Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Siena?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Siena

160 Collaboratori

73 cose da fare a Siena

Cattedrali di Siena
Duomo di Santa Maria dell'Assunta
(31)
La sua costruzione iniziò nel XII secolo e terminò nel XIV. E' un'opera rappresentativa del gotico italiano. La facciata principale (che durante la nostra visita era in fase di restauro) è opera di Giovanni Pisano, figlio di Nicola Pisano che è l'autore del famoso pulpito che si trova all'interno del Duomo, che alcuni ritengono superi la sua stessa opera di Pisa. Il sorprendente campanile è del 1313 che spicca per la sua geometria che mediante linee orizzontali costituite da liste di marmo lo rendono spettacolare. Nelle vicinanze si possono osservare resti di mura (ultima foto) di un progetto che fu iniziato nel 1339 e che, a causa della peste e della sconfitta subita nella battaglia contro Firenze, non fu mai portato a termine. Della nostra visita al Duomo di Siena, una delle cose che ci ha impressionato di più sono stati senza dubbio i suoi pannelli di marmo che ricoprono gran parte della superficie dello stesso e che sono opera di artisti di rilievo del gotico e del Rinascimento.. Si può tardare per ricorrere, e ammirare i suoi 56 mosaici che compongono questa collezione, più di un'ora, sempre che siano tutti visibili visto che quando siamo andati, molti erano nascosti perché li stavano restaurando. Forse è una di queste visite che non possono essere dimenticate.
Piazze di Siena
Piazza del Campo
(41)
Non ci sono molte città che abbiano un colore proprio. Ma, Siena ha dato il suo nome al tono della pietra delle strade, che dipinge la Piazza del Campo e lo trasforma in un luogo unico, in un universo in cui né le auto né la folla disturbino la perfezione della tranquillità della città. Siena è il centro della mia Italia e la Piazza del Campo, il cuore di Siena. La presiede il Palazzo Comunale e l'ombra della sua torre che si proietta sulla strada marca le ore del giorno. Secondo la leggenda, non si può salire su, se non sei già laureato , perché altrimenti non potrai mai finire gli studi. Non importa se siamo nel XXI secolo e noi crediamo nel XV, in questo angolo d'Italia, seduti nella piazza in cui tutte le strade sembrano convergere, con un gelato o una frittella e con la nostra sola presenza, ci sentiamo proprietari della felicità eterna...
Monumenti Storici di Siena
Torre del Mangia
(7)
È una costruzione che impressiona per la sua altezza, un pinnacolo che buca letteralmente il cielo. 102 metri che sembrano aumentare man mano che ci si avvicina, grazie anche all' "infossamento" della piazza che converge verso il basso proprio davanti al Palazzo Comunale. Molto peculiare la vista dall'interno del cortile del Palazzo.
Sci di Siena
Croce del Monte Amiata
(3)
Il monte Amiata è un rilievo di 1738 m, compreso tra la provincia di Grosseto e quella di Siena. La croce del Monte Amiata si trova nel territorio di Abbadia San Salvatore. E' in ferro battutto, alta 22 metri, restaurata nel corso degli anni. E' presente una stazione sciistica con un totale di 12 km di piste. Bellissime le aree boschive e i paesaggi intorno, sia in inverno che nel resto dell'anno, ideali per escursioni.
Palazzi di Siena
Palazzo Pubblico
(8)
Appena si arriva in Piazza del Campo a Siena non si può non notare il bellissimo Palazzo Pubblico, sede oggi dell'amministrazione comunale della città. Il Palazzo venne costruito tra la fine dell'anno 1200 e l'inizio del 1300 durante il Governo dei Nove della Repubblica di Siena, momento di grande splendore economico e artistico per Siena. Anche all'epoca la funzione rivestita da questo Palazzo era la stessa dei giorni nostri: era la sede del Comune. Il Palazzo è realizzato in pietra per quanto riguarda la prima fascia in basso, mentre le altre due fasce superiori sono in laterizio, scandite da finestrelle trifore. Il Palazzo possiede anche la parte centrale più alta rispetto alle laterali, che, come conformazione, ricorda un po' il culmine di una torre. A fianco del Palazzo Pubblico, inoltre, sorge la Torre del Mangia, la quale è una costruzione a parte rispetto al resto del complesso. E' molto bello sedersi per terra in Piazza del Campo, come fanno molti turisti ma anche locali, e godere dei bei palazzi che circondono la piazza.
Feste di Siena
Palio di Siena
(4)
