Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Pisa?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Pisa

274 Collaboratori

98 cose da fare a Pisa

Monumenti Storici di Pisa
Torre di Pisa
(117)
Chi non conosce la Torre di Pisa? E chi, visitando Pisa, non prova a salirci in cima? Non si può tornare a casa raccontando di aver visitato la città ma non la Torre. E poi, diciamoci la verità, c'è la curiosità riguardo la pendenza: si sentirà, non si sentirà...? Beh, non sarebbe stata un'idea così malvagia se i due scalatori non soffrissero l'uno di vertigini e l'altro (altra in questo caso) di claustrofobia. Vi lascio immaginare. Dico solo che arrivare in cima è stata un'impresa, fermandosi ad ogni finestra e percorrendo di corsa le scale consumate e incredibilmente inclinate! Peccato che una volta portata a termine la missione le parti si siano invertite, e a quel punto sia stato io a procedere lentamente, avvinghiato alla ringhiera, quasi strisciando. Di quest'esperienza ricorderò per sempre il vecchietto giapponese che saliva con proverbiale lentezza (ma con altrettanta resistenza, considerata l'età!) e incoraggiava la mia compagna di viaggio, in sosta a prendere aria! Un'avventura. Da fare almeno una volta. Una sola, magari.
Monumenti Storici di Pisa
Piazza dei Miracoli
(51)
Andando verso Piazza dei Miracoli si può fare una passeggiata per le strade di Pisa e vedere il fiume Arno. A noi piacque molto la passeggiata anche perché le strade erano poco affollate. Giunti in Piazza dei Miracoli l'impatto visivo ti lascia esterrefatto. Ti trovi di fronte ad un enorme piazza in cui spiccano quattro grandi edifici: il Duomo, la Torre di Pisa, il Battistero, e il Camposanto. Si può acquistare un biglietto per visitarli al prezzo di circa 15 euro. Personalmente rimasi affascinato dalla Torre di Pisa. Si può salire fino all'ultimo piano. Mentre si sale, piano dopo piano, si ha la sensazione di cadere a causa dell'inclinazione di questo edificio. È curioso notare come tutti si facciano una foto mentre cercano di sostenere la famosa torre.
Cattedrali di Pisa
Duomo di Santa Maria Assunta di Pisa
(28)
L'imponente cattedrale di Pisa, visitata ogni giorno da frotte di turisti. Un impatto frontale fenomenale. Lo stupendo pergamo di Giovanni Pisano. Ma soprattutto la sua collocazione, all'interno di Piazza dei Miracoli, che ne fanno un monumento indivisibile dal campanile, la famosa torre di Pisa, dal Battistero e dal Campo Santo.
Monumenti Storici di Pisa
Battistero di San Giovanni
(30)
Abbiamo di fronte il più grande battistero d' Italia con un perimetro di 107 metri. E' molto antico, in quanto questo monumento romanico fu completato nel 1363 avendone iniziato la costruzione nel 1152. L' esterno si può vedere in molte fotografie che appartiene allo stile architettonica della Piazza dei Miracoli, vicino al Duomo e alla Torre Pendente. Se state desiderando andarci vi devo dire che l'interno è imponente per le sue dimensioni, ma è molto semplice e privo di decorazioni. Ha anche un' ottima acustica. Il battistero ha una pila ottagonale, che si trova su tre scalini al centro del battistero, risale al 1246 ed è opera di Guido Bigarelli di Arogno. La scultura in bronzo di San Giovanni Battista, nel centro della pila, è un' opera di Italo Griselli. Si può salire fino al secondo piano e guardarli dall'alto. Per visitare i monumenti della piazza ci sono diverse combinazioni di ingressi. Abbiamo scelto di visitare l'interno del duomo e il battistero, la combinazione scelta ci e' costata 6 euro a persona per ogni monumento.
Cimiteri di Pisa
Campo Santo
(10)
Insieme alla Torre di Pisa e il Battistero, è uno dei più interessanti monumenti della Piazza dei Miracoli a Pisa. Si tratta di edificio rettangolare bianco in stile bizantino con un chiostro circondato da tombe, lapidi e sculture di stile medievale e rinascimentale, ci sono pochi resti salvati dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. È possibile visitare con 5 € per un ingresso al monumento.
Stazioni Ferroviarie di Pisa
Stazione Pisa centrale
(6)
Dall' aeroporto alla stazione ferroviaria in meno di quindici minuti si giunge in autobus, e con solo un euro. Qui, si puo' scegliere se prendere un treno diretto a Firenze ci vuole circa un'ora, o andare a Siena poco più lontana con fermata a Empoli. Prima avete la possibilità di dare un'occhiata alla Piazza dei Miracoli, e vedere la famosa Torre Pendente, il tragitto è di circa 20 minuti a piedi. Se si deve trascorrere la notte nei pressi della stazione vi consiglio l' hotel NH Cavalieri che stara' proprio davanti.
Piazze di Pisa
Piazza dei Cavalieri
(11)
