Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Costa Azzurra?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Costa Azzurra

7.380 Collaboratori
Abbazie a Costa Azzurra Aeroporti a Costa Azzurra Belvedere a Costa Azzurra Boschi a Costa Azzurra Cantine a Costa Azzurra Canyon a Costa Azzurra Cascate a Costa Azzurra Casinò a Costa Azzurra Castelli a Costa Azzurra Cattedrali a Costa Azzurra Centri Commerciali a Costa Azzurra Chiese a Costa Azzurra Cimiteri a Costa Azzurra Cinema a Costa Azzurra Città a Costa Azzurra Cittadelle a Costa Azzurra Comuni a Costa Azzurra Concerti a Costa Azzurra Di interesse culturale a Costa Azzurra Di interesse sportivo a Costa Azzurra Di interesse turistico a Costa Azzurra Discoteche a Costa Azzurra Feste a Costa Azzurra Fiumi a Costa Azzurra Giardini a Costa Azzurra Golfi a Costa Azzurra Grotte a Costa Azzurra Informazione Turistica a Costa Azzurra Insenature a Costa Azzurra Isole a Costa Azzurra Laghi a Costa Azzurra Lagune a Costa Azzurra Mercati a Costa Azzurra Mercatini a Costa Azzurra Monumenti Storici a Costa Azzurra Mostre a Costa Azzurra Musei a Costa Azzurra Negozi a Costa Azzurra Palazzi a Costa Azzurra Parchi Acquatici a Costa Azzurra Parchi a Tema a Costa Azzurra Parchi di Divertimento a Costa Azzurra Piazze a Costa Azzurra Piste Ciclabili a Costa Azzurra Porti a Costa Azzurra Posti insoliti a Costa Azzurra Pub a Costa Azzurra Pueblos de vacaciones a Costa Azzurra Riserve Naturali a Costa Azzurra Sala Concerti a Costa Azzurra Scalata a Costa Azzurra Sci a Costa Azzurra Scogliera a Costa Azzurra Siti Archeologici a Costa Azzurra Spettacoli a Costa Azzurra Spiagge a Costa Azzurra Stabilimento Balneare a Costa Azzurra Stadi a Costa Azzurra Statue a Costa Azzurra Stazioni Ferroviarie a Costa Azzurra Stazioni delle Corriere a Costa Azzurra Strade a Costa Azzurra Teatri a Costa Azzurra Terme a Costa Azzurra Trekking a Costa Azzurra Valli a Costa Azzurra Vie a Costa Azzurra Villaggi a Costa Azzurra Zone di Shopping a Costa Azzurra

2.545 cose da fare a Costa Azzurra

Porti di Marsiglia
Porto di Marsiglia
(33)
Dopo aver visto il porto di Barcelona credevo che non esiste mai un posto piu bello di questo. Arrivo a Marsiglia e il mio primo desiderio fu quello di arrivare nel porto, il più antico della città. Da sempre centro storico e culturale oggi e un porto turistico, un luogo di incontri e un simbolo della città. Scopro ogni momento qualcosa da guardare, la vita con il suo ritmo giornaliere, le barche a vela con il loro movimento, la gente che passeggia, una gioia che mi fa piacere sentirla. Marsiglia con i suoi monumenti e luoghi culturali ci da il desiderio di conoscerla, una visita in tanta tranquillità te lo devi regalarle.
Palazzi di Avignone
Palazzo dei Papi
(30)
A proposito del Palazzo dei Papi, il diarista francese Froissart lo definì "la dimora più bella e più fortificata del mondo", e come dargli torto?! Questo splendido palazzo gotico, che sembra sorgere da un naturale affioramento roccioso, si impone sulla piazza in cui si ergono anche il palazzo arcivescovile Petite Palais, la chiesa di Notre Dame des Doms e l'Hotel des Monnaies. La costruzione di questo palazzo fu iniziata negli anni 30 del Trecento per volere di Benedetto XII, al posto del vecchio palazzo episcopale, e fu in seguito ampliata dai vari papi che si succedettero al soglio pontificio durante il periodo della cattività avignonese, in cui la sede papale fu spostata da Roma a Avignone. Aperto tutti i giorni, il Palazzo dei Papi è per buona parte visitabile: Dal Grande Uditorio, dove si riunivano gli uditori del Tribunale del Sacro Palazzo Apostolico, si sale sino a raggiungere la Terrazza dei dignitari da cui si gode una splendida vista su Avignone, sul Rodano e sulle colline di Villeneuve lez Avignon. Se la decorazione di questi ambienti è andata perlopiù persa, ve ne sono alcuni le cui pareti conservano gli affreschi del Trecento, è così per la Camera del Papa, interamente decorata da tralci vegetali, e per la Camera del Cervo il cui nome deriva dalla raffigurazione di una scena di caccia al cervo.
