MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Centro?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Centro

1.401 Collaboratori
  • Monumenti
    204 posti
  • All'aperto
    86 posti
  • Musei
    31 posti
  • Paseggiate
    37 posti
  • Divertimento
    18 posti
  • Vita notturna
    19 posti
  • Shopping
    20 posti
Attività a Centro
GetYourGuide
(113)
28,39
GetYourGuide
(3)
9,16
Il più visitato a Centro
Castelli di Chambord
Castello di Chambord
(36)
4 attività
Castelli di Chenonceaux
Castello di Chenonceaux
(30)
4 attività
Castelli di Blois
Castello di Blois
(9)
Castelli di Amboise
Castello di Amboise
(16)
3 attività
Cattedrali di Orléans
Cattedrale di Orléans
(6)
Castelli di Azay-le-Rideau
Castello di Azay-le-Rideau
(8)
Cattedrali di Tours
Cattedrale di Saint-Gatien
(5)
Cattedrali di Chartres
Cattedrale di Chartres
(8)
Castelli di Villandry
Chateau de Villandry
(6)
3 attività
Castelli di Blois
La valle della Loira
(5)
3 attività
Giardini di Tours
The Fine Arts Museum Gardens
(2)
Chiese di Tours
Basilique Saint Martin
(4)
Castelli di Rigny-Ussé
Castello di Ussé
(6)
Città di Tours
Tours
(2)
Città di Blois
Blois
(8)
Monumenti Storici di Tours
Torre di Carlomagno a Tours
(3)
Castelli di Cheverny
Castello di Cheverny
(5)
3 attività
Villaggi di Amboise
Amboise
(8)
1 attività
Castelli di Chambord
Castello di Chambord
(36)
4 attività
Castelli di Chenonceaux
Castello di Chenonceaux
(30)
4 attività
Castelli di Blois
Castello di Blois
(9)
Castelli di Amboise
Castello di Amboise
(16)
3 attività
Castelli di Azay-le-Rideau
Castello di Azay-le-Rideau
(8)
Castelli di Villandry
Chateau de Villandry
(6)
3 attività
Castelli di Blois
La valle della Loira
(5)
3 attività
Castelli di Rigny-Ussé
Castello di Ussé
(6)
Castelli di Cheverny
Castello di Cheverny
(5)
3 attività
Castelli di Chaumont-sur-Loire
Castello di Chaumont
Castelli di Amboise
Castello di Clos Lucé
Castelli di Sully-sur-Loire
Castello di Sully-sur-Loire
(4)
Castelli di Chenonceaux
Gardens of Chenonceau
(5)
1 attività
Castelli di Chinon
Fortezza reale di Chinon
(4)
Castelli di Langeais
Chateau de Langeais
(4)
Castelli di Tours
(4)
Castelli di Fougères-sur-Bièvre
Fougères-sur-Bièvre Castle
(2)
Castelli di Amboise
Parc des Mini-Chateaux
(1)
Castelli di Loches
Logis Royal de Loches
(1)
Castelli di Montrésor
Chateau de Montresor
(1)
Musei di Blois
La maison de la magie
(5)
Musei di Tours
(4)
Musei di Chenonceaux
The ladies Gallery
(5)
Musei di Chartres
Fine Arts Museum
(1)
Musei di Montrésor
The Hall of Gifts
(1)
Musei di Blois
Museo delle Belle Arti
(1)
Musei di Nohant-Vic
(3)
Musei di Orléans
Fine Arts Musuem of Orleans
(1)
Musei di Saché
(1)
Musei di Concressault
(3)
Musei di Chartres
Musei di Orléans
(2)
Musei di Orléans
(2)
Musei di Saint-Amand-Montrond
(2)
Musei di Tours
Musei di Meung-sur-Loire
Musei di Briare