È probabilmente la seconda piazza più famosa di Pisa nella regione della Toscana, nell'Italia centrale, dopo la Piazza del Duomo ed il Campo dei Miracoli, come è ormai noto, dopo che lo scrittore Gabriele d'Annunzio lo abbia ribattezzato. Si ritiene che la Piazza dei Cavalieri occupi lo spazio che un tempo ospitava il Foro della città ai tempi dei romani. Più tardi, divenne il centro politico della Repubblica di Pisa e fu con Cosimo I de' Medici, che divenne sede dell'ordine militare dei Cavalieri di Santo Stefano ("I Cavalieri di Santo Stefano"), con il fine di rimuovere della città i segni più visibili del suo passato repubblicano indipendente. L'aspetto attuale della piazza è il risultato di un piano di risanamento ambizioso che fu iniziato nel 1562 e condotto, in gran parte tanto nel progetto come nella costruzione dal famoso architetto fiorentino Giorgio Vasari. Il centro della piazza è occupato da una statua di Cosimo I de' Medici, vestiti con la divisa dei cavalieri del Gran Maestro di Santo Stefano. Dietro la statua c'è il Palazzo dei Cavalieri della Carovana ed ex sede del consiglio comunale durante la epoca repubblicana (il Palazzo degli Anziani del Popolo) ed era stato trasformato da Giorgio Vasari per raggiungere la forma che possiamo vedere oggi. Se si guarda di fronte alla statua di Cosimo I, alla sinistra si può vedere il Palazzo dell'Orologio, costruito per ospitare l'ospedale dei Cavalieri dell'Ordine. La sua caratteristica più particolare è il ponte tra le due torri in rovina che erano appartenute alla famiglia dei conti Della Gherardesca. In uno di loro era quello in cui erano stati rinchiusi a fare la fame il conte Ugolino e gli altri membri della sua famiglia sospettati di tradimento nel 1288, come indicato nella Divina Commedia di Dante Alighieri, Inferno Canto XXXIII (e scrisse l'immortale poeta: "Pisa vituperio delle genti!" lasciandoci la sua opinione su questo episodio storico). Sul lato sud si trova la monumentale facciata del Palazzo del Consiglio dei Dodici, l' ex tribunale della città. Infine, possiamo anche vedere la chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri (Cavalieri di Santo Stefano), costruito ed anche progettato da Giorgio Vasari nel 1565. La facciata è estremamente ricca di motivi architettonici e fu iniziata nel 1593 sotto la guida di Don Giovanni de' Medici. Una delle cose più incredibili che ospita questa chiesa sono i trofei costituiti dalle bandiere e dai pezzi delle barche che sconfissero i Turchi nelle operazioni di pattugliamento marittimo svolte dai Cavalieri per la sicurezza della navigazione sul Mar Tirreno.
Chiese di Pisa
Chiesa di Santa Maria della Spina
(7)
Edificata nel 1230, era originariamente conosciuta come Santa Maria di Pontenovo, il nuovo nome di Spina (deriva da spina) è giustificata dalla presenza di una spina, parte presumibilmente facente parte dela corona di spine di Gesu' Cristo, che fu portata nel 1333. Nel 1871 la chiesa fu spostata e ricostruita ad un' altezza superiore rispetto a quello originario per le pericolose inflitrazioni d' acqua del fiume Arno, che è molto vicino. Durante questo processo, la chiesa fu leggermente modificata. Ha una sola navata con il soffitto dipinto durante la ristrutturazione del XIXº secolo. Al centro del santuario si custodisce uno dei più grandi capolavori della scultura gotica, la Vergine della Rosa di Andrea e Nino Pisano. Sulla parte sinistra si incontra il tabernacolo di Stagio Stagi scolpito nel 1534, dove si trova la reliquia della corona di spine. Un'altra statua dei Pisano, la Madonna del Latte, stava proprio qui, ma poi fu spostata al Museo Nazionale di San Matteo.
Aeroporti di Pisa
Aeroporto di Pisa Galileo Galilei
(8)
E' uno degli scali più importanti della Toscana. Vi sono parecchi collegamenti per qualsiasi destinazione Europea, Nazionale ed Internazionale. Numerosi i voli Low cost che partono da questo aeroporto. All'interno vi sono molti negozi, duty free, bar, farmacia, ristoranti. Mentre all'esterno numerosi parcheggi auto. E' collegato dal centro di Pisa con navette o direttamente con il Treno, inoltre vi sono molti collegamenti Bus da e per Firenze ed altre città.
Musei di Pisa
Museo dell'Opera del Duomo di Pisa
Il Museo dell'Opera del Duomo è un'altra delle visite che si possono fare in Piazza dei Miracoli a Pisa, in attesa di poter salire sulla torre. Io ho comprato il biglietto cumulativo per tutti i monumenti della piazza, quindi non so esattamente quanto costi l'ingresso singolo per il museo. In questo museo si può trovare qualsiasi tipo di scultura ed affresco che in passato si trovavano nel Duomo, all'interno del Battistero od in altri edifici della piazza. Inoltre, dal giardino si può godere di una splendida vista sulla Torre di Pisa.
Palazzi di Pisa
Palazzo dell'Orologio
(8)
Tra il 1605 e il 1608 la Torre dei Gualandi e il vicino Palazzotto del Capitano furono convertiti in un complesso che ospitava l'imponente Palazzo del Buon Uomo,l'infermeria e l'ospedale dei Cavalieri di Santo Stefano. Nel 1696 il Palazzo del Buon Uomo cambiò nome e venne ribattezzato Palazzo Dell'Orologio a causa dello splendido orologio che inizialmente era situato sul campanile della chiesa e poi venne spostato sul gran corridoio coperto che unisce i due edifici medievali Gli affreschi che ornano la facciata del Palazzo dell'Orologio sono opera di Giovanni Stefano Marucelli. Questo è uno dei tanti magnifici edifici che si trovano in questa piazza spettacolare.
Chiese di Pisa
Chiesa di San Sepolcro
(1)
In Pochi conoscono che in questa città vi è una chiesa (chiesa del Santo Sepolocro) a pianta ottagonale, che si trova dall'altra parte del fiume Arno, e edificata a metà del XII secolo per ordine dei Cavalieri Templari, è un lavoro dello stesso architetto del battistero. La facciata ha tre porticati, la costruzione è completata da una torre a forma di piramide.