Cattedrali di Marsiglia
Basilica di Notre Dame de la Garde
(37)
Notre Dame de la Garde è la chiesa che domina la città di Marsiglia. Colloquialmente, chiamata Bonne Mere, buona madre, e alla quale, la gente di Marsiglia, attribuisce migliaia di miracoli, guarigioni e vari esiti, che vengono a ringraziare collocando targhe commemorative su tutte le pareti della chiesa. Per salire fino a su si prende un autobus dal Vieux Port, oppure si può salire a piedi, ma è abbastanza faticoso, soprattutto se fa caldo. Da sopra si può godere dell'aria pura, della brezza marina e di una splendida vista della città: il suo porto, la zona industriale e il centro storico, nonché le isole che sono vicine, specialmente quella di Frioul. Ha uno stile molto diverso dalla tipica chiesa cattolica francese, sembra più russa o greca. La vergine si trova a 160 metri di altezza ed ha il bambino Gesù in braccio. Una volta l'anno, il giorno della Candelora (2 febbraio), la gente arriva all'alba per far benedire il tipico dolce: la Navette, un dolce duro e all'anice. Si comprano di 12 in 12, uno per ogni mese dell' anno, e si sale fino alla chiesa dove il sacerdote benedice i fedeli, specialmente i marinai, in modo che l'anno sia propizio.
Spiagge di Nizza
La spiaggia di Nizza
(23)
Nizza! Se vai in costa azzurra e hai la possibilita di sostare.. Direi di andare a Cannes e a Nizza! A nizza puoi fare un giro rapido (come il quello che ho fatto io) prendendo il trenino che costa 5€ e con le cuffie to ascolti la storia che mano a mano passo davanti ai monumenti racconta. Ci siamo fermati 5-10 minuti sulla collina Chateau tipo, dove si vedeva nizza dall'alto e poi siamo scesi nella piazza principale, passando inmezzo ai mercati.. Che bello! Poi ha un mare bellissimo! Abbiamo mangiato al mec :p Una delle poche città belle della francia.
Vie di Nizza
Parte vecchia di Nizza
(5)
Si dice che il turismo nacque a Nizza, sulla Costa Azzurra francese, attorno al XVIII secolo, quando l'aristocrazia inglese, russa e americana ci si recava per godere di un inverno mite e dell'ottima gastronomia della regione. poi il turismo si fece più popolare ed oggi la spiaggia di Nizza è piena di gente. Se ci si addentra nella parte vecchia della città si può ancora scoprire il paesino, tradizionale e con quel tocco "nicois" pieno di colori, e accenti del sud. Il nicois è il dialetto locale, ma oggi sono in pochi a parlarlo; assomiglia all'italiano. Passeggiando per le ombreggiate viuzze del centro ci si sente un po' come in Italia. I panni stessi asciugando sulle finestre, le gente che si parla sa un balcone all'altro, le donne che vanno in altre case con cibo da condividere. Occhio agli affreschi e alle facciate decorate. Il grande evento è il carnevale, in febbraio, con le sfilate di fiori, ma il turista non vi può partecipare. C'è anche il carnevale alternativo nelle vie del centro storico, che consiste nel lanciarsi uova e farina per due giorni. Si consiglia di perdersi un pomeriggio per le vie del centro, dal mercato dei fiori fino alla piazza Saint Francois, dove si vende il pesce.
