Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Scozia?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Scozia

4.165 Collaboratori

1.602 cose da fare a Scozia

Castelli di Edinburgo
Castello di Edimburgo
(13)
Il simbolo della città di Edimburgo è lo splendido castello che si trova al termine del Royal Mile, sopra ad uno sperone di roccia vulcanica da cui si gode una splendida vista su tutta la città. Il castello risale al XIV ed è talmente ben conservato che visitandolo sembra proprio di fare un salto nel passato. Al suo interno si trovano dei veri e propri gioielli come la St. Margaret's Chapel e la David's Tower, l'interessante National War Museum of Scotland e per gli amanti delle armi il grande cannone Mons Meg risalente al XV secolo. L'ingresso costa £ 14 (gennaio 2011) e si può pagare anche con carta di credito. Vi consiglio di passarci ad ammirarlo anche quando cala l'oscurità perché la particolare illuminazione gli conferisce unfascino del tutto particolare.
Castelli di Kyle of Lochalsh
Castello di Eilean Donan
(28)
Le Highlands scozzesi posseggono magnifici castelli, ma Eilean Donan è, probabilmente, il più famoso ed emblematico. Il castello è situato su di un'isola molto piccola che si trova nella confluenza di tre "Loch" marini o laghi, circondato da un paesaggio mozzafiato. Si trova a pochi metri dalla strada che conduce all'Isola di Skye. La costruzione originale di Eilean Donan risale al VI secolo, ma fu poi ricostruito almeno quattro volte. Fu distrutto nel 1719, durante le guerre giacobite, e rimase in questo stato durante più di 200 anni. Fortunatamente, nel 1911 iniziò la sua ricostruzione, che durò 20 anni. Oggi il castello si può visitare quasi interamente. Il riflesso del castello nell'acqua è qualcosa di spettacolare.
Canyon di Edinburgo
Calton Hill
(42)
Carlton Hill è uno dei principali colli della capitale scozzese, Edimburgo, nel centro della città. Il suo nome deriva dal suo antico proprietario, il barone di Carlton. La collina è piena di monumenti in stile classico greco-romano, creati come simbolo di potere sul Parlamento scozzese, originario della stessa epoca. Tra di essi si distinguono il Nelson's Monument (una torre dedicata all'ammiraglio Nelson) da cui si può godere una splendida vista della città, che va dal Palazzo di Holyrood House al famoso Castello di Edimburgo, nient'altro che il percorso completo del famoso Miglio Reale o "Royal Mile", oltre che una serie di imitazioni dell'architettura classica ateniese, a simboleggiare potere, gloria e indipendenza. Si tratta di un luogo tranquillo e rilassante, ma agli aspiranti visitatori conviene fare una buona colazione poichè li aspetta un'ardua salita... Ma la ricompensa finale è uno spettacolo mozzafiato.
Vie di Edinburgo
Royal Mile
(36)
La Royal Mile è un susseguirsi di numerose strade della città vecchia di Edimburgo, in Scozia. La via inizia dal castello, da qui il nome reale, e arriva fino al palazzo di Holyrood House, la residenza della regina nelle sue visite in Scozia. La residenza è situata accanto al Parlamento scozzese, un edificio molto discusso costruito dall'architetto spagnolo Miralles con un budget spropositato. La Royal Mile ospita i negozi piú prestigiosi della città; comincia con negozi di souvenirs, poi arrivano i pub storici della città, e poi i sarti di kilt e abiti tipici scozzesi (costosi ma molto belli), con uno disegno diverso per ogni famiglia che permette riconoscere i diversi clan. Molte porte sulla Royal mile introducono a un chiostro interno, tipico dell'Età Media, dove si svolgevano i mercati divisi per tipo di merce venduta. C'era quello della carne, della verdura, del fieno per i cavalli e molti altri. Oggi i chiostri sono visitabili ed ospitano musei, negozi e case. Le vie che formano la Royal Mile sono la Castle Esplanade, la Castlehill, Lawnmarket, High Street, Conongate e Abbey Strand,
Di interesse culturale di Edinburgo
Centro Storico
(37)
Vista dalla salita del North Bridge, la straordinaria Città Vecchia di Edimburgo, immersa nel cielo grigio antracite dicembre, è quasi indescrivibile. Da lì potrete ammirare l'intera città, con i suoi nove secoli di storia, sormontata dall'imponente Castello e dal Palazzo di Holyrood House, le sue ripide strade acciottolate, il suo Museo Nazionale e la National Portrait Gallery, con i negozi che vendono classici del cinema scozzese, della musica celtica, souvenir e whisky, alberghi a cinque stelle, ottimi ristoranti e pub accoglienti. L'ampia High Street e St Cowgate è pronta ad accogliervi. Tra i turisti circolano signori circospetti, alcuni dei quali vestiti con kilt e calzini tre quarti. Sembra che vadano a qualche evento tradizionale e vi faranno venire voglia di seguirli, anche se probabilmente stanno semplicemente andando a fare una commissione in banca o a bere del whisky in qualche club. Il centro storico, così grigio, è davvero splendido quando nevica. Edimburgo ha questo che la rende meravigliosa: il freddo intenso e la notte buia che avvolge la città alle 3 e mezza del pomeriggio.