Palazzi di Pisa
Palazzo della Carovana
(1)
Le diverse strutture medioevali che costituivano l'immenso edificio originale sono diventate, tra il 1562 e il 1567, questo palazzo enorme, ma perfettamente equilibrato e coerente. Il Vasari aveva progettato nella facciata una serie di regolari finestre rettangolari incorniciate in pietra. Inoltre, la facciata fu impreziosita da straordinari disegni in grafite, per lo più in relazione con figure allegoriche e segni zodiacali, che, probabilmente, furono scolpiti dagli aiutanti, Tommaso di Battista del Verrocchio e Alessandro di Arezzo Forzori, adornandoli con busti in marmo e stemmi d' armi. Al primo piano, alla fine della facciata, si collocarono due stemmi del Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano, mentre nel timpano curvilineo dell'ingresso principale si ubicava lo stemma dei Medici, che comprendeva i simboli dell'Ordine, siccome Cosimo Iº de 'Medici fu proclamato Gran Maestro dell'Ordine. Al centro del palazzo, sorgeva una maestosa scalinata del Vasari con due rampe di accesso all'ingresso principale. La scala era strutturata su un' idea disegnata da Michelangelo. Nel 1821, la rampa originale fu sostituita da una copia. Fino al 1718, altre sculture in marmo dei Granduchi di Toscana della famiglia dei Medici furono aggiunti a quello di Cosimo Iº. I busti di Francesco Iº, Ferdinando Iº, Cosimo IIº, Ferdinando IIº e Cosimo IIIº, vennero collocati in nicchie con realizzazione delicatissima sotto le apertura murali del piano superiore. Questi busti furono realizzati da famosi scultori toscani come Pietro Tacca (1577-1640) e Giovan Battista Foggini (1652-1737). Attualmente, il magnifico Palazzo della Carovana accoglie la Scuola Normale Superiore di Pisa, fondata da Napoleone Bonaparte come una università di alti studi, seguendo il modello accademico della Scuola Normale Superiore di Parigi.
Chiese di Pisa
Chiesa di San Sisto
(2)
Vicino a Piazza dei Cavalieri, si trova ubicata la piccola chiesa di San Sisto. Ufficialmente consacrata nel 1133, venne usata in passato come sede delle più importanti scritture notarili della città; ospitò anche il Consiglio degli Anziani. Oggi è uno degli edifici meglio conservati della città, un vero gioiello. L'edificio religioso è di pietra, presenta una struttura architettonica di stile romanico pisano a tre navate, con colonne di granito con capitelli classici. La facciata è decorata con archi ciechi e dettagli in ceramica.
Musei di Pisa
Palazzo Blu
Questo museo è situato sulle rive del fiume Arno, sulla via per Santa Maria della Spina. Si tratta di un museo nuovo, non riesco a trovare informazioni su Internet, che avrei voluto tanto visitare. A Pisa troverete informazioni sul Palazzo Blu; questo museo-fondazione offre un tour storico della città con la sua collezione permanente di mobili e oggetti decorativi. Ospita anche mostre temporanee.
Chiese di Pisa
Chiesa di San Frediano
La Chiesa di San Frediano, costruita nel 1061, dotata di tre navate, ospita un crocifisso del XII secolo. Durante un restauro si aggiunsero dipinti del XVI secolo, includendo opere di Ventura Salimbeni, Domenico Passignano, Aurelio Lomi e Rutilio Manetti. è situata a pochi metri dalla Piazza Dante ed è la chiesa universitaria.
Musei di Pisa
Museo delle Sinopie
Il Museo delle Sinopie è situato in Piazza dei Miracoli, di fronte alla Torre di Pisa. Ho comprato l'ingresso che permette l'accesso a tutti i musei e monumenti della piazza (tranne la torre), quindi non so quanto costi il biglietto singolo. Sinopie significa "schizzo" in spagnolo, cosicché, come suggerisce il proprio nome, in questo museo è possibile vedere i disegni originali che adornano il Duomo, il Battistero, e altri. È anche possibile vedere una mostra di costumi d'epoca. Il museo è piccolo, quindi si visita velocemente. Non si tratta di un must ma il museo è curioso ed è compreso nel biglietto cumulativo, quindi merita una visita.
Di interesse turistico di Pisa
Vista del fiume Arno dal Ponte di Mezzo
(4)
Il panorama su questo fiume, che ha origine dal Monte Falterona nell'Appennino Toscano e che bagna tutta Firenze prima di sfociare nel Mar Ligure, è veramente eccezionale. La giornata non poteva essere peggiore, è piovuto per tutto il tempo in cui abbiamo percorso il Ponte Vecchio, come si conosce oggi, o Ponte Medio, costruito dopo la Seconda Guerra Mondiale. L'immagine mi ha ricordato, salvo la distanza geografica, il Río Onyar di Girona (Spagna). La figura di questi edifici colorati e vecchi costruiti su strade che costeggiano le sue rive; la vegetazione che cresce rigogliosa sulle rampe piane e semplici che vanno da un ponte all'altro e che l'acqua, dall'apparente letto mansueto e docile, increspa; i piccioni che beccano briciole gettate dai passanti; tutto questo era a tratti brillante ed a tratti cupo ma sempre bello come una sfinge congelata dal tempo della ricca terra della Toscana. Questi i dati dell'Ufficio del Turismo: dal Lunedì al Sabato, dalle ore 9.00 alle 19.00. Domenica dalle ore 9.00 alle ore 16.00. Lingue parlate dal personale: inglese, tedesco, francese e spagnolo.