Monumenti Storici di Avignone
Ponte Saint Bénezet
(21)
Il Pont d'Avignon, o Pont St Benezet, è un ponte medievale che si trova ad Avignone, nel sud della Francia. Quest'area è piena di luoghi antichi e monumenti che meritano una visita. Una famosa canzone francese, "Sur le Pont d'Avignon", parla proprio di questo ponte: si tratta di una canzone del XVI sec. Questo ponte fu il primo a consentire l'attraversamento del Rodano e a mettere in comunicazione la città di Lione con il Mar Mediterraneo. C'è anche una vecchia leggenda che racconta di un bambino (St. Benezet) fu incaricato dagli angeli di costruire un ponte su questo fiume; il bambino si mise a costruire il ponte con l'aiuto degli abitanti del villaggio e, in mezzo al ponte, si costruì una cappella all'interno della quale il bimbo fu sepolto. Come si può vedere, attorno a questo luogo girano molte storie e tradizioni francesi. Questo ponte attraversa il fiume Rodano e unisce Avignone a Villeneuve-lès-Avignon; è stato costruito tra il 1170 e il 1180. È in stile romanico e in origine aveva 22 arcate, ma oggi se ne conservano solo 4. Attraversarlo è davvero una bella esperienza.
Riserve Naturali di Aix-en-Provence
Presa de Bimont - Diga di Bimont
(3)
La diga di Bimont è stata costruita come riserva di acqua potabile per la regione di Marsiglia e Aix en Provence in caso di siccità e anche per spegnere incendi nella regione che in estate è molto secca . Il posto è vicino alla montagna Sainte Victoire, e ci si arriva con un pulmino che parte dal centro di Aix en Provence, di fronte all'ufficio turistico. La diga è facilmente raggiungibile a piedi, il pullman ti lascia a 3 minuti a piedi dall'ingresso del luogo, e ti permette di vedere un po' la Provenza fuori dalle città senza molte complicazioni se non si dispone di mezzi di trasporto. Informati prima di salire sul bus sugli orari di ritorno perché il servizio finisce presto. Si può pescare ma non fare il bagno visto che è acqua potabile e potrebbe arrivare al rubinetto di qualcuno! E' abbastanza controllato e si può essere multati se si fa il bagno. In ogni caso, l'acqua è piuttosto fredda. Molte persone ci passano il fine settimana perché la natura circostante è molto bella ed è il punto di partenza per numerose escursioni alla montagna Sainte Victoire e ai borghi più belli della Provenza.
Insenature di Marsiglia
Calanques di Marsiglia
(9)
La cosa migliore sul mio viaggio a Marsiglia è stata questa sosta, non c'è dubbio. Abbiamo preso un autobus dal centro e in 40 minuti ci siamo ritrovati in questo fantastico parco naturale. Beh, quel giorno era stato chiuso causa pericolo incendio, non ci siamo scoraggiatti , e siamo tornati il ​​giorno successivo. Dopo 45 minuti di sentiero (in infradito, lol) siamo arrivati ​​a queste meravigliose calette un vero e proprio Paradiso;ognuno aveva la sua caletta personale e non cedibile,te lo immagini?!, abbiamo giocato una baia a persona; abbiamo trascorso una giornata incredibile, tre colleghi, un sole cocente e un sacco di bere. Dopo aver lasciato tutto come un fischietto, abbiamo girato intorno e siamo tornati a godere di una vista incredibile, questa volta al tramonto. Ritornerei mille volte. E non mi dispiacerebbe farlo in barca!
Pueblos de vacaciones di Saint-Tropez
Saint-Tropez
(12)
Che giornata romantica!!!!!
Fiumi di Aiguines
Gorges du Verdon
(5)
Non perdetevi questo parco naturale, di circa 178.000 ettari. A seconda del periodo, potrete godere le sue incredibili gole. Siamo andati in agosto e anche se non èla stagione delle piogge, vale la pena salire e ammirare il paesaggio. La discesa in macchina è impressionante, una volta giù, c'è un lago in cui perdersi e divertirsi. E' un lago color smeraldo molto suggestivo, che permette di fare tutti i tipi di sport acquatici. Se la vostra passione è quella di rilassarsi e prendere il sole, sedetevi o sdraiatevi sotto un albero e godetevi la sensazione di pace. 100% raccomandato, non lo dimenticherete facilmente...