(1)
Musei di Rouziers-de-Touraine
(1)
Musei di Saint-Marcel
(1)
Monumenti Storici di Tours
Torre di Carlomagno a Tours
(3)
Monumenti Storici di Tours
(7)
Monumenti Storici di Courcelles-de-Touraine
Chateau des Sept Tours
Monumenti Storici di Orléans
Hotel Groslot a Orleans
(4)
Monumenti Storici di Orléans
Sainte-Croix inside
(2)
Monumenti Storici di Tours
(3)
Monumenti Storici di Amboise
Torre dell'orologio
(1)
Monumenti Storici di Villandry
Castelli sulla Loira
(3)
1 attività
Monumenti Storici di Tours
Prieuré Saint Cosme
(1)
Monumenti Storici di Richelieu
Cardinal Richelieu Memorial
(1)
Monumenti Storici di Tours
(3)
Monumenti Storici di Blois
(3)
Monumenti Storici di Chenonceaux
(5)
Monumenti Storici di Chenonceaux
(4)
Monumenti Storici di Chenonceaux
(3)
Monumenti Storici di Tours
(1)
Monumenti Storici di Chartres
(2)
Monumenti Storici di Tours
(2)
Monumenti Storici di Tours
(1)
Monumenti Storici di Chartres
(2)
Chiese di Tours
Basilique Saint Martin
(4)
Chiese di Blois
Church of San Vicente
(2)
Chiese di Montlouis-sur-Loire
St. Lawrence Church
(1)
Chiese di Amboise
Saint-Denis Church
(1)
Chiese di Tours
(2)
Chiese di Chartres
Saint Aignan Church
(2)
Chiese di Chartres
St-Pierre
(2)
Chiese di Azay-le-Rideau
Chiesa di Saint Symphorien
(1)
Chiese di Candes-Saint-Martin
Collégiale Saint-Martin
(1)
Chiese di Chambord
Saint-Louis de Chambord Church
(1)
Chiese di Bréhémont
Bréhémont Church
(1)
Chiese di Cheverny
St Etienne Church
(1)
Chiese di Fougères-sur-Bièvre
Church of Saint Eloi (Église Saint Eloi)
(1)
Chiese di Montrichard
Parish Church of Montrichard
(1)
Chiese di Champigny-sur-Veude
Sainte-Chapelle de Champigny sur Veude
(1)
Chiese di Blois
Chiesa di St. Nicolàs
(1)
Chiese di Tours
(1)
Chiese di Chartres
Villaggi di Amboise
Amboise
(8)
1 attività
Villaggi di Azay-le-Rideau
Azay-le-Rideau
(4)
Villaggi di Montrésor
Montrésor
(2)
Villaggi di Bréhémont
Bréhémont
(1)
Villaggi di Candes-Saint-Martin
Candes Saint Martin
(1)
Villaggi di Cheverny
Cheverny
(2)
Villaggi di Veigné
Veigné
(1)
Villaggi di Richelieu
Richelieu
(3)
Villaggi di Fougères-sur-Bièvre
Fougères-sur-Bièvre
(1)
Villaggi di Loches
Loches
(1)
Villaggi di Montrichard
Montrichard
(1)
Villaggi di Tours
La Riche
Villaggi di Véretz
Veretz
Villaggi di Esvres
Esvres
Villaggi di Yèvre-la-Ville
Centre of Yevre
(2)
Villaggi di Rochecorbon
Rochecorbon
Villaggi di Troo
(1)
Villaggi di Langeais
(2)
Villaggi di Henrichemont
Villaggi di Lavardin

539 cose da fare a Centro

Castelli di Chambord
Castello di Chambord
(36)
Partiamo dal presupposto che adoro la francia e la loira, ma questo castello è il mio preferito e senz'altro il più bello della loira. Sono stata due volte, in primavera e a fine dicembre, senza ombra di dubbio la primavera è la stagione migliore, il sole e i colori delle piante e fiori fanno il loro effetto.
