Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Giappone?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Giappone

3.955 Collaboratori

1.465 cose da fare a Giappone

Templi di Kyoto
Padiglione d'oro (Kinkaku-ji)
(37)
Il Giappone, tutto, è un incredibile meta per gli amanti delle foto. Non importa quale tempo troverai, se luce, nebbia, pioggia... in ogni condizione atmosferica e in ogni stagione il Giappone è così bello e i suoi posti così caratteristici che non ci sarà mai una foto brutta. il Padiglione d'oro (Kinkaku-ji) dentro al quale non potete entrare, ma che potete ammirare dall'esterno, passeggiando nel suo splendido giardino, è un tempio bellissimo che sembra fluttuare sulle acque del lago che lo circonda. Quando entrerete nel giardino (dovete aver pazienza per le foto, è sempre pieno di turisti aimhè) rimarrete a bocca aperta: esso è tutto d'oro, il suo riflesso si staglia sulle acque limpide del lago, il verde degli alberi e il giardino ben curato completano la magia.
Templi di Kyoto
Fushimi Inari Shrine
(35)
Il santuario Fushimi Inari Taisha è un tempio che è in realtà una montagna con numerose cappelle e templi scintoisti. Alle falde del monte si trova un certo numero di edifici caratterizzati da statue che rappresentano i custodi delle stesse, che hanno l'immagine di volpi. Anche se questo luogo non è tra i più famosi per i turisti, ritengo che valga la pena visitarlo. A caratterizzare questo posto sono anche gli incredibili corridoi, realizzati mediante serie di O-tori (porte Scinto) di seguito. Infatti, uno dei corridoi di questo tempio è quello che appare nel film "Memorie di una Geisha", anche se poi nel film fu trattato digitalmente e sembra di essere nella parte vecchia di Kyoto (quando in realtà così non è). Passeggiare in cima alla collina del Santuario, oltre a darti un grande senso di pace e tranquillità, permette di vedere un incredibile paesaggio dalle zone più elevate (ci sono diversi percorsi, alcuni brevi alle falde, altri lunghi e difficili sul fianco della montagna). Nel video si spiega il significato di questi O-Torii e come arrivare a questo posto.
Quartieri di Tokyo
Asakusa
(46)
Tempio dedicato alla dea Kannon, del quale conterrebbe un'effigie d'oro che però non è esposta al pubblico, è uno dei più famosi della capitale giapponese, nel quartiere Asakusa, cuore di Tokyo. La storia del tempio è secolare ma l'edificio attuale risale agli anni '50 quando fu ricostruito dopo i bombardamenti americani. Secondo la tradizione l'incensiera che brucia davanti all'ingresso del tempio cura tutti i mali e per questo i visitatori orientali si affollano davanti al recipiente e cercano di aspirare più fumo possibile e di impregnarne i vestiti. Il vialetto che porta al tempio, Nakamise dori, è famosa per i negozi di souvenir, dalla paccottiglia a prodotti artigianali e di pregio (e quindi costosi). Si raggiunge con le linee Asakusa e Ginza della metropolitana di Tokyo.
Monumenti Storici di Miyajima
Santuario di Itsukushima
(17)
Il sito è patrimonio dell'Umanità protetto dal'Unesco e il Torii (portale) in mezzo all'acqua è una delle tre 'viste' classiche del Giappone (assieme alla striscia di sabbia nel mare Amanohashidate e alla baia di Matsushima). Questo per dare l'idea che il tempio, attrattiva centrale dell'isola di Miyajima è un luogo unico e imperdibile, che trae gran parte del suo fascino dalla perfetta collocazione nel contesto naturale, stretto fra il mare, e il Monte Misen coperto da una splendida foresta. Il complesso originale del tempio è del VI secolo d.c. anche se la forma e la struttura attuale è molto più tarda (del 1168, voluta da Taira no Kiyomori). Il santuario è abbastanza esteso, disposto sulla spiaggia su una serie di palafitte. Il Torii 'galleggiante' (in realtà ben piantato nella sabbia) è stato ricostruito più volte (quello attuale è di fine '800). Con l'alta marea il portale sembra galleggiare, con la bassa marea è invece raggiungibile anche a piedi anche se decisamente meno fotogenico. Il santuario dista una decina di minuti dall'attracco del traghetto da Miyajima-guchi. Chi ha il Jr pass può prendere gratuitamente l'imbarcazione della Jr. Per tutta Miyajima, e quindi anche intorno al tempio, circolano cervi semi-addomesticati.