Isole di Cannes
Isola di Lerins a Cannes
Questo piccolo arcipelago formato da quattro isole, la più grande delle quali è Sainte Marguerite, si trova nella Baia di Cannes, a circa 20 minuti di barca dalla città. L'Isola Sainte Marguerite fu usata come carcere durante le riprese del film "La maschera di ferro". Le isole si presentano con una fitta vegetazione, in un ambiente naturale molto bello. Si consiglia il ristorante "L'Escale", sull'Isola di Sainte Marguerite, sulla spiaggia, che offre diversi piatti ed uno scenario molto romantico.
Spiagge di Cassis
(11)
Spiagge di Nizza
Promenade des Anglais a Nizza
Una delle raccomandazioni per coloro che intendono visitare Nizza è quella di vedere la Promenade des Anglais, la passeggiate sul lungomare che rappresenta uno dei posti più belli e caratteristici di Nizza e di tutta la Costa Azzurra. Durante la passeggiata ci si imbatte con altri monumenti e luoghi famosi, come l'Hotel Negresco e il Palazzo de la Méditerranée.
Cattedrali di Marsiglia
Cattedrale di Santa Maria Maggiore
(14)
La basilica di Santa Maria maggiore è conosciuta come "La maggiore" ed è la cattedrale di Marsiglia. Sorprende per il suo stile orientale, che non è molto tipico in Francia. Fu costruita nella seconda metà del secolo XIX, ed è in stile romanico-bizantino. E' situata su una spianata nella periferia della città e si vede quasi da ogni punto. E' imponente e impressiona da lontano. E' bella dentro e fuori. Non ci sono stato in agosto, ma il 15 di agosto, ogni anno, la cattedrale è scenario di una processione in onore della festa dell'Assunzione. La Vergine dorata esce dalla Maggiore e percorre in braccio a un gruppo di uomini le vie del quartiere vicino del Panier, in mezzo a una folla di fedeli che la accompagnano lungo tutto il percorso. Al suo passaggio la gente cerca di farle avere messaggi, deposita rosari, presenta i bambini o cerca di toccare con fazzoletti il suo mantello dorato (i fazzoletti si conservano dopo come elementi di protezione fino al 15 di agosto successivo). Marsiglia vale davvero la pena.
Riserve Naturali di Saintes-Maries-de-la-Mer
Parco naturale regionale della Camargue
(7)
La Camargue è una regione situata nella parte meridionale della Francia e si trova all'ovest della Provenza, proprio a sud di Arles ed è delimitata dai due affluenti del Rodano e dal Mar Mediterraneo..un luogo perfetto per andare in bicicletta, in cui potreete vedere i cavalli e i fenicotteri rosa. Se invece andate in auto, potrete arrivare fino a AiguesMortes e Le Grand Mote, due villaggi turistici.
Villaggi di Gordes
Village of Gordes
(9)
Gordes è un bellissimo villaggio arroccato su una collina nel Luberon, in Provenza, probabilmente uno dei meglio conservati in tutta la regione. Le sue strade strette sono un vero piacere da percorrere, ma certamente la cosa più impressionante di Gordes è guardare il tramonto sulle sue case di pietra.