4 attività
Castelli di Chenonceaux
Castello di Chenonceaux
(30)
Il castello di Chenonceaux è uno dei più bei castelli della Loira e uno dei più accessibili con i mezzi pubblici. Da Parigi si può prendere un treno diretto a Tours o Orléans, la stazione si trova a soli 5 minuti dal castello. L'entrata costa 8 euro e include la visita al castello, ai giardini e alla tenuta con animali e coltivazioni. Chenonceaux fu costruito sul Fiume Cher nel XI secolo e vanta una storia epica, con vicende di re, governanti e amori. Il castello è visitabile nel suo completo, comprese la cappella e le stanze.
4 attività
Castelli di Blois
Castello di Blois
(9)
Il Castello di Blois è uno dei più visitati della regione Centro. Fu residenza di diversi sovrani francesi e personagi storici come Giovanna d'Arco fanno parte della vita del Castello. Senza contare l'interesse storico, è un castello molto visitato perché, a differenza di altri, si trova nel mezzo di una città, fattore che lo rende molto più accessibile e, sebbene si vada per visitar altri castelli, questo sempre appare nel cammino. A prima vista il castello si fa riconoscere per il suo aspetto esterno, molto decorato e pieno di statue. L'ala Francesco I è sicuramente la più rappresentativa e, allo stesso tempo, quella che richiama più visitatori, a causa della grande scala di stile rinascimentale italiano. La scala ricorre tutta la facciata ed è piena di statue e decorazioni; ricorda da vicino la scala centrale del Castello di Chambord, anch'essa ispirata dal Rinascimento italiano. La facciata dà sulla piazza centrale, nella quale si trova l'ufficio turistico, numerosi bar con terrazze, l'entrata del museo della magia e, su di un lato, un piccolo parco con alberi che guardano al fiume nella parte bassa della città. L'entrata al castello costa 7 € ed è buona idea visitarlo con una guida, dal momento che è un servizio incluso nel prezzo.
Castelli di Amboise
Castello di Amboise
(16)
Il Castello di Amboise può essere una sosta per le vostre vacanze. La Valle della Loira con tanti meravigliosi paesaggi, boschi incontaminati ma soprattutto i castelli, le sontuose dimore dei sovrani e dei nobili francesi, le loro residenze estive. Il Castello di Amboise, una fortezza medievale e trasformata in residenza reale durante il regno di Carlo VIII e Francesco I. Un invito ad Amboise dalla parte del re Francesco I per il grande Leonardo da Vinci sarà un momento importante per la storia. Tanti piani, cambiamenti e progetti fatti insiemme. Interno interessante con le sue collezioni, al esterno una vista meravigliosa sui tetti della cita, una luce speciale al tramonto. Nella cappella Saint Hubert riposa il genio del Rinascimento. E non solo il castello e da visitare, intera città splende, tanti posti dove puoi passare la serata. Resterà sempre un posto bellissimo da visitare per tutto l’anno.
3 attività
Cattedrali di Orléans
Cattedrale di Orléans
(6)
Orléans è una piccola città del centro della Francia, meglio detto della regione “centro”, ma è a solo un'ora da Parigi in treno, ragion per cui puoi approfittare per visitarla in un solo giorno uscendo da Parigi. Il treno parte da Parigi Austerlitz, e bisogna fermarsi alla stazione di Les Aubrais, dove si prende un treno più piccolo per il centro della città. Almeno chi vuole passare un giorno completo nel grande giardino botanico, che è forse il posto migliore della città, un giorno è più che sufficiente per scoprirla. La cattedrale fu fondata nel sec. III, dal vescovo di Orléan San Euverte e ha cominciato a essere un luogo di culto a metà dello stesso secolo. La distrussero varie volte durante le conquiste della città e le guerre e la ricostruirono, ma la grande ristrutturazione della cattedrale che vediamo oggi iniziò nel sec.XIII. I protestanti la distrussero un'altra volta nel 1568 durante un attacco e restò molto poco, ma i re successivi si impegnarono a restaurarla. La costruzione terminò nel sec. XVIII. Di stile gotico, la cattedrale è dedicata alla Santa Cruz. Le torri misurano 80 metri di altezza, e il pinnacolo centrale 115 metri.