Pochi luoghi al mondo sono così magici come Siena il giorno prima del Palio. Ho potuto visitare la città qualche anno fa, ma poi ci sono tornato per il Palio e devo dire che era totalmente diversa. Ci sono due corse all'anno: una il 2 luglio e un'altra il 16 di agosto. Io ho avuto la fortuna di trovarmi in città il 15 di agosto, quindi proprio il giorno prima della corsa. C'è un'atmosfera di festa, tutte le strade sono piene di bandiere. Gli abitanti della città sono sorridenti e vanno in giro vestiti per l'occasione sventolando bandiere con gli emblemi delle distinte contrade. Sfortunatamente non ho potuto assistere al palio, ma un uomo che cercava di vendermi un biglietto per la tribuna mi ha detto che la piazza si riempie con circa 800000 persone (vedere il palio dalla piazza è gratis). Probabilmente esagerava solo perché sperava di convincermi a comprare il biglietto della tribuna, non lo so... In ogni caso mi son ripromesso di tornarci.
Monumenti Storici di Siena
Fonte Gaia
(4)
Situata nella parte alta della famosa Piazza del Campo di Siena, è stata inaugurata in pieno declino politico della città nell'anno 1348. Posteriormente nel secolo XV fu rivestita di pannelli di marmo, opera di della Quercia. Attualmente gli originali si trovano nell'edificio del Palazzo Pubblico situato nella stessa piazza. A proposito della piazza, devo dire che è una delle più belle che abbiamo visto. A forma di grande conchiglia e inclinata verso il Palazzo da cui partono otto linee che la dividono in nove parti che corrispondono a ognuno dei rappresentanti che governavano la città. Nella parte alta si trova il Palazzo Sansedoni del secolo XIII. Una vera e propria delizia è sedersi al tramonto di un giorno d'estate in una delle sue terrazze e assaporare un ottimo gelato o una birra.
Chiese di Siena
Basilica di San Domenico
(5)
Abbiamo visitato Siena e questa chiesa proprio nella festa di Santa Caterina, la cui testa è conservata proprio in una cappella all’interno di San Domenico. La cappella è affrescata da Sodoma, con due affreschi molto belli e ben tenuti! La chiesa, completata nel 1465, appartiene allo stile gotico ed è imponente e massiccia, e il suo interno è abbastanza spoglio, fatta eccezione per la cappella di cui scrivevo sopra. La chiesa, che si trova nella contrada del Dragone, domina il piano di Fontebranda, e da essa si gode una bella vista panoramica del Duomo di Siena.
Monumenti Storici di Siena
Piazza e Palazzo Salimbeni
(5)
La bella piazza è dominata dall'omonino palazzo, Palazzo Salimbeni, appartenente al XIV secolo, che appare subito imponente e oggi è la sede del Monte dei Paschi. Al centro della piazza si trova una statua, raffigurante appunto Salimbeni. Incontrate la piazza, percorrendo la strada Banchi di Sopra, la via più antica di Siena.
Monumenti Storici di Siena
Battistero di San Giovanni
(4)
La chiesa Battistero di San Giovanni è una costruzione religiosa situata giusto dietro il Duomo di Siena. Risale al XIV secolo e all'interno ospita una stupenda fontana battesimale in marmo. La vasca è opera dell'artista Giacomo della Quercia e presenta vari pannelli che raccontano la vita di San Giovanni Battista. Le pareti sono dipinte con affreschi. Si tratta di una magnifica opera da non perdere. Consiglio di comprare il biglietto "tutto incluso" che permette di visitare questo edificio e il duomo (come vi spiego in un altro posto preferito).
Di interesse culturale di Siena
Biblioteca Piccolomini
(2)
Colui che commissionò la sua costruzione fu il cardinale Francesco Todeschini Piccolomini, divenuto poi Papa Pio III, solo 25 giorni prima della sua morte a Roma. E' stata costruita sotto il Duomo. Il suo ingresso è ornato da archi in marmo sul lato sinistro della navata. Gli affreschi del Pinturicchio sono stati eseguiti tra il 1502 e il 1507, e rappresentano diversi eventi della vita del cardinale Enea Silvio Piccolomini, zio di Pio III, che fu Papa Pio II. Prestate attenzione alle rappresentazioni della antica Siena. A differenza dei suoi muri, il tetto di questa biblioteca ha immagini con figure mitologiche e con le Grazie. Orario: tutti i giorni 9:00-19:30 da marzo a ottobre, dalle 14:00 alle 19:30 alla domenica, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14 alle 17 da novembre a marzo, e la domenica pomeriggio.
Chiese di Siena
Santa Maria di Provenzano Church
(1)