Monumenti Storici di Arles
Arena di Arles
(11)
Sicuramente non ti apsetti di incontrare un edificio di questo genere proprio nel centro storico della città, di solito monumenti di queste dimensioni si trovano fuori o comunque lontano dal tessuto urbano della cittá. Succede così che si arriva a piedi attraverso il labirinto di strade della città e improvvisamente ti ritrovi con uno splendido anfiteatro, circondato da case in stile provenzale che sembrano quasi volerlo nascondere come, un piccolo tesoro da proteggere. Attualemente è noto con il nome di "Les Arenes" e viene usato per tutti i tipi di spettacoli ed eventi, perdendo un pó del suo fascino quando si entra e si vedono le sbarre mettalliche utilizzate per un concerto. Ma soprattutto sono importanti le sue corride di Camargue che si svolgono nel pomeriggio, infatti questa zona della Francia ha molta tradizione per la corrida, e l'anfiteatro sembra aver abbandonato i combattimenti dei gladiatori per passare alle calde corride (addirittura si dice che questo fu uno dei motivi che spinsero picasso a visitare la zona). Tuttavia, vale la pena di esplorare le sue profondità e guardare i quasi 2000 anni di storia ed improvvisamente si dimenticano i tori e si inizia a fare i conti con il peso della storia. Un luogo bellissimo, ben conservato e restaurato. Non aspettatevi di trovare un edificio del genere nel centro storico della città, di solito i monumenti di queste dimensioni sono fuori o lontano dal tessuto urbano. Succede così che si arriva a piedi attraverso il labirinto di strade della città e improvvisamente ti ritrovi con la bellezza l'Anfiteatro, circondato da case in stile provenzale che sembrano custodire un piccolo tesoro. Attualmente è conosciuto come "Les Arenes" e viene usato per tutti i tipi di spettacoli ed eventi, perdendo un po'del suo fascino quando si entra e si vedono le grade metalliche preparate per un concerto. Ma soprattutto spiggano i pomeriggi di corride camarghesi, questa zona della Francia è ricca di tradizione della corrida, e l'anfiteatro lascia i combattimenti dei gladiatori per ospitare le corride di tori (a proposito dicono sia stato questo particolare ad attirare Picasso a questa città). Nonostante, vale la pena esplorare le sue profondità e guardare i resti di 2000 anni: improvvisamente si dimenticano i tori e il peso della storia ti colpisce improvvisamente. Bellisimo luogo, ben conservato e restaurato.
Isole di Hyères
Porquerolles a Hyeres
(15)
Porquerolles è la più grande delle isole di Hyeres, nel Mediterraneo francese. La maggior parte dell'isola è stata dichiarata parco naturale, per cui non vi si possono più costruire case. Né si può raggiungere l'isola in auto. I visitatori arrivano con una barca che, in alta stagione, passa ogni 30 minuti, e il cui tragitto è di 15 minuti: dopodiché è possibile noleggiare biciclette, o camminare per i sentieri sterrati che portano alle diverse spiagge dell'isola. L'isola ha diversi ristoranti , dai panini e pizza, al pesce fresco e raffinato del Mas du Langoustier , che è anche un albergo, e nel quale, mangiare costa circa 75€ a persona con vino incluso. I prezzi per mangiare qui, in generale sono abbastanza elevati, perché si tratta di un'isola. Noleggiare una bicicletta costa 15 euro al giorno. Nella stagione molto secca, può essere vietato passeggiare tra i boschi, ma durante una stagione normale, quando non vi è alcun rischio di incendio, si può arrivare ovunque, meno nelle aziende private che non si possono attraversare. L'escursione di una giornata è molto bella, ma ci sono pochi hotel per soggiornare, sono piuttosto costosi, ed è vietato il campeggio. Anche fumare è vietato al di fuori del villaggio, ed è controllato da guardie in bicicletta o a cavallo quindi state attenti! Il villaggio di Porquerolles ha 300 abitanti in inverno e vive principalmente di turismo durante l'estate, quando arriva fino a 1000 abitanti, e 10000 turisti al giorni. All'inizio quest'isola era un regalo di nozze di un ricco industriale francese alla sua sposa. Successivamente lo stato francese la prese per costruirvi fortezze per difendersi dalle invasioni. Si possono visitare il forte Sainte Agathe o il forte de la Répentance e vedere come era l'isola all'inizio. Adesso ha una bella piazza centrale dove si gioca alla petanca al'ora dell'aperitivo, la piazza è circondata da negozi, piccoli supermercati abbastanza cari e qualche ristorante. Nell' Indien si affittano biciclette per visitare l'isola e alla fine del molo si trova l'ufficio di informazione turistica. Tutti girano a piedi o in bicicletta e ciò rende il luogo molto gradevole. Le spiagge più vicine sono accessibili dala costa, 15 minuti di cammnata, si dovrà arrivare a quella più lontana come quella di Notre Dame o di Langoustier per trovare tranquillità. Se andate con un gruppo di amici e volete rimanere a cena anche dopo l'ultima barca della sera che ritorna al "continente" come lo chiamano, c'è un servizio di barche-taxi che vi può accompagnare alla costa.