Castelli di Azay-le-Rideau
Castello di Azay-le-Rideau
(8)
Il castello di Azay-le-Rideau venne costruito su un'isola ampliata artificialmente deviando il corso dell'Indre, un affluente della Loira, utilizzando di fatto il corso del fiume come fossato, che all'epoca, comunque, svolgeva già una funzione decorativa più che difensiva. Il castello è infatti uno degli esempi meglio conservati dell'architettura rinascimentale francese, in un periodo, l'inizio del '500, in cui questa subiva più direttamente l'influenza di quella italiana, che i sovrani della dinastia Valois avevano scoperto nel corso delle loro campagne militari. Rispetto ad altre simili dimore, anche più celebri, costruite all'epoca nella regione della Loira, ad Azay è particolarmente ben conservato l'interno, dove l'influenza italiana è se possibile ancora più evidente, riproducendo direttamente l'arredamento dei saloni che esistevano nei palazzi dei banchieri e mercanti fiorentini.
Cattedrali di Tours
Cattedrale di Saint-Gatien
(5)
La cattedrale di Saint-Gatien, che fu il suo primo vescovo, venne costruita intorno al 1170 per sostituire l'antica cattedrale che si incendiò nel 1166, dopo la guerra tra Luigi VII di Francia e Enrico II d'Inghilterra. Le torri ovest sono del XII secolo ma tutta la parte occidentale appartiene allo stile gotico flamboyant del XV secolo giacchè la costruzione di questo tempio durò fino al 1547. All'interno ci sono tre navate e distaccano i vetri e il coro del XIII secolo, la volta a crociera e la nave a est sono del XIV secolo e il chiostro è dell'epoca della facciata.
Cattedrali di Chartres
Cattedrale di Chartres
(8)
Le idee di Suger, già preseni Cattedrale di Saint Denis, hanno preparato il cammino alle splendide porte occidentali della cattedrale. È il paradigma della scultura pregotica. Dato l'affollamento e il frenetico movimento della scultura romanica, a Chartres la scultura si dirige verso la simmetria e la chiarezza, delineando separatamente mente ogni figura nella composizione, come si vede nei fusti e negli architravi delle porte. L'individualità potenzia l'insieme, una novità rispetto al romanico. Giá a Moissac si possono vedere statue addossate alle stipiti delle porte, ma erano solo rilievi. Al contrario, a Chartres sono essenzialmente statue che potrebbero essere rimosse dai loro piedistalli: è la riconquista della libera scultura monumentale dopo la fine dell'antichità classica. Durante l'anno 1145, il Vescovo di Chartres iniziò a far costruire la cattedrale della città in stile gotico, ma 50 anni più tardi, un incendio la distrusse quasi completamente. Successivamente venne ricostruita e per la nave centrale, gli architetti si ispirarono a quella di Notre-Dame di Parigi e costituisce l'opera maestra dell'Alto Gotico, oltre alla presenza di meravigliose vetrate policrome, in grado di creare un ambiente spirituale particolarmente suggestivo...
Castelli di Villandry
Chateau de Villandry
(6)
Il castello di Villandry, vicino a Tours, è famoso soprattutto per i suoi giardini. Joachim Carvallo, medico di origine spagnola e docente a Parigi, che lo acquistò nel 1906, decise di ricostruire nella proprietà un giardino rinascimentale rigorosamente fedele ai testi medioevali. Per questo si avvalse della collaborazione di rinomati orticultori e paesaggisti dell'epoca. In realtà il risultato è un compendio dei diversi tipi di giardino che adornavano i castelli francesi, e anche i chiostri delle abbazie, fra il XIV e il XVI secolo. Comprende una terrazza superiore con giochi d'acqua, un labirinto, due giardini ornamentali che riproducono complesse allegorie e simbologie, un giardino dei semplici (=piante officinali) e infine un orto, dove sono coltivate solo piante commestibili, ma anch'esso disposto in modo da formare, nelle varie stagioni, diverse figure ornamentali.