Si tratta di uno dei primi edifici costruiti dopo la conquista della città da parte dei Medici. Il suo stile è manierista, è a croce latina e ha una navata con una cupola ottagonale. L'interno barocco ospita numerose opere d'arte. Per realizzare l'altare maggiore, opera di Flaminio dei Turco, ci sono voluti ben 24 anni, dal 1.617 al 1.631, e ospita il busto in terracotta della Madonna di Provenzano. In questa piazza si ha una splendida vista sulla campagna toscana. Visita consigliatissima.
Chiese di Siena
Basilica di San Francesco
Questa basilica fu edificata tra gli anni 1228-1255, e successivamente fu ampliata nel XIVº e XVº secolo, l'edificio romanico divenne così gotico. E' formata da una grande nave, con una significativa collezione di artigianato in legno, il suo interno è minimalista dopo il grande incendio che soffri' nel XVIIº secolo. La Basilica ospita importanti dipinti, vetrate e opere d' arte. Il complesso comprende dipartimenti universitari, tra cui la facolta' di economia ha la fortuna di pooter utilizzare uno dei chiostri, che porta anche alla biblioteca.
Castelli di Siena
Castello di Santa Barbara
Questa zona, con la sua tranquillità ed il suo magnifico panorama sulla città medievale, è la preferita dai cittadini di Siena che vi passeggiano o vi si recano per fare jogging. La Lizza è un parco pubblico che si trova di fronte alla Fortezza di Santa Barbara, una fortezza costruita dalla famiglia di Cosimo I de' Medici. Questa fortezza fu aperta al pubblico nel 1778 e la sua parte interna, la Piazza della Libertà, è ampiamente usata per ospitare varie attività ricreative e, in estate, per la proiezione di film all'aperto. Nella fortezza vi è, inoltre, l'Enoteca Italiana: sito scelto per mostre, eventi e convegni sul vino.
Musei di Siena
Pinacoteca Nazionale
(1)
Si trova su una delle vie più antiche di Siena, la Pinacoteca Nazionale gode di una collezione straordinaria di artisti della pittura senese dal XII al XVII secolo. Per citare i nomi più importanti, ricordo una sezione dedicata a Duccio con la sua 'Madonna dei francescani' e il suo polittico 'Madonna con Bambino', Simone Martini, PIetro Lorenzetti, per citare i nomi. L'entrata è a pagamento (intero 5 euro, ridotto 2 euro). La Pinacoteca adotta i seguenti orari: 9-13 lunedì, domenica e festivi; da martedì a sabato invece fa orario continuato dalle 8.15 alle 19.15.
Palazzi di Siena
Palazzo Chigi Saracini
Lungo le strade di Siena non esitate a essere curiosi e a entrare nei palazzi aperti, nessuno vi dirà niente. Ecco il Palazzo Chigi Saracini, costruito nel XII secolo dai Marescotti, una nobile famiglia senese. Il palazzo appartenne poi al conte Galgano Saracini Lucarini. Dal 1932 ospita l'Accademia Musicale Chigiana.
Di interesse turistico di Siena
OPA SI PASS - Biglietteria a Siena
(2)
Vicino all'entrata della Chiesa di San Niccolò in Sasso, attaccata alla Cattedrale, si trovano i botteghini dei Pass: un unico biglietto che permette di visitare vari monumenti; costo, €10. La Chiesa ospita importanti opere d'arte religiosa; permette di accedere a un osservatorio da cui godere della vista sul Duomo e sui tetti di Siena, che sono incomparabili. A questo è importante aggiungere che l'accesso è difficile, le scale a chiocciola consentono la salita o la discesa solo ad una persona alla volta e non vi è nessuno a organizzare i visitatori. Cosa succede se mentre si sale c'è qualcuno che ridiscende? Ma la cosa più importante è non disperare, è una visita che davvero vale la pena considerare. Oltre al citato museo, il Pass consente di visitare il battistero di San Giovanni, la cripta, conoscere l'oratorio di San Bernardino (leggermente distante) e l'impressionante Cattedrale.
Chiese di Siena
Santuario della Casa da Santa Caterina
Santa Caterina ha avuto un grande impatto nel corso della sua vita, e ha prodotto molti miracoli dopo la sua morte, che è diventata la co-patrona d' Italia assieme a San Francesco. Il Santuario della Casa di Santa Caterina, a Siena, è la casa dove Santa Caterina effettivamente ha vissuto. Nacque come Caterina Benincasa in questo edificio, ma lo spazio intorno alla casa non era originariamente parte della stessa proprietà, ma si acquisto' con l'aumento della devozione popolare alla sua memoria. Il santuario, che risale al 1464, è dedicato più alla meditazione e alla contemplazione che alle sue qualità artistiche. Il monumento ha subito diversi restauri, per cui si ha modificato il suo stile originale. Si trova in centro, in Via di Santa Caterina. Orari: Estate: 9:00 12:30 e dalle 15:30 alle 18:00. Inverno: dalle ore 14:30 alle 19:00.