Quartieri di Tokyo
Shibuya
(33)
Si tratta di una delle zone più conosciute della città di Tokyo per il caos cittadino e per essere particolarmente frequentata da gente giovane che si reca lì per acquistare capi d'abbigliamento e per uscire con gli amici. Una zona che deve apparire nella vostra agenda se andate a visitare la città!! Rimarrete sicuramente stupiti dalla confusione e dalla quantità di gente!!
Di interesse turistico di Tokyo
Tokyo Tower
(37)
La torre di Tokyo, che ricorda la torre Eiffel ma di colore rosso, è la più alta del mondo (supera quella francese di alcuni centimetri) ed è un bellissimo belvedere che arriva a 150metri e offre delle vedute meravigliose della città. Di notte, pagando di più, si può salire ancora più in alto. Vale davvero la pena, anche se vi sono altri belvedere gratuiti nella città.
Quartieri di Tokyo
Akihabara
(31)
E' il quartiere dell'elettronica che si sviluppa intorno alla stazione ferroviaria. Vi si può trovare di tutto, nuovo e usato. Bellissimo tutto l'insieme dei colori, in modo particolare quelli relativi all'enorme varietà delle insegne pubblicitarie. Il quartiere è anche un richiamo per i lettori di fumetti ed i patiti dei videogiochi. Di particolare interesse, in modo particolare per il turista, la visione e l'incontro di ragazze e ragazzi, vestiti (cosplay) come i loro personaggi preferiti dei fumetti, che distribuiscono volantini pubblicitari.
Quartieri di Tokyo
Quertiere Shinjuku a Tokio
(32)
Si tratta di uno dei quartieri più famosi di Tokio, in particolare per i suoi grattacieli, per la sua enorme e frequentatissima stazione della metro ed anche per la movimentata vita notturna...centri commerciali, ristoranti e zone più particolari che si intrecciano in uno dei distretti più rari e sorprendenti della città.
Mercati di Tokyo
Mercato Tsukiji
(23)
Questo articolo assume maggior importanza essendo scritto da un abitante di Vigo, perché qui abbiamo un mercato del pesce spettacolare. Quindi questo mercato per me era una tappa imprescindibile venendo a Tokio. L'unico requisito è svegliarsi all'alba: il rituale comincia alle 6. Risalta la varietà delle specie, la quantità di tonni rossi che si scaricano ogni giorno, il contrasto tra la Tokio tradizionale di questo mercato con il resto della città, e la cosa migliore, finalizzare l'asta per l'acquisto e fare colazione con il sushi più fresco del mondo. Le foto e i video parlano da soli.
Monumenti Storici di Nara
Tempio Todaiji a Nara
(20)
Il tempio buddista Tōdaiji (東大寺), che significa il "Gran Tempio dell'Est", deve il suo nome al fatto che, anticamente la città era fiancheggiata da due templi, uno all'est e l'altro a ovest, solo che quest'ultimo (in periodo di ricostruzione) si è perso con il passo del tempo. Il Todaiji è specialmente famoso per custodire il Budda seduto più grande del Giappone, all'interno del su edificio principale che, in più, è la costruzione in legno più grande del mondo, e la cui invergatura, senza alcun dubbio, vi sorprenderà. È anche degna di essere menzionata l'antichissima Nandaimon (南大門, gran porta del sud), che da entrata al recinto del tempio. È bellissimo passeggiare nei dintorni del Todaiji, che, al contrario di quello che molti credono, non è solo il Daibutsuden (edificio che custodisce il gran Budda) ma anche, per esempio, il Nigatsudo ( 二月堂 ), edificio da dove potrete avere una splendida vista di tutta la città, e il Sangatsudo, di fronte al quale si celebra il Bon-Odori più famoso di Nara. Suppongo che tutti quelli che sono stati in questa città l'abbiano visitato, e per chi non l'ha ancora fatto, vi invito a farlo. Uno dei luoghi più belli del Giappone e protettore della millenaria città.
