un frontone con una nicchia che custodisce l'immagine di San Giuseppe affiancata da sue stemmi.
Monumenti Storici di Leon
Fontana di San Isidoro a León
(2)
Si tratta di una fontana ornamentale in pietra, a base quadrata, nel cui centro si erige una colonna rettangolare incoronata da una scultura che rappresenta un leone. Sulle parti anteriore e posteriore della colonna figurano due teste dalle quali fuoriescono getti d'acqua e, sulle parti laterali appaiono due targhe commemorative che ricordano che la fontana fu costruita per volontà di Carlos III, con l'obiettivo di migliorare la salute pubblica e la decorazione urbana.
Monumenti Storici di Astorga
Convento Seminario dei Redentori a Astorga
(2)
Questo edificio si trova nel pieno centro di Astorga, di fronte alla Piazza Romana, adossato alla Chiesa di San Francisco e alla cappella della confraternita della Vera Cruz. E' stato fondato da San Francesco di Assisi nel XIII secolo, dopo un periodo di abbandono durante la guerra di indipendenza vi si installarono i Padri Redentori fino a poco tempo fa (agosto 2008). Qui avevano la loro chiesa e vi installarono un seminario e una scuola. L'enorme edificio del seminario fu costruito nel XVIII secolo, nella sua faccata c'è una scultura dell'Immacolata Concezione. Ha una cappella in stile noeclassico e un chiostro nel quele lavoro Gaudì. Negli altri lati della piazza si trova il Duomo del Mosaico, il Museo Romano e la Chiesa di San Bartolomè.
Monumenti Storici di Mansilla de las Mulas
Porta della Concezione a Mansilla de las Mulas
(1)
Si tratta di una delle porte che si conservano tuttora e che appartenevano al recinto murario di Mansilla, tramite la quale si accedeva alla zona nord orientale della città. Viene anche chiamata Porta di Santa Marìa ed è stata costruita in muratura, con un arco dalla forma appuntita. Di fronte si trova Plaza del Arrabal con giardini e giochi per bambini. Percorrendo Calle del Castillo, si trova un'altra piccola porta, chiamata Postigo.
Monumenti Storici di Mansilla de las Mulas
El Postigo a Mansilla de las Mulas
(1)
El Postigo è una piccola porta secondaria, incorporata alla zona esterna delle mura di Mansilla, dichiarate Monumento Nazionale. Dalla Plaza del Grano, attraverso un lungo e stretto vicolo con ciotoli che conduce al fiume, potrete ammirare gran parte di questo recinto di mura. Di fronte alla porta, vedrete un ponte pedonale che consente di entrare al parco e alla spiaggia fluviale di Fuente de los Prados.
Monumenti Storici di Mansilla de las Mulas
Il Ponte sul fiume Esla
(2)
Questo ponte è uno degli ingressi alla città di Mansilla dalla capitale di Leon, oltre ad essere luogo di passaggio obbligato per i pellegrini giacobini, dato che è parte del Cammino di Santiago francese. Entrando a Mansilla dopo aver attraversato il ponte c’è una piazza con una croce in pietra. Il ponte si trova sul fiume Esla ed è abbastanza stretto(il traffico veicolare è regolato da semafori, che si alternano su entrambe le direzioni). È stato costruito nel XII secolo, ma fu ricostruito nel Cinquecento, con una lunghezza di 141 metri. Il ponte è un magnifico belvedere dove si possono ammirare le mura e il parco Fuente de los Prados.
Monumenti Storici di Hospital de Órbigo
Ponte del Passo Honroso a Hospital de Órbigo
Senza dubbio la costruzione più caratteristica di Hospital de Órbigo, e simbolo della città, è il ponte situato sulla sponda sinistra del fiume Órbigo, e battezzato del "Passo Honroso". È un ponte medievale in pietra molto lungo, composto da venti archi rinforzati da enormi contrafforti. Fu dichiarato Monumento Nazionale dal governo spagnolo nel 1931, e forma parte di un'antica strada romana (la famosa via di Aquitania, che conduceva da Astorga a Roma l'oro degli asturi) e, oggi,del Camino de Santiago nella parte francese. Unisce le località di Puente e Hospital de Órbigo, ed è solo pedonale. Il nome del "Passo Honroso" proviene dalle "Justas", un torneo medievale che D. Suero de Quiñones fece con altri nove cavalieri nel 1434(Anno Jacobeo) per liberarsi dell'amore di una dama. Secondo la leggenda, D.Suero portava un ferro al collo come simbolo della prigione amorosa in cui si sentiva, e dalla quale si liberò dopo aver vinto nelle "Justas", combattendo nel torneo in onore dell'apostolo Santiago. Per commemorare quell'evento, furono installati sul ponte dei monoliti con sopra incisi i nomi dei vincitori. Ogni primo fine settimana di giugno si celebra la festa della località, e si fanno rivivere le "Justas Medievales"; vi partecipano moltissimi spettatori, e la ricorrenza è stata dichiarata di Interesse Turistico Regionale.
Monumenti Storici di Leon
(2)