Isole di Portree
Isola Skye, Scozia
(3)
A nord ovest dall'Isola di Scozia c'è un ponte che ci conduce all'isola di Skye, un luogo nascosto dalla nebbia (da li il suo nome che in gaelico significa nube) ma, a seconda del giorno le nuvole lasciano spazio a uno spettacolo di colori, fascino e angoli nascosti. E' un luogo giusto dove poter dimenticare il resto del mondo.
Città di Inverness
Inverness
(1)
Le giornate in Scozia cominciano fredde (anche in estate), nebbiose, verdi e mano nella mano con una buona colazione composta da salsicce, pancetta, pane tostato e caffè. Oggi passeggiamo per la città che è la capitale della contea scozzese di Highland, Iverness. La città ha una popolazione ci circa 60.000 abitanti, è situata alla foce del fiume Ness, nel Moray Firth, o Fiordo di Moray, e serve come punto di connessone tra diversi mezzi di trasporto. I primi insediamenti umani nella zona risalgono al VI secolo a.C. L'ultima battaglia per il dominio della terra britannica avvenne nel 1746, vicino alla città di Inverness, nel Culloden Moor. A Inverness si trovano con facilità posti dove passare la notte e godere di una buona pinta accompagnata da cibo internazionale mentre si conversa con la gente del posto, che è davvero squisita ed amante del "craic" (parola gaelica che significa conversazione allegra). Oltre al castello, che ha ispirato molte storie di fantasmi e dove in estate si potranno ascoltare molti gruppi di musica tipica, la città offre molti edifici in pietre, ponti disseminati lungo il fiume Ness, un museo della città, un museo del bronzo (situato nell'antico palazzo di giustizia) e ovviamente il famoso lago di Loch Ness.
Scogliera di Edinburgo
Vulcano Arthur's Seat in Scozia
(25)
L'Arthur's Seat è un vulcano che si è estinto da più di 350 anni situato nel cuore della città di Edimburgo. Questa collina di 250 metri di altezza è circondata da scogliere ma continua a essere accessibile a piedi dopo una piccola passeggiata di 15 minuti. E' un luogo adatto per fondersi con la natura.
Laghi di Inverness
Lago di Loch Ness
(21)
Il lago di Loch Ness è un esteso e profondo lago di acqua dolce situato nelle Highlands scozzesi, nel regno Unito. Tutta la zona è caratterizzata dalla presenza di laghi, la costa è selvaggia e irregolare. Il lago di Loch Ness, il secondo lago per superficie più grande della Scozia, contiene più acqua dolce di tutti i laghi d'Inghilterra e Galles messi insieme; l'acqua è parecchio fredda e soprattutto caratterizzata da una scarsa visibilità. Tutta la zona circostante è incantevole..ci sono i castelli medievali, i paesini, l'ospitalità della gente, il castello Urquhart del V secolo.. Noi viaggiavamo in camper in quanto è abbastanza facile trovare aree in cui sostare, ma nella zona è facile comunque incontrare camping, piccoli hotel, ecc..
