Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace New York?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a New York

2.093 Collaboratori

722 cose da fare a New York

Di interesse turistico di New York
Empire State Building
(272)
Passeggiando a New York, sono salito al belvedere dell' Empiere State building. La prima sensazione è sorprendente, indimenticabile: la vista completa di questa splendida città. Nella mia fotografia una colomba si fermò di fronte al paesaggio che ho voluto fotografare. La cosa interessante della foto è che una piccola colomba risultò enorme di fronte a questa meravigliosa città storica. Inoltre, il cielo sembrava aprirsi ancora di più per godere ulteriormente di questo paesaggio indimenticabile.
Piazze di New York
Times Square
(360)
Times Square non è come ve l'aspettate: di più! Quando si arriva qui ci si rende veramente conto di essere nel fulcro del mondo! Luci suoni e colori ad altissima frequenza (compresi quelli del NY Police Department!), neon che fanno perdere il senso del tempo: Times Square non dorme mai. Un brulichio di gente di ogni parte del pianeta, turisti e residenti, persone che fanno una protesta che si mescolano a quelle che danno shopping. Fate attenzione ai megaschermi, potreste essere 'vittima' di un'animazione interattiva! A me Times Square ha regalato anche l'emozione di una improvvisa grandinata: vederla coperta di una coltre bianca non ha prezzo.
Giardini di New York
Central Park
(298)
È forse il ponte più romantico di Central Park, certamente il più visto in tv. Si tratta di una copia del ponte di San Francesco di Sanremo. Il ponte si trova nella parte sud del parco, vicino alla 59th Street. Fu inizialmente costruito in legno nel 1874 e rifatto in pietra nel 1896.
Ponti di New York
Ponte di Brooklyn
(201)
Il più celebre di New York. Con la sua costruzione, dopo sedici anni di lavoro, il ponte è stato completato nel 1.883, ha reso possibile il collegamento tra Manhattan e Brooklyn, fino a quel momento divise dall'East River. Raggiunto Brooklyn Heights, una volta sul lungo fiume, si assiste ad una vista stupenda di Manhattan. Passano alcuni minuti, in cui si resta estasiati dallo spettacolo e non si fa nulla. Poi, iniziano frenetici i click fotografici dal numero imprecisato. Una volto appagato l'interesse fotografico, i dintorni offrono molti motivi d'interesse, non solo turistici.
Statue di New York
Statua Della Libertà
(228)
Per coloro che vogliono vedere la Statua della Libertá, si consiglia si provare a prendere il battello che parte da Battery Park, nel Sud di Manhattan. I prezzi sono accessibili, anche se le code sono interminabili e difficilmente si resiste quando fa molto caldo. Si parla di circa un'ora di coda, a cui va aggiunto il tempo della traversata, prima di arrivare alla Statua. Il battello arriva diretto a Ellis Island, da dove ci si gode il panorama di New York da un angolo privilegiato.
Zone di Shopping di New York
Rockefeller Center
(166)
Il Rockefeller Center è un complesso di 19 edifici costruito dalla famiglia Rockefeller che è situato fra la quinta e sesta strada, nella zona dove si trovano i migliori negozi di New York. Questo complesso è una meta turistica per la spettacolare vista del Central Park, dell'Empire State Building è dell'edificio Chrysler offerta dall'osservatorio Top of the Rock. In inverno viene istallata una pista di pattinaggio sul ghiaccio.
Belvedere di New York
Top of the Rock
(128)
Il Top of the Rock è l'osservatorio sulla cima del più alto edificio del Rockefeller Center. 850 piedi (259 metri) sopra il suolo della città. L'edificio è un capolavoro dell'art deco, che "fluttua sopra new york con inostacolate viste". L'entrata è un po' cara, sui 20 dollari, ma ha una vista spettacolare, secondo alcuni migliore di quella dell'Empire State Building. E cosa più importante, si può vedere l'ESB stesso. All'entrata è possibile farsi scattare una foto avente come sfondo la leggendaria trave di acciaio degli operai che pranzavano durante la costruzione del grattacielo, soggetto di una celebre fotografia. Il fotomontaggio si può ritirare a pagamento sulla cupola o in alternativa scaricare da internet. L'ascensore è avveniristico: a grandissima velocità vi porta fino al 67º piano. In questo breve tragitto viene proiettata sul tetto la storia del Top of the Rock. Arrivati sulla cima, ci si può godere tutta New York: il grande spazio verde di Central Park, l'inconfondibile Empire State, tutti i grattacieli della Lower Manhattan.. un momento da brividi. L'unico mezzo nascosto è il Chrysler Building. Per evitare le code mi sono recato allo sportello verso le 10 di mattina, ed effettivamente non era per nulla affollato. Rimango tuttavia con il rimpianto di non aver visto la città dall'alto al tramonto, o di notte, quando l'atmosfera diventa magica. Il Top of the Rock è aperto tutti i giorni dell'anno, dalle 8.30 alle 24. Ultimo ascensore alle 23.
