MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Roma?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Di interesse turistico a Roma

13 di interesse turistico a Roma

Di interesse turistico di Roma
Roma Open Tour
L'opzione migliore per visitare Roma senza faticare troppo risalendo e riscendendo per le sue colline. Il tipico autobus turistico a due piani collega i principali siti di Roma, con 10 fermate in un viaggio di due ore senza dover scendere. Il biglietto costa €20.00, è valido per 24 o 48 ore e collega: Termini, Santa Maria Maggiore, il Quirinale, Piazza Venezia, il Colosseo, il Circo Massimo, l'Isola Tiberina, Piazza Navona, Chiesa Nuova, San Pietro, Castel Sant'Angelo, Augusto Imperatore, FONTANA DI TREVI e VIA DEL TRITONE, PIAZZA BARBERINI, REPUBBLICA.
Di interesse turistico di Roma
Di interesse turistico di Roma
Storia di Roma attraverso le opere edilizie
Un enorme bassorilievo in travertino, in cui sono scolpiti i fatti principali della storia dell’architettura in Italia e soprattutto a Roma. Si notano diversi eventi tra cui la costruzione della Basilica di San Pietro e, nella parte bassa, un Mussolini in tenuta equestre. Strano che la presenza del duce non sia stata eliminata così come è successo in altre situazioni. Evidentemente l’opera è talmente imponente e significativa che è stato deciso di non farlo. E’ inserita nel portone del Palazzo degli Uffici, il primo degli edifici terminati prima della II guerra mondiale all'Eur. Rappresenta, sulla falsa riga della colonna traiana, la storia di Roma attraverso le opere edilizie.
Di interesse turistico di Roma
Cinta muraria di via Campania
Si sa che cingevano la città per oltre 19 chilometri e ancora oggi si possono vedere qua e là, magari con addossati parcheggi per automobili, come accade a via Campania: sono le mura aureliane che gli esperti dividono più o meno in quelle più arcaiche, costruite con il tufo, e quelle in mattoncini volute appunto dall'imperatore cui si deve il loro nome, Aureliano. Diciamo che quest'ultimo le ha rese più sicure, per cercare di contrastare l'avanzata dei barbari nel III secolo. Questa parte di cinta muraria che si vede qui è interessante perché ancora abbastanza integra con finestre, vecchie feritoie (lì si collocavano gli arcieri), camminamenti. Alcuni tratti che, in questa zona della città, avevano resistito agli assalti dei barbari di cui sopra sono stati distrutti nell'800 per l'apertura di alcune strade, come la famosa via Veneto.
Di interesse turistico di Roma
Villino delle Fate
Sicuramente, all'interno del Quartiere Coppedè di Roma, è l'edificio più curioso e anche più 'magico': ricorda tanto i castelli medievali e da un momento all'altro ci aspetteremmo di vedere fate, cavalieri e dame. L'architetto Gino Coppedè lo ha progettato assemblando una serie di edifici di varia altezza, con le immancabili torrette, ricorrendo a un'ampia gamma di materiali, marmi, travertini, tufi, laterizi, stucchi. E con una generosissima presenza di abbellimenti di tanti tipi e affreschi, tra cui quello che onora la bella Fiorenza (patria dell'architetto) con ovvia presenza di personaggi famosi, tra cui l'immancabile Dante Alighieri. C'è pure tutto un cortile che aggira il complesso, con fontane-mascheroni, ghirigori, ricami rocciosi di grande effetto. Particolari, ogni tanto, le parti di rivestimento rese a onde, quadrettati, grafismi vari, proposti in bianco-nero in modo da creare un adorabile contrasto con il resto dei fregi coloratissimi, nonostante la nascita del villino risalga al 1924.
Di interesse turistico di Roma
Meridiana di via Olona
Una bella meridiana dipinta sulla facciata color senape chiarissimo del cosiddetto Villino delle Fate dalla parte che affaccia su via Olona, ne Quartiere Coppedè di Roma. C'è persino disegnata la linea degli equinozi. Tutto attorno, un gran bel vedere, poiché al di sopra di una porta con la scritta 'Domus Paci' sono dipinte scene di battaglia e fregi come il giglio di Firenze o immagini di arazzi con tanto di nappine, talmente vivaci e tridimensionali da sembrare veri. Ma è tutta un'artistica presenza di elementi, nelle cancellate di ferro battuto, ad esempio, divise talvolta da colonnine asimmetriche che sbucano tra le siepi di bosso collocate per la privacy di chi abita all'interno: l'anonimo mattoncino è esaltato dai decori di travertino e stucco, dalle piastrelle posizionate in modo da creare effetti grafici, dai disegni di animali fantastici e non.
Di interesse turistico di Roma
Anagrafe di Roma
Perché parlare dell'Anagrafe di Roma, ovvero gli uffici dove sono conservati i dati di tutti gli abitanti della capitale? Perché ci si trova in uno dei luoghi simbolo di questa città, tra la Bocca della Verità, il Teatro di Marcello, il Campidoglio. E, tra edifici di età antichissime, ecco qua questo palazzone in laterizio, tufo, travertino, un enorme rettangolo di stile sobrio e razionalista, "nato" tra il 1936 e il 1939, ad opera degli architetti Cesare Valle e Ignazio Guidi. Una targa informa che qui c'era la Chiesa di S. Galla, già Maria in Portico, dove visse e morì San Giovanni Leonardi, fondatore dell'Ordine Madre di Dio, patrono dei farmacisti.