Castelli di Stirling
Castello di Stirling
(18)
Il castello di Stirling è di gran lunga il più importante della Scozia; data la sua elevata posizione su una collina di origine vulcanica, ha fatto si che questa costruzione fosse testimone delle battaglie più importanti del paese, come quella di Stirling Bridge (vinta da William Wallace nel 1297) e soprattutto quella di Bannockburn (vinta dal re Robert I o Robert the Bruce nel 1314) dato che diede il riconoscimento della Scozia come stato indipendente per la prima volta. Dovuto alle sue molteplici ricostruzioni (a causa di guerre e altri eventi), lo stato del castello è impeccabile e mostra vari stili, a seconda dell' epoca della sua ricostruzione. La sua costruzione iniziale non può essere datata esattamente, ma i primi documenti storici che menzionano tale costruzione risalgono al sec. XII, anche se gli esperti pensano che deve avere origine tra i sec. VIII e XI. Tra le sue mura sono stati incoronati alcuni re di Scozia, come Mary regina degli Scozzesi (Mary Queen of Scots). Intorno al fiorire della città di Stirling e a partire da esso le viste ai Trossarch (catene motagnose del centro-ovest della Scozia) sono impressionanti. Una visita dettagliata del castello può portare via 4-6 ore, dovuto alla sua grandezza, le costruzioni, le mostre e spesso gli spettacoli basati su eopche passate, soprattutto del Medioevo. Nella visita, praticamente, passiamo in rassegna la storia di Scozia e la sua formazione come paese. Per gli amanti dei castelli, cultura e storia, è fortemente consigliato.
Monumenti Storici di Stirling
Monumento Nazionale a William Wallace
(14)
Non si può programmare un viaggio in Scozia senza inserire una sosta a Stirling e la visita al Monumento a William Wallace! Stirling è stata la prima sosta dopo avere lasciato Edinburgo, e dopo vere fatto il tuor della abbazie; essendo agosto ricordo che abbiam fatto fatica a trovare un bed and breakfast che avesse una camera disponibile (molti B&B esponevano il cartello 'no vacancy'). La fortuna ci ha assistito e al quarto tentativo abbiam finalmente trovato una camera doppia libera. Peccato che l'ora di cena fosse ormai passata da tempo, ci siam sistemati, docciati e siam andati a bere una birra nel pub a fianco, dove abbiam conosciuto un scozzese molto gentile che ci ha regalato un libro di poesie di e un libro sulla Scozia! Il giorno successivo, dopo una sostanziosa Scottish breakfast e una breve visita alla città, siam partiti alla volta del Monumento a Wallace, che si trova a 2.5 km da Stirling. Purtroppo le indicazioni per il monumento non sono così frequenti, tranne quando si è prossimi ad esso. Ricordo che abbiam girato parecchio e chiesto informazioni a un ristorante, prima di imboccare finalmente la strada giusta! Comunque la cosa importante è essere riusciti a trovarlo! Il Monumento (ingresso a pagamento - disponibile audioguida) è alto 67 metri, dopo 266 gradini si arriva fino in cima da dove si vedono i campi di battaglia; nelle giornate di bel tempo, si può godere il panorama dal Fife al Ben Lemond (noi l'abbiam visitato in una tipica giornata scozzese di pioggia). Da non perdere, all'interno del monumento, la spada di Wallace.
Monumenti Storici di Edinburgo
Monumento a Walter Scott
(17)
A metà di Princess Street, proprio sui Princess Street Gardens, si erge un maestoso monumento gotico alla memoria del poeta e scrittore scozzese Sir Walter Scott, autore tra l'altro di Ivanhoe. La Statua dello scrittore è situata sotto l'imponente struttura, visibile peraltro da gran parte della città.
Scogliera di Portree
Kilt Rock
(5)
Queste scogliere si trovano nella parte settentrionale dell'isola scozzese di Skye. Si dice che il nome di Kilt Rock si deve al fatto che si possono trovare nelle loro pareti tutti i colori del famoso gonnellino scozzese, i kilt. Per arrivare alla zona si deve uscire da Portree direzione nord e per la strada che circonda l'isola nella parte est, dopo aver superato il monlito dell'Old Man of Storr e percorso una distanza di circa 25 km si giunge al belvedere dove si potrà lasciare l'auto nel parcheggio. La vista sul belvedere è magnifica, le scogliere, il mare e soprattutto la cascata che si getta nel mare la rendono una delle zone più belle ed emblematiche di tutta l'Isola di Skye. Una lapide ricorda che nella zona hanno trovato impronte di dinosauro fossilizzate. Vale la pena perdere un po' di tempo per osservare il mare davanti e con un po' di fortuna è possibile osservare un delfino che salta o addirittura qualche sorpresa più grande.