Musei di New York
National September 11 Memorial & Museum
(178)
Ground Zero è un luogo che non ha bisogno di descrizioni. Per essere più esatti è un non-luogo, o un luogo della memoria. Per descrivere ciò che era e ciò che è, ciò che rappresentava ieri ed il vuoto che ha lasciato oggi, servirebbe Calvino. Pertanto io mi limiterò a descrivere ciò che (forse) sarà. Il forse si deve alle numerose polemiche che fin dal subito hanno alimentato la discussione sulla ricostruzione. Il concorso è stato vinto nel 2002 dallo studio di Daniel Libeskind. Il progetto finale del 2006 prevede la costruzione del One World Trade Center(detto anche Freedom Tower), un grattacielo alto 1776 piedi (come l'anno di indipendenza degli USA). A questo si aggiungeranno 4 grattacieli ed altre strutture, firmate dai più noti architetti. Particolarmente interessante e a mio parere anche angosciante è il progetto del Memorial & Museum: nello spazio tra i grattacieli verranno ricostruite due enormi fontane, affossate rispetto al suolo, che riproducono la base quadrata delle torri gemelle.
Stazioni Ferroviarie di New York
Grand Central Terminal
(105)
La Grand Central Station o Grand Central Terminal è una delle attrazioni da non perdere di New York. La parte dedicata alla stazione vera e propria è imponente, trattandsoi del terminal con più banchine al mondo (44 per 67 binari), ma la vera meraviglia è la hall (Main Concourse). L'atrio è sempre in fermentazione, tra passeggeri in arrivo, passeggeri in partenza e turisti. Al centro vi è uno sportello informativo sormontato dal tipico orologio a 4 facce, ad un lato la grande scalinata doppia in marmo; ad un altro lato un'enorme bandiera americana, appesa dopo gli attacchi dell'11S. Il soffitto rivela una mappa stellare illuminata ma curiosamente al contrario.
Musei di New York
Metropolitan Museum of Art
(82)
Sei ore visitandolo di corsa. Il Metropolitan Museum, detto The Met, è un museo dalle dimensioni impressionanti. Sono oltre due milioni le opere d'arte conservate, corrispondenti a oltre cinquemila anni di storia. Fu fondato nel 1870 e ad oggi ospita 5 milioni di persone ogni anno. Si trova lungo il cosiddetto Museum Mile, la zona museale di New York, nello Upper East Side. Ho dovuto spezzare la visita in due giorni, altrimenti diventava abbastanza impegnativa. D'altra parte l'entrata ad offerta libera permette di farlo (i 20 dollari sono solo indicativi ma non obbligatori). È consigliabile scegliere ciò che si predilige e concentrarsi meglio su alcune sezioni. Una delle cose che più mi è piaciuta è l'ambientazione delle sezioni: in pochi passi è possibile passare da un'enorme stanza in cui si ricrea l'interno di una chiesa (dedicata all'esposizione di arte medievale) ad una hall luminosa contenente il templio egizio di Dendur, ai colori oceanici dei reperti delle culture aborigene. Lascia senza parole la collezione di capolavori della pittura europea, dove magari nella stessa stanza si trovano un Cezánne, un Picasso e un Van Gogh, cosi come se nulla fosse. È permesso fare foto alle opere (senza flash). Il museo è chiuso il lunedì. Non perdetevelo per nulla al mondo.
Negozi di New York
M&M's World
(90)
Gli amanti del cioccolato devo visitare obbligatoriamente il negozio di M & M'S a New York. In piena Times Square c'è un negozio di 3 piani, dedicato esclusivamente a questi cioccolatini. Qui troverete magliette, tazze, intimo, cinture, chitarre, peluches, piatti, palline, penne, carpette ... E una serie infinita di merchandising di questa marca. Inoltre, ci sono centinaia di tubi di M & M di diversi colori, forme, dimensioni e ripieni perché tutti si possano fare i propri sacchetti di caramelle a un prezzo di 9 dollari per libbra, circa 5 euro per 500 grammi. Non è di troppo fare un giro per il negozio e vedere tutto ciò che hanno, e più di uno rimarrà stupito da tutto quello che da un semplice cioccolato. C'è una macchina che dice qual è il vostro colore di cioccolatino. Da vedere. Però sì, attenzione ai dipendenti dal cioccolato.
Belvedere di New York
Skyline di New York
(45)
Sono poche le viste più impressionanti, in tutto il mondo, che possono assomigliare a quelle dei grattacieli di New York. Nonostante il "vuoto" che le Torri Gemelle hanno lasciato continui a essere impressionante. Bellissima, dall'Elis Island o dall'isola della Statua della Libertà, e un pò oltre. E' bello stare li un pò di tempo soltanto a guardare. E' una sensazione magica.