Cose da visitare e da fare a Pisa

Cosa vedere a Pisa? La Piazza del Duomo è la prima tra le cose da vedere a Pisa che viene in mente. Ed è qui che sorge la famosa Torre di Pisa. La torre è in realtà il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta (noto anche come il Duomo di Pisa), che insieme con il Battistero e il Camposanto formano lo spettacolare complesso architettonico di marmo bianco che ha portato fama alla città.In un'altra piazza vicina, in questo caso la Piazza dei Cavalieri si trovano
altri posti da vedere a Pisa essenziali. Da non perdere il Palazzo dell'Orologio e la chiesa di Santo Stefano. Continuando il giro siamo arrivati ​​in riva al fiume Arno. Nel suo "lungarno" (strada che corre parallela al fiume) si possono vedere le caratteristiche case-torri e i palazzi medievali.

Se si attraversa il fiume dal Ponte di Mezzo incontriamo la Chiesa del Santo Sepolcro e la Chiesa di San Martino. Tra le cose da fare a Pisa non può mancare una passeggiata per queste strade. In una delle rive del fiume Arno si trova la chiesa di Santa Maria della Spina, un'altra cosa da visitare a Pisa.

Alla fine del fiume Arno si raggiunge il Parco di San Rossore, un'area protetta di bosco e di montagna aperto tutto l'anno. Nel parco si possono fare escursioni a piedi, a cavallo, in bicicletta, in treno e persino in carrozza. All'interno di esso c'è anche l'ippodromo di Pisa, attivo tra i mesi di ottobre e marzo. Altri luoghi da vedere a Pisa sono Marina di Pisa, una località balneare a soli 10 chilometri dalla città, e la famosa isola d'Elba. Utilizza Minube per scoprire cosa altro c'è
nella città natale di
Galileo Galilei
e cosa fare a Pisa
oggi.