Cattedrali di Edinburgo
La Cattedrale di San Giles a Edimburgo
(16)
Cattedrale di St Giles è l'antica cattedrale reale di Edimburgo, in Scozia. Prima serviva ai re del castello, che si trova a 500 metri dalla cattedrale. Chiamato anche High Kirk di Edimburgo. Ora non è più cattedrale, lo è stata nel XVII secolo, ma non più. Appartiene alla Chiesa di Scozia, e rimane un simbolo religioso della Scozia, dal momento che è stato costruito su un antico luogo sacro. Oltre alle cinque Messe che si fanno la domenica, e gli altri servizi quotidiani, la chiesa si può visitare, l'ingresso è gratuito, ma ti fanno pagare 2 sterline se si desidera scattare foto. St Giles è il patrono dei disabili, nonché dei lebbrosi. E' stato un santo molto invocato durante il Medioevo. Hai vetrate molto belle, delle più raffinate della regione, e un campanile con una forma particolare, che ricorda una corona. Di notte, la cattedrale viene illuminata, ed è piacevole osservarla dalla via reale. La domenica e in epoca turistica, talvolta, un giovane viene a suonare la "backpipe", lo strumento nazionale della Scozia, con Kilt, e tutto il vestito.
Palazzi di Edinburgo
Palazzo di Holyrood
(14)
L'Holyrood Palace è stato creato da David I, re scozzese del XII secolo, come luogo religioso, ma con il tempo è diventata una delle residenze estive della famiglia reale nel Regno Unito, vicino al Castello di Balmoral. Questo palazzo si trova all'inizio del famoso Royal Mile, una strada che collega l'edificio al Castello di Edimburgo e che per molti anni è stata l'arteria principale della città (in epoca medievale). E' stato uno dei preferiti della Regina Madre, che aveva origini scozzesi. È in perfette condizioni. Si trova sulla cima di Carlton Hill e accanto a una delle università della città.
Villaggi di Fort William
Fort William
Prima di tutto, bisogna dire che Glencoe è un paese di passaggio tra le Highlands (Alte terre scozzesi). La meravigliosa valle di GlenCoe (Glen in scozzese significa valle) deve la sua formazione, oltre ad altri fenomeni, all'origine di molti ghiacciai, parecchi anni fa. Glencoe è una valle, un insieme di montagne, un lago, un sito storico: un'autentica bellezza dal paesaggio incantevole. Durante la mia ultima visita ho avuto la fortuna di trovare un musicista di cornamusa, che ha reso il verde ambiente ancora più scozzese. Per dimostrare il contrasto ho incluso immagini di due epoche diverse: la fine dell'inverno e l'inizio dell'estate. Un'altra prova per chi dubita che la Scozia è un Paese di contrasti.
Di interesse culturale di Saint Andrews
St Andrews Cathedral
(5)
La Cattedrale di San Andrea si trova in un angolo della città. Si pensa sia stata costruita nel 1144. E 'un posto incredibile dove i resti e le rovine della cattedrale si mescolano al cimitero, a un monumento dedicato ai caduti della guerra, alla torre di St. Rules. E' possibile salire sulle torri che vedete nella foto e godere di una vista spettacolare della città. Vi è un museo del luogo che permette di conoscere le reliquie dei primi cristiani che abitavano qui, i sarcofagi e le tombe. Lo consiglio a persone che amano l' architettura antica e gli spazi aperti vicino al mare.
Laghi di Stirling
Lodge on Loch Lomond
(12)
Loch Lomond è un grande lago di acqua dolce che si trova a nord di Glasgow in Scozia. Esso misura circa 40 km di lunghezza e tra 1 e 8 km di larghezza. La sua profondità massima è di 190 metri. È il lago più grande della Gran Bretagna per le sue dimensioni, e una destinazione popolare per i visitatori. Da Glasgow vi è una fermata del treno a Balloch che ti permette di arrivare letteralmente in riva al lago. Da qui partono i battelli per una passeggiata, e l'ufficio informazioni turistiche si trova giusto di fronte e qui vengono indicati i percorsi a piedi. L'area è protetta, è il Loch Lomond forma parte del Trossachs National Park. Se si guida lungo l'autostrada A82 si passa per il lago e ci si può fermare in qualsiasi paese, la sistemazione offerta è ampia, dal campeggio al lodge di lusso. In termini di attività, dalla vela e piedi, vi è un acquario in Dumkinnon, e il lago Lomond Shores, un grande centro commerciale, diversi siti che vendono prodotti nella regione ...