MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus

Ristoranti a Hokkaido

14 Collaboratori
Le destinazioni più popolari

7 posti dove mangiare a Hokkaido

Ristoranti di Sapporo
Ramen Yokocho
(1)
Qual è una delle specialità dell'Hokkaido e di Sapporo in particolare? Il Ramen, naturalmente (in due parole, col rischio di far storcere il naso ai 'puristi', i classici sottili spaghetti in brodo). E uno dei luoghi più amati e popolari - e quindi probabilmente, anche fra i migliori - dove gustarsene una ciotola fumante è a Ramen yokocho, stretto vicolo dove si susseguono moltissimi, ristorantini economici. Economici e rumorosi, visto che l'etichetta del Ramen prevede che siano sorbiti rumorosamente! Sono locali affollatissimi all'ora di pranzo nei giorni feriali, quasi deserti nel weekend (come si vede nelle foto), anche se comunque ne troverete diversi aperti. Alcuni ristoranti hanno anche il menù in inglese e in ogni modo saprete farvi capire: in generale chiedendo "o susume o kudasai" (la specialità della casa, per favore) ve la dovreste cavare dappertutto in Giappone. Ramen Yokocho si trova all'inizio di Susukino, il quartiere a luci rosse. Fermata più vicina della metro: Susukino.
Ristoranti di Sapporo
Kushidori
(1)
A Sapporo Kushidori è un'istituzione: è una catena con alcuni ristoranti in città (di cui uno a due passi dalla stazione centrale, tre isolati appena) che serve yakitori, i classici spiedini che sono fra le delizie della cucina giapponese. Servono davvero di tutto: ordinatene vari per assaggiarne di diversi sapori, accompagnandoli con birra. Non ricordo sinceramente se c'è il menù in inglese: ma vi fornisco alcuni vocaboli in giapponese per ordinare i piatti più curiosi: kashira (petto), leek (porro), tang (lingua), reba (fegato), hatsu (cuore) nankotsu (cartilagine di pollo), shiro (intenstino). Tutti da chiedere shiò (col sale) o tarè (con una particolare salsa a base di soia). Buon appetito. Aperto fino a tardi (24.30)
Ristoranti di Sapporo
Sapporo Bier Garten
(2)
Cosa si fa alla fabbrica storica della birra Sapporo? Si mangia! E naturalmente si beve. Quando sono arrivato - e con i mezzi pubblici è un po' lunga, va detto - il museo era chiuso, il negozio di souvenir caro in maniera sconcertante e quindi mi sono diretto subito a mangiare e a bere. Al ristorante al chiuso, visto il caldo e la folla, ho preferito il bier garten all'aperto, all'ombra della rassicurante ciminiera (rassicurante quantomeno per le proprie papille gustative si intende) con la stella rossa della Sapporo. Il bier garten è spartano come quelli bavaresi. Con un'atmosfera familiare e un po' da sagra e l'unica differenza che c'è il servizio al tavolo. Le specialità sono l'agnello e il montone che - come nei ristoranti coreani o yakiniku - ciascuno si cuoce autonomamente sulla piastra del proprio tavolo assieme alle verdure. Per gli stranieri il funzionamento può apparire complicato e qui il trucco è sempre guardare come fanno gli altri e ostentare sicurezza. Da soli può essere frustrante, ma in gruppo può diventare molto divertente. E la birra? Quello era quasi scontato: perfetta. Un po' fuori mano: fermata della metro Higashikuyakusho Mae e poi un quarto d'ora a piedi lungo stradoni poco interessanti. Richiede un po' di tempo e nonostante sia gradevole, lo consiglio solo se restate in città più giorni.
Ristoranti di Hakodate
Hakodate Beer
(1)
La birra in Hokkaido è una cosa seria. E se a Sapporo c'è la famosa, omonima birra con tanto di beer garden griffato, Hakodate non è da meno. Questa frequentata birreria produce ottima birra artigianale (chiara, rossa, weiss) che si può accompagnare con un'ampia scelta di gustosi piatti che vanno dal pesce alla carne, agli spuntini in stile yakitori (menù anche in inglese). Per quanto riguarda la birra si può ordinare anche la formula degustazione: vi verranno serviti tre piccoli boccali per assaggiare l'intera gamma di produzione. Il tutto a prezzi contenuti. L'ambiente è gradevole, in stile capannone industriale: si mangia fra fusti e tubature usate per la produzione della birra, accompagnati da musica dal vivo (in genere al pianoforte). Punto a sfavore: la sala è davvero molto, molto grande e difficile da riempire pienamente e questo non favorisce fare le conoscenze, che in Giappone in genere si fanno in questo tipo di posti dove l'alcol aumenta un po' la parlantina di impiegati e studenti. E' un locale più da coppie o gruppi che per viaggiatori solitari.
Ristoranti di Abashiri
Cafe Fox
(1)
E' una sensazione singolare affrontare un ottimo fish and chips, fra i migliori mai mangiati, con le bacchette. Succede al Cafe Fox, in fondo al porto di Utoro, ristorante che propone anche hamburger e altri gustosi semplici piatti davanti alla 'Godzilla rock' (un maestoso sperone di roccia, purtroppo in un contesto non proprio grazioso). Gestito da ragazzi giovani e simpatici (si parla l'essenziale di inglese) propone escursioni in barca alla scoperta degli orsi e del capo Shiretoko. C'è un Pc un po' preistorico, ma con connessione internet llenta ma gratuitamente a disposizione dei clienti. Piccola esposizione di souvenir e gadget. Il sito non è aggiornatissimo ed è in giapponese, ma potete usare l'indirizzo email per chiedere informazioni (e se vi arrangiate un po' con il giapponese o i traduttori automatici scoprirete che anche la sezione dedicata alle partenze e alle prenotazioni è aggiornata). Consigliato!
Caffè di Abashiri
The Rausu
(1)
Chiedete dov'è l'internet cafè a Rausu e non dovreste mancarlo. E' lungo la strada principale (quella lungo la quale c'è la stazione dei bus) e offre in pratica solo due cose: internet e caffè. Ma c'è qualcos'altro: l'infinita gentilezza e disponibilità del gestore, una persona curiosa e appassionata che non parla praticamente inglese ma si farà in quattro per aiutarvi se siete in difficoltà o avete bisogno di informazioni. Piccolissimo e accogliente. Internet gratis se ordinate qualcosa da bere.
Ristoranti di Kushiro
Japanese Dining Sakamaru
Friendly Izakaya Not far from Kushiro station. The waitresses in mini-kimonos and crocs were extremely helpful despite us only knowing 5 words of Japanese. Our beers came with crab legs and two small random items, one of which may have been fish livers. We then ordered mackerel which required diner participation involving a blow torch and a lemon. Plus amazingly succulent fried chicken. Oishi! Everyone was super friendly, with all the staff shouting greetings as we arrived and left.