Di interesse turistico di Roma
L'Albero dei Desideri
(1)
Se vi trovate a Roma nel mese di dicembre, vi invito a recarvi presso una delle due stazioni della città: Termini o Tiburtina. Ogni anno vengono allestiti due abeti di almeno 3 m di altezza. A Termini, l'albero si trova all'esterno, davanti l'ingresso principale; mentre a Tiburtina viene collocato all'interno (vicino Tiger). Gli alberi sono illuminati dalle classiche lucine natalizie, ma addobbati in maniera del tutto inconsueta: con i desideri, gli auspici, le speranze della gente... Ci sono letterine a Babbo Natale scritte con quella grafia ancora incerta di un bambino, biglietti di studenti universitari che si augurano di passare l'esame o addirittura prendere un bel 30 e lode, e altri di giovani che sperano di trovare l'amore o di riconciliarsi con quello perduto. Le città metropolitane sono covi affollati di gente che non si parla, non si conosce... Fermarsi a leggere i pensieri della gente è commuovente e molto spesso anche divertente.
Di interesse turistico di Roma
Villino Liberty di via Crescimbeni
La Roma umbertina è caratterizzata da diversi stili che riprendono il passato (tipo neo-romantico, neo-gotico e così via) e da uno del tutto diverso, il Liberty. Qui siamo in zona labicana, dietro il Colosseo. La Palazzina è a 5 piani ed è stata costruita a diversi livelli inserendosi nella collina che in questa parte delimita il parco di Colle Oppio, raggiungibile in qualche minuto. Ma siamo di fronte a un Liberty declinato in modo meno articolato, più 'popolare'. Il rivestimento è infatti tutto in laterizio e anche i decori, arabeschi, personaggi femminili e volti maschili mitologici immersi in un mare di figure floreali, sono realizzati su lastre di tale materiale, delimitate da cornici di bianco travertino. Sembrano quasi abbellimenti tardivi, per un progetto architettonico votato alla semplicità. E probabilmente sono stati applicati successivamente alla realizzazione dello stesso, per dargli un'aria 'signorile', rispondendo in pieno al gusto dell'epoca.
Di interesse turistico di Roma
Casa dell'Acqua Marcia
Quando si arriva a viale ventuno aprile, a Roma, ci si lascia un po' alle spalle la 'solita' città. Già, perché qui, proprio lungo questa stradona che collega la via Nomentana a Piazza Bologna, l'architettura racconta una storia che vede protagonista lo stile razionalista. Intanto, per volere del duce Mussolini, il luogo prende il nome dal mitico giorno di 'nascita' dell'urbe, poi tutto l'intorno è costruito dall'Impresa Federici, molto attiva negli anni Trenta del secolo scorso, sotto la guida dell'architetto Mario De Renzi, ideatore dei palazzoni dalle forme arrotondate che si possono ancora vedere in giro. Al numero 24 c'è però un edificio diverso, non alto, ora ben restaurato, grigio e color mattone: era una delle sedi della società che si occupava dell'Acqua Marcia, la 'mitica' acqua di uno degli acquedotti più antichi della capitale. Evidente la data di costruzione, 1930, 8° anno dell'epoca fascista; decisamente particolari i medaglioni laterali della struttura: donne e uomini dall'aspetto squadrato e classicheggiante, alcuni intenti a bere l'acqua 'delle meraviglie', talmente leggera da far prendere addirittura le ali!
Di interesse turistico di Roma
Di interesse turistico di Roma
Oriolo's Valley
Oriolo's Valley
Di interesse turistico di Roma
DeafGuideRome
Un interessante alternativa per visitare il Colosseo è quella di prendere parte ad una visita guidata, che ci illustrerà origini, storia e curiosità, che ci faranno vedere questa meraviglia architettonica da un altro punto di vista. Il tour, della durata di un’ora, offre compreso nel prezzo un “walkie-talkie” con il quale si potrà ascoltare senza problemi ciò che la guida spiega.
Attività a Roma
Civitatis
(4.638)
55
Salta le Code
Civitatis
(4.083)
40
In Vendita / Salta le Code
Civitatis
(120)
113
Salta le Code
Civitatis
(551)
136
Salta le Code
Civitatis
(956)
35
Civitatis
(535)
29,50
Civitatis
(367)
28
Civitatis
(164)
28
Civitatis
(92)
19
Civitatis
(50)
45
Civitatis
(138)
25
Civitatis
(20)
65
Civitatis
(11)
18
Civitatis
(32)
41
Scontato
Civitatis
(10)
35
Scontato
Civitatis
(16)
50
Civitatis
(17)
30
Civitatis
(3)
50
Civitatis
(13)
50
Civitatis
30