Cose da visitare e da fare a Siena

Passeggiare per il centro storico della città è uno dei più grandi piaceri che ci si può concedere. Le principali cose da vedere a Siena di
interesse turistico
si trovano nel centro. Inoltre ci si può permettere il lusso di visitarlo a piedi, in quanto è una zona
pedonale.

Prima di venire in Toscana conviene sapere che la città è piena di dislivelli, con zone alte e basse.
Equipaggiati con un buon paio di scarpe sportive e con vestiti comodi prima di decidere cosa visitare a Siena.

La Piazza del Campo è uno dei luoghi da vedere a Siena, con maggiore affluenza. Qui è dove si celebra il famoso Palio, dove i cavalli fanno a gara per conquistare lo stendardo della Madonna. Se vai a Siena nei mesi di luglio o agosto questa è una delle cose da fare a Siena che merita attenzione.

Raggiungendo il Palazzo Pubblico sembra di fare un viaggio nel tempo. Di epoca medievale, il Museo Civico e la Torre del Mangia sono due dei migliori posti da vedere a Siena.

Più avanti, come se si fosse guidati da una musica celestiale, si arriva in Via di Città, punto turistico d' eccellenza. Cosa vedere a Siena poi se non la famosa Cattedrale? Lei attende paziente di essere visitata.

Per non perdere cosa c'è a Siena da scoprire ancora e per conoscere cosa fare a Siena oggi, dai un'occhiata a minube.