3 attività
Castelli di Blois
La valle della Loira
(5)
La valle della Loira è un luogo di una bellezza immensa, pieno dei castelli dei diversi re e nobili francesi. Venne iscritto nel 2000 alla lista del Patrimonio Mondiale dell'Unesco, per la qualità del'eredità architettonica. La zona include i castelli di Blois, Chinon, Chambord, e tutta la zona del fiume Sully Sur Loire y Chalonnes. Anche i paesini attorno ai castelli sono molto belli ma ciò che più impressiona sono gli edifici reali e la loro perfetta integrazione con l'ambiente naturale che li circonda. La maggior parte sono dell'epoca del rinascimento e dell'illuminismo, la cui influenza intellettuale si riflette nella finezza dei dettagli architettonici dei castelli.Qualcuno continua a essere abitato, le altre decine di castelli appartengono allo stato francese e sono musei visitabili come: Saumur, Chenonceaux, Chambord. Anche quelli abitati sono visitabile e belli poichè si possono osservare i mobili e le armi della famiglia. Per visitare bene questa regione molto vasta consiglio di viaggiare in macchina dato che il trasporto pubblico è limitato. Se non vuoi affittarne uno puoi sempre unirti a un tour delle varie agenzie che ne visitano due o tre ogni giorno.
3 attività
Giardini di Tours
The Fine Arts Museum Gardens
(2)
Il Museo di Belle Arti di Tours trova la sua collocazione nel centro città, nei pressi della Cattedrale. La costruzione dell'edificio in cui si trova la collezione d'opere d'arte, risale ai secoli XVII e XVIII, e in origine era il Palazzo Episcopale. Nei giardini si può vedere un enorme e bellissimo cedro. E' aperto tutti i giorni tranne il martedì, dalle ore 9 alle ore 18.
Chiese di Tours
Basilique Saint Martin
(4)
La Basilica di Saint Martin fu distrutta durante la Rivoluzione Francese, dopo esser stata colpita da diversi incendi nel corso della sua storia. Rimane solo la Torre di Carlomagno e la Torre dell'Orologio. Nel 1885 iniziò la costruzione della nuova basilica, in stile neo-bizantino. Questa basilica è più piccola della precedente. Nella parte superiore di una delle cupole si osserva la statua di San Martin. La costruzione terminò nel 1924.
Castelli di Rigny-Ussé
Castello di Ussé
(6)
Il Castello di Ussé è stato uno dei castelli della Valle della Loira che mi è piaciuto di più. Il suo esterno è spettacolare, nona caso è conosciuto come il Castello della Bella Addormentata, e dicono che lo scrittore della storia si ispirò ad esso per ricrearlo. L'interno è meraviglioso e tutte le camere sono completamente arredate. È possibile vedere una mostra di costumi e scarpe dell'epoca, e anche una riproduzione del matrimonio dei proprietari del castello. In una delle torri vi è una ricostruzione della storia della Bella Addormentata con la rappresentazione di alcune scene. È inoltre possibile visitare le scuderie, la cappella e la cantina, dove è presente un'altra riproduzione, in questo caso, di come si lavorava all'epoca. E' il castello più caro ma vale la pena visitarlo
Città di Tours
Tours
(2)
Si tratta di una graziosa città situata nella parte occidentale della Francia, le cui coste sono bagnate dal fiume Loira.. È veramente un luogo affascinante e particolare, caratterizzato da quel tocco francese che tanto piace, vicino a numerosi castelli da fiaba, paesaggi naturali pieni di colori e in cui il benessere è assicurato...