Isole di Miyajima
Isola di Miyajima
(11)
Miyajima è un'isola appartenente alla prefettura di Hiroshima (in effetti si trova vicino a questa città). E' un punto di riferimento nella storia giapponese e nella e nella religione. L'isola è un santuario, ricca di storia in cui Shintoismo e Buddismo si uniscono in piena natura per formare un ambiente magico. Per arrivarci si può prendere un treno nella stazione di Hiroshima fino a Hiroshima-Guchi, da qui si può prendere un traghetto fino all'isola.
Comuni di Tokyo
Tokyo Metropolitan Government Building
(30)
Questo palazzo situato nella parte ovest di Shinjuku è uno dei simboli di Tokyo e vanta ben due osservatori alla propria sommità, gratuiti e molto molto suggestivi. Rappresenta il “municipio” della metropoli, anche se non ha l'aspetto del municipio che tutti pensiamo: è alto 243m ed è composto da tre blocchi differenti, due torri e un corpo centrale. E' molto facile da raggiungere a piedi dalla stazione centrale di Shinjuku, prendendo l'uscita ovest, West Exit - Nishi Shinjuku (anche le altre uscite possono andare bene, ma vi allungano il cammino!) e ,proseguendo nella direzione dei grattacieli che sicuramente noterete, in particolare dirigendosi verso il palazzo “ovale”, troverete il Metropolitan Government Building. Una volta arrivati si accede ad una corte interna semicircolare adornata con varie statue che porta all'entrata principale del palazzo ed è qui che si trovano i due ascensori “superveloci” che accompagnano i turisti ai due osservatori. Per i più fortunati (non io, non ancora!), che riescono a trovare le condizioni atmosferiche ideali, è possibile vedere anche in Monte Fuji oltre all'immensa metropoli che si estende per chilometri. I due osservatori situati sulle due torri effettuano due orari diversi, quello della Torre Nord è aperto fino alle 22 mentre l'altro nella Torre Sud chiude alle 17; il mio consiglio è di provare entrambe le torri e in momenti diversi della giornata, specialmente di notte! Per chi visita Tokyo è una tappa fondamentale che regalerà sicuramente tante emozioni!!!
Quartieri di Kyoto
Quartiere Gion di Kyoto
(12)
La magia del quartiere di Gion, con le sue case basse in legno e le strade strette che conservano lo stile classico giapponese, riportano indietro di 300 anni sino ai tempi dello splendore di questa zona. Il quartiere nacque 500 anni fa, ai piedi della Cappella di Yasaka, e divenne molto importante all'inizio del XVIII secolo, allorché le "ochaya" (case del tè) offrivano tra i loro servizi Maikos e Geishe, caratteristiche per cui il quartiere è famoso ancora oggi. Un altro quartiere simile a questo è Pontocho; Gion ospita il festival più importante di tutto il Giappone, il Kyoto Gion Matsuri.
Palazzi di Chiyoda
Palazzo Imperiale di Tokyo
(27)
Il Palazzo Imperiale è situato nel centro di Tokyo nel quartiere di Chiyoda, dove all'improvviso si vede un gran terreno senza nulla intorno che fa quasi dubitare di essere nell' affollata Tokyo. L'edificio non si può visitare, cioè, non si può entrare né vedere i giardini, aperti solo due giorni all'anno, solo una parte, e solo su prenotazione. Ma se si può passeggiare e fare alcune foto al suo esterno,con forma di tradizionale castello giapponese, anche se si tratta di una ricostruzione dato che l'originale venne distrutto dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. È circondato d'acqua e, naturalmente, da una serie di ponti tra cui quello dell'ingresso principale, a cui le guardie non lasciano avvicinarsi troppo. Si possono invece visitare i giardini ad ovest, aperti tutti i giorni (tranne il lunedì e il venerdì) e molto belli. Non vi consiglierei di trascorrerci un giorno intero perché non c'è molto da fare, ma è interessante vedere il panorama dei nuovi edifici nel quartiere di Chiyoda, da cui Tokyo sembra molto lontano.