Centri Commerciali di New York
Macy's
(66)
È difficile attribuire un indirizzo ai magazzini Macy's, perché occupano un'intero isolato! L'accesso principale comunque è quello di Herald Square. Quello che nacque come un piccolo negozio nel 1858 oggi è il più grande del mondo. Negli 11 piani dell'enorme edificio si possono trovare tutte le grandi marche, a prezzi spesso ribassati rispetto all'Europa. Per risparmiare è sempre opportuno buttare un occhio sulle zone di "clearance" o "sale", dove trovate i capi scontati.
Porti di New York
Staten Island Ferry
(51)
Il traghetto di Staten Island, che unisce la punta sud di Manhattan all'isola di Staten, è un altro emblema della città di New York. Funziona 24 ore al giorno, tutti i giorni dell'anno e ogni anno porta milioni di persone a lavorare nella Grande Mela. Adesso è gratuito e ne puoi approfittare per vedere dei bei panorami di Manhattan e i suoi grattacieli, la Statua della Libertà e l'Isola di Ellis, dove arrivavano gli immigrati. Potete salire su una bici se volete passeggiare per Staten e tornare da un altro posto, costa 3 dollari. Se solo vi fate un'andata e ritorno per vedere il panorama e il fiume Hudson, dovrete uscire dalla barca e tornare a fare la coda per poter entrare. La traversata fino a Manhattan ci mette 25 minuti e in internet potete vedere gli orari dei traghetti. www.siferry.com E' interessante prendere il traghetto presto la mattina, quando la gente va a lavorare, sembra davvero un formicaio, tutti con i loro caffè e giornali, fregandosene totalmente del resto della gente mentre corrono in ufficio. E' anche molto bello il fatto che funzioni 24 ore, trovarsi nel traghetto al tramonto o di notte per godere delle luci della città.
Di interesse turistico di New York
Edifício Chrysler
(32)
Credo che questo sia il grattacielo più elegante di New York. Vederlo, come si è già commentato, dall'Empire State Building o dal Top of the Rock, al tramonto, con le luci della città che cominciano ad illuminarlo ed il cielo pieno di tonalità porpora, produce una sensazione speciale.Si tratta di un vero e proprio spettacolo. Quello che chiama di più l'attenzione è la parte sopra, che purtroppo non abbiamo potuto vedere da vicino perché non siamo potuti salire, però si può vedere benissimo con un buon telescopio o canocchiali. Un edificio da non perdere.
Di interesse culturale di New York
New York Public Library
(33)
Qualche anno fa durante la scuola elementare, la mia ossessione era quella di trovare la strategia migliore per tirare fuori i foglietti senza essere visto dall' insegnante di lingue, che tanto era bella quanto antipatica; e così a copiare allegramente mentre i miei compagni erano andati a letto alle 02:00 dando l'ultimo ripasso alla lezione. Se allora mi avessero chiesto cosa pensavo di una biblioteca, avrei detto che era la cosa più simile ad una sala di tortura, e adesso, anni dopo, mi trovo di frone a questa meraviglia della cultura, dove le pareti invitano a sommergersi nel sapere, inebriati da un'aroma nostalgica per i grandi studiosi del XIX secolo, i padri del moderno sviluppo .... E nel bel mezzo del centro del mondo ...
Di interesse culturale di New York
Flatiron Building
(80)
Nel 1902 87 metri di altezza erano tanti, soprattutto per un edificio che sembrava poter cadere con un soffio! Tanta la sottigliezza delle dimensioni. Ancora oggi rimane un modello di architettura ineguagliabile. Il merito è dell'architetto Daniel Burnham. Per darvi un'idea, la punta dell'edificio, orientata verso il Madison Square Park, misura appena 2 metri di larghezza, conferendo all'edificio una larghezza di appena 25 gradi!
Musei di New York
Museum of Modern Art (MoMA)
(40)
Il Moma è il museo d'arte moderna di New York. È uno dei musei di arte moderna più grandi al mondo e se passi per la città non puoi perdertelo. L'entrata è piuttosto cara, 20 dollari o 12 per gli studenti, ma le collezioni sono impressionanti. Esiste un pass per la città che costa 65 euro e include la visita a 6 attrazioni di New York, tra le quali il Moma, il Guggenheim, l'Empire State, quindi ne vale la pena comprarlo se hai pensato al Moma. Il museo è gratuito tutti i venerdì dalle 4 alle 8 del pomeriggio. Quando entri ti danno una capsula di colore, come quella delle gassose, e il colore cambia ogni giorno. C'è un contenitore, all'entrata, pieno di capsule di tutti i colori. La sezione di pittura comincia con gli impressionisti, Cézanne, Van Gogh o Seurat, poi Braque, Klimt, Picasso, Matisse o Chagall... L'edificio è molto bello e si presta molto bene per la scoperta dell'arte. Mi è piaciuta molto la collezione dell'olandese Mondrian, che rappresenta Broadway, e i ritratti di Warhol. All'uscita c'è un negozio incredibile di regali e si può mangiare o prendere un caffè in un cortile che d'estate è davvero gradevole.