Città di Blois
Blois
(8)
Durante la visita ai Castelli della “Loire” in Francia, non potrete non passare per la città di Blois. È una città molto bella, ordinata e molto pittoresca (ha una zona di case e di edifici sovvenzionati nelle periferie che imbruttiscono un po' certi quartieri). Ha poco più di 50000 abitanti e risale al VI secolo. La sua parte storica, la più interessante a mio parere, si trova sul lato nord del fiume Loira, anche se al sud ci sono parchi interessanti. A Blois risalta il suo ponte, il ponte antico (solo rimane una parte), il Castello, le strade della zona antica e il Museo delle Belle Arti. Il Castello è un'autentica opera d'arte, che raccoglie quattro stili diversi, dove le sue sculture e rilievi esteriori, sono i dettagli più affascinanti. C'è una scala imponente a un lato dell'entrata principale; è in stile rinascimentale ed è il dettaglio più importante del castello. Bisogna anche ricordare che la presenza di Giovanna d'Arco nella città fu importante; usò Blois come centro per le operazioni durante la Battaglia d'Orleans. In suo onore c'è una grande statua in uno dei giardini della città. A parte della sua propria bellezza e fascino, la visita di Blois risulta essere ideale, visto che è un punto perfetto per intraprendere la visita dei castelli che si trovano lungo il fiume.
Monumenti Storici di Tours
Torre di Carlomagno a Tours
(3)
Uno degli edifici religiosi più grandi d'Occidente, costruita in onore a St Martin, vescovo di Tours nel secolo IV. La basilica non esiste più, cadde in rovina durante il secolo XVIII, per essere poi distrutta totalmente durante la Rivoluzione Francese. Si conservano solo la Torre di Carlomagno e la Torre dell' Orologio. Fu restaurata all'inizio del XX secolo.
Castelli di Cheverny
Castello di Cheverny
(5)
Il castello di Cherverny è molto più modesto delle enormi opere architettoniche della Francia come Chambord o Chenonceau. Questo castello, costruito nel 1630, attira soprattutto per la sua raffinatezza, collezione di dipinti, sculture, mobili, orti e la sua collezione di cani da caccia che ancora oggi escono a "lavorare". Il castello appartiene oggi a una famiglia particolare, la quale continua a utilizzarlo come residenze, anche se non per tutti i giorni. Per questo non è possibile accedere a tutte le stanze. Ci sono diversi tipi di entrate e si possono combinare come si vuole. Se non sei un fan della storia dei castelli, io sceglierei l'antrata al castello e al giardino. E' possibile inoltre affittare piccole macchine elettriche per poter visitare la parte esteriore. Interessante sarà partecipare al pasto dei cani da caccia; si deve semplicemente andare alle loro gabbie (all'ora del pasto che si può trovare in internet) e vedere come si lanciano sul cibo.
3 attività
Villaggi di Amboise
Amboise
(8)
Verso la metà del '400, la famiglia dei Valois, che regna sul trono di Francia, acquista la proprietà del castello sovrastante la cittadina di Amboise, un punto di importanza strategica dove un ponte attraversa la Loira da tempo immemorabile. L'erede al trono Carlo VIII nasce nella proprietà. Al suo ritorno dalle campagne militari condotte in Italia, decide di trasformare la dimora in una corte come quelle che aveva potuto ammirare nell'Italia rinascimentale, con l'aiuto di alcuni artisti italiani che lo avevano seguito in Francia. Da quel momento, la corte di Amboise diventa il centro di una rivoluzione destinata a cambiare l'arte e l'architettura francese e di buona parte del Nord Europa, fino a quando Francesco I non arriverà a trasferire ad Amboise, in carne ed ossa, il genio italico per eccellenza: Leonardo da Vinci, che trascorrerà nella residenza del Clos Lucé gli ultimi tre anni della sua vita.
1 attività