Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Dorgali?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Dorgali

40 Collaboratori

17 cose da fare a Dorgali

Insenature di Dorgali
Cala Luna
(52)
Cala Luna è la spiaggia più famosa del Golfo di Orosei, soprattutto per essere la più vicino al principale centro abitato, Cala Gonone, ma anche per la sua eccezionalità. La spiaggia è abbastanza lunga, di sassi ma non troppo inclinata quindi molto accessibile. L'acqua è di una straordinaria nitidezza, e le spettacolari scogliere e grotte che la circondano fanno pensare a una spiaggia del sudest asiatico. Mancano solo i pesci tropicali per farla sembrare una spiaggia del sud della Thailandia. La spiaggia è circondata da una valle lussureggiante e vicino c'è un piccolo lago. Per me la combinazione dell'acqua trasparente del mare con il verde della valle sembra unica. Cala Luna ha il vantaggio di avere anche un accesso via terra (ma non in auto). In realtà, ci si può arrivare tramite un sentiero da Cala Gonone che offre una vista mozzafiato delle scogliere nella zona. In questo caso è consigliabile avere scarpe da trekking e la volontà di camminare per 4 ore (due di andata e due di ritorno).
Grotte di Dorgali
Grotta Ispinigoli
(1)
Forse avrete visitato altre grotte prima, ma una così non l'avete mai vista. Si comincia entrando in una grande grotta ma poi all'improvviso... vi ritrovate davanti una formazione geologica sorprendente, alta quasi 40 metri. Si tratta di una colonna naturale, formata dall'unione di una stalattite e una stalagmite che offre un panorama eccezionale. È la più lunga d'Europa e la seconda al mondo. Un consiglio: vestitevi bene perché la temperatura interna non supera mai durante l'anno i 20 gradi, e utilizzate delle belle scarpe comode o scarponi. Se seguite queste raccomandazioni potrete divertirvi in piena libertà. Cercate di ricordare bene i posti che vedrete perché.. non sono ammesse foto!
Siti Archeologici di Dorgali
Tiscali
(1)
Meta classica dell'escursionismo in Sardegna, merita la visita non solo per l'interesse storico-archeologico ma anche per l'aspetto naturalistico. Gli itinerari per raggiungere il villaggio di Tiscali si svolgono in ambiente carsico: attenzione alle giornate piovose che sconsigliano l'escursione e a quelle particolarmente calde, quando i calcari rilasciano calore rendendo poco piacevole la camminata. Con le temperature adatte farete una bellissima escursione, che culminerà con la visita alla dolina e al villaggio nascosto, di cui restano le rovine, sufficienti a raccontare quanto queste popolazioni fossero organizzate e adattate all'ambiente ostile che le ospitava. Se potete effettuate la visita in giornate non festive, per evitare la folla che "guasta" l'atmosfera del luogo. Dopo aver ascoltato le indicazioni e le notizie della guida, gustatevi la visita in silenzio, se potete, per apprezzare fino in fondo la bellezza del sito. E provare a immaginare come si svolgeva la vita nel villaggio.
Giardini di Dorgali
Parco Museo S'Abba Frisca
In una giornata di vento ci è stato consigliato di vedere questo posto meraviglioso, è proprio vero in Sardegna non c'è solo mare, e questa ne è la prova. In un unico posto natura e storia unite insieme, il lago alimentato dalle cascate, le piante, i fiori gli animali e l'antica azienda agricola... sembra di essere in paradiso! veramente fantastico In una giornata di vento ci è stato consigliato di vedere questo posto meraviglioso, è proprio vero in Sardegna non c'è solo mare, e questa ne è la prova. In un unico posto natura e storia unite insieme, il lago alimentato dalle cascate, le piante, i fiori gli animali e l'antica azienda agricola... sembra di essere in paradiso! veramente fantastico In una giornata di vento ci è stato consigliato di vedere questo posto meraviglioso, è proprio vero in Sardegna non c'è solo mare, e questa ne è la prova. In un unico posto natura e storia unite insieme, il lago alimentato dalle cascate, le piante, i fiori gli animali e l'antica azienda agricola... sembra di essere in paradiso! veramente fantastico
Musei di Dorgali
Museo Archeologico di Dorgali
Il Museo archeologico (Nuoro) comprende fossili raccolti al Monte Tattavista. In particolare, si occupa delle ossa e dei teschi di mammiferi Plio-Pleistoceno. Nelle sale del museo vengono mostrati reperti risalenti al neolitico. Ci sono reparti vari: gioielli, conchiglie, ambra, statue in bronzo e oggetti dell'era nuragica, in particolare quelli utilizzati nei funerali tradizionali.
Laghi di Dorgali
Lago Cedrino a Dorgali
(2)
Passando sulla SP38 della Sardegna, si attraversa il ponte sopra il fiume cedrino. Impossibile non fermarsi ad ammirare i contrasti presenti in questo fiume, purtroppo non tutti raggiungibili, se si è solo di passaggio come me. Ho cercato di immortalarne qualcuno anche per includere una sosta di almeno un giorno nel mio prossimo viaggio in sardegna.
Insenature di Dorgali
Cala Fuilli
Questa piccola e splendida baia di immacolati ciottoli bianchi con acque azzurre si trova vicino a Cala Gonone, nel Golfo di Orosei.
Piazze di Dorgali
Piazza Caduti sul Lavoro
Ci siamo fermati nel grazioso paesino di Dorgali, che fa parte del la zona dell'Ogliastra in Sardegna di ritorno dal trekking nella gola di Su Gorropu, conosciuta come il grand canyon d'Europa. Il centro è carino anche se non regge il confronto con altri paesi prossimi a Dorgali, come Orgosolo. Girovagando per la via principale potrete acquistare ceramiche sarde o bere una birra seduti al tavolino di uno dei bar qui presenti. Piazza Caduti del Lavoro, su cui si affaccia il Municipio di Dorgali, ha attirato la mia curiosità per il particolare allestimento scultoreo, che è opera di Antonio Fancello. La scultura porta il nome de 'Il Teatro della Vita' e nel centro dell'opera artistica– composta da due colonne, una scultura e una struttura lineare in ferro – vi è una targa che recita la spiegazione dell'opera collegata all'onore di coloro che sono caduti sul lavoro, cui è appunto dedicata la piazza. Altri due elementi da notare sono le due opere in ceramica colorata e leggermente in rilievo, che si trovano appese a due pareti della piazza.
Piazze di Dorgali
Piazza Fontana
Girovagando per la via principale di Dorgali abbiamo deciso di sederci al tavolino di un bar la cui distesa estiva si affacciava in parte sulla via principale e in parte proprio su questa piazza graziosa. L'elemento principale della piazza è proprio una fontana, che occupa un intero lato della piazza, fontana che è caratterizzata da decorazioni in ceramica dipinta e per alcuni tratti in rilievo: è questo il caso del cinghiale e del bue che vi sono qui rappresentati. Questa opera è datata 1994 e porta la firma a lato di un certo Gianluigi Mele, che con la sua rappresentazione voleva rendere omaggio a Salvatore Fancello, artista ceramista nato proprio a Dorgali a inizio del 1900, precisamente nel 1916.
Siti Archeologici di Dorgali
Trekking di Dorgali
Giardini di Dorgali
Chiese di Dorgali
Belvedere di Dorgali
Musei di Dorgali
Statue di Dorgali
Vie di Dorgali