Giardini di Tokyo
Parco di Ueno
(20)
Ueno è una delle zone migliori per passeggiare, ha proprio tutto. Nelle vicinanze della stazione ci sono diverse strade di ristoranti e bar. Giusto al lato troviamo il parco di Ueno, ottimo per passeggiare e ospita numerosi monumenti tra i quali, il tempio Ueno Tosho-gu e vari musei, tra i quali distacca il Museo Nazionale di Tokyo e il Museo di Arte Metropolitana. Troviamo anche numerose sculture tra le quali la statua di Saigō Takamori ( l'ultimo samurai) che passeggia con il suo cane. Visivamente non è una statua che chiama molto l'attenzione ma la sua rappresentazione è particolare
Quartieri di Tokyo
Odaiba a Tokio
(13)
Nella zona di Odaiba bisogna distaccare il ponte che porta lo stesso nome, Ponte Odaiba (Il ponte dell'arcobaleno) e che deve il suo nome alla sua illuminazione che cambia a seconda della stagione. Costruito su un terreno rubato dal mare, il ponte Odaiba è uno dei più famosi di Tokyo. Il ponte, lungo 79 metri, collega Shibaura, Daiba e Ariake. È stato inaugurato nel 1993. Il trasporto pubblico di Tokyo (Yurikamome) si muove attraverso il livello più alto del ponte. Ha anche un marciapiedi per i pedoni. È vicino all'edificio Fuji, in cui puoi fare un piccolo tour per 500 Yen, o fare un mini tour in traghetto per 1000 Y. Sali fin sull'osservatorio (che sembra una sfera), da dove potrai godere di una magnifica vista della città, del ponte Odaiba e della replica della Statua della Libertà di New York.
Templi di Tokyo
Tempio di Toshogu a Tokio
(14)
Il tempio Toshugo di Nikko è più di un tempio, è un luogo incredibile nel mezzo di un bosco dalla cui terra vulcanica sale fumo. Questo complesso di edifici sacri shintoisti e buddisti ospita le tombe dello shogún Ieyasu Tokugawa e di altri due figure molto importanti dell’epoca: Toyotomi Hideyoshi y Minamoto Yoritomo. È stato proclamato Patrimonio dall’Unesco e, secondo me, è il psoto più bello del Giappone. Gli edifici sono di legno scolpito e dipinto in vari colori. Tra le sculture, la più nota è quella delle tre scimmie che si coprono una le orecchie, l’altra la bocca e la terza gli occhi, che raprresenta la dottrina buddhista di “non ascoltare, non parlare e non guardare il diavolo”. Un’altra famosa statua è quella del gatto che dorme, "nemuri neko", di cui si racconta la storia che segue. Hidari Jingoro, un importante falegname di gran successo affrontò un altro falegname che gli tagliò il braccio per interrompere la sua carriera. Ma questo non si diede per sconfitto e allenò il braccio sinistro riuscendo a produrre con uno solo delle meravigliose opere, tra cui quella del gatto. La tomba dello shogun, più in alto, ha un costo a parte e non merita per niente. L’entrata al tempio costa 1.000 yen ed è aperto dalle 8 alle 17 ore. Chiude alle 16 ore da novembre a marzo, perché fa scuro molto presto.
Templi di Kyoto
Tempio Kiyomizu
(14)
Kiyomizudera significa in giapponese tempio di acqua pura ed è uno dei templi più famosi di Kyoto, nominato per essere una delle 7 meraviglie del mondo contemporanee, anche se non lo fu. Il tempio originale fu costruito nel 778, anche se gli edifici attuali sono restaurazioni e ricostruzioni di circa 400 anni fa. Prendo il suo nome dalle cascate che scendono dalle colline circostanti. Distacca la cascata di Otowa-no-taki, che arriva al tempio sottoforma di tre canali di acqua che convergono in uno stagno. Bere quest'acqua significa avere salute, longevità, esito negli studi, a seconda di quale canale scegli per berla, secondo la tradizione puoi farlo solo